Una squadra romagnola sta viaggiando spedita verso l’elite del calcio femminile italiano. Il San Zaccaria è al comando del girone C di Serie B con addirittura 14 punti di vantaggio dall’inseguitrice Mestre a sei turni dal termine e vede sempre più vicino il sogno chiamato A.
Questo potrebbe essere davvero l’anno buono per compiere il grande salto per il club ravennate, dopo averlo sfiorato nello scorso campionato concluso in piazza d’onore: Ormai ci siamo, mancano 4 punti alla matematica e faremo il possibile per conquistarli in fretta e raggiungere un traguardo più che meritato -spiega il tecnico della battistrada, Jacopo Leandri- stiamo disputando una stagione davvero eccezionale, il gruppo ha acquisito una maturità ed un’organizzazione di gioco tali da riuscire anche a sopperire ad ostacoli ed assenze importanti. I numeri testimoniano appieno questo, perchè in 19 gare la capolista ha ottenuto 17 vittorie, un pareggio ed è caduta soltanto contro il Mestre.

Con 52 punti, il miglior attacco (60 reti segnate) e la seconda miglior difesa la formazione ravennate si avvia verso il raggiungimento di un traguardo storico: Sapevamo di avere qualità e di poter stare ai vertici, ma partita dopo partita è aumentata la consapevolezza nei nostri mezzi e tutte le componenti della rosa hanno dimostrato di essere all’altezza quando sono state chiamate in causa -proseguel’allenatore, al secondo anno alla guida delle biancorosse – siamo una squadra vera e ci aiutiamo nelle difficoltà; ho a disposizione giocatrici duttili che mi consentono di avere varie soluzioni ed inoltre abbiamo un sistema di gioco che ci ha permesso di sfruttare al massimo le loro caratteristiche.
Nel San Zaccaria spiccano alcune ragazze con un passato in A come Moglie, Piolanti, Mariani e Gaburro, capocannoniere è Cimatti (14 gol all’attivo), il difensore goleador Pancaldi (6 reti) è la stakanovista non avendo saltato nemmeno un minuto di gioco, poi ci sono alcune giovanissime che si stanno mettendo in mostra come gli esterni Quadrelli e Santoro (convocata in Under 17) o la centrocampista Prenga, già a bersaglio 5 volte.
Un mix perfetto che si sta rivelando inarrestabile. Nel frattempo il campionato è fermo per la sosta e riprenderà il 16 marzo col derby in casa del Castelvecchio che il San Zaccaria cercherà di superare per avvicinare ulteriormente la matematica promozione. E se davvero sarà Serie A: Per ora siamo concentrati sulle prossime impegnative sfide che  attendono -chiude Leandri- quando avremo raggiunto il traguardo avremo tempo e modo di parlare e programmare il futuro

Ufficio Stampa