PALLAVOLO – CAMPIONATO SERIE C MASCHILE

Continua la lotta al vertice a suon di vittorie

5 squadre in 5 punti. La Libertas assolve in modo brillante il suo compito.

LIBERTAS  GENZANO  –  VOLLEY PRATI  3-0
(25-12; 25-19; 26-24)

LIBERTAS GENZANO:  Franceschetti  4, Cimini  5, Pera 12, Ciccarelli (cap.) 13, Fratarcangeli  3, Fattori Matteo 1, Fattori Simone 2, Andreassi 7, Menichelli 5, Corsetti 1, Marinelli L. 5, Mastrostefano (libero) (ricezione: positiva 56% – perfetta 33%) – 1° All.: Emili – 2° All.: Rosati

Aces: 6  – battute sbagliate: 11  – muri vincenti: 9
Durata gara : 1 ora e 9 minuti
Giornata numero 18 nel girone B della Serie C Maschile. Vincono tutte e cinque le prime della classe ed in tal modo rimane immutato il vertice ed anche le distanze tra le pretendenti. In vetta troviamo ancora Top Volley Sabaudia e Fenice Roma a quota 46 punti, seguono Sport Team Castello a 44, Libertas Genzano a 43 e Tor Sapienza a 41. Tutte molto staccate le altre. Delle cinque formazioni sopra nominate, una sola salirà direttamente nella Serie superiore al termine della stagione regolare mentre le altre quattro dovranno affrontare le forche caudine dei Play Off.

Sabato scorso la Libertas Genzano ha assolto pienamente il suo compito, rispettando i pronostici della vigilia. Ha superato i romani del Prati, rimanendo in tal modo attaccata al trenino della zona alta della graduatoria. Primi due set appannaggio dei biancazzurri di casa che hanno disposto agevolmente degli antagonisti proposti dal calendario. Partiti con il sestetto titolare, i ragazzi di coach Giampaolo Emili, dopo il 9-8 iniziale, han no allungato in modo sensibile, chiudendo in souplesse il parziale d’apertura sul 25-12. Nella seconda frazione di gioco i castellani rientravano subito con due cambi: dentro Andreassi e Menichelli, rispettivamente per Franceschetti e Cimini. Sull’abbrivio, i locali volavano prontamente sul 7-1, ma parimenti frenavano nello stesso modo, subendo un pari parziale negativo dagli ospiti: 8-8 e si ripartiva in parità. Pian piano però la maggiore caratura di squadra della Libertas segnava un solco importante nel punteggio a proprio favore. Sul 17-11 capitan Ciccarelli lasciava il posto di opposto a Lorenzo Corsetti e subito dopo anche Fratarcangeli era sostituito da Luca Marinelli. Dunque formazione giovanissima in campo, con i cosiddetti “senatori” a far tifo in panchina per le nuove leve. Sul 21-16 Simone Fattori subentrava al fratello Matteo in cabina di regia. Il set si chiudeva sul 25-19 in favore dei padroni di casa in virtù di un mani e fuori vincente di Luca Marinelli. Nel terzo gioco, il tecnico di casa confermava in blocco la linea verde in campo ed il punteggio appariva più equilibrato, anche perché i capitolini dimostravano di non starci a perdere senza lottare. Si giocava punto a punto e Prati andava per la prima volta avanti sul 12-13, raggiungendo quindi le due lunghezze di vantaggio sul 16-18. Il successivo time-out chiesto dalla panchina locale portava all’aggancio sul 18-18. Prati però non mollava ed aveva la sua grossa chance sul 21-23 a favore, ma sprecava l’occasione con due suoi errori consecutivi. Era allora Genzano a conquistare la prima palla match con un muro di Edoardo Menichelli. I romani si riportavano però in parità e si andava dunque ai vantaggi. Qui gli ospiti sparavano fuori di poco un “rigore” e Marinelli allora mandava tutti sotto le docce con un diagonale vincente da posto 4. 26-24 e 3-0 complessivo per i padroni di casa in un’ora e 9 minti di gioco. Sabato prossimo trasferta in riva al Tirreno. Si gioca alle 20.30 a Nettuno. Corsa ed emozioni continuano.          

Danilo Mancini                                                    
nella foto: Matteo Fattori, 20 anni nella Libertas