“Rari Nantes in Gurgite Vasto – Rari Nuotatori sparsi nel vasto gorgo”, locuzione latina utilizzata da Virgilio per descrivere il naufragio della flotta troiana di Enea per mano della dea Giunone. Sono tante le società sportive ad averla scelta per nome, in questo caso Rari sta per Scelti. Sabato alla Zanelli di Savona è derby tra due squadre che portano questo storico nome: Rari Nantes Bogliasco e Rari Nantes Savona. Sulle rispettive panchine due grandi amici, ex compagni di squadra, Angelini e Bettini, simultanei nel condividere il palcoscenico più bello della pallanuoto italiana. E’ la 7° di ritorno, arbitrano Bianchi e Petronilli. Squadre speculari, anche per le scelte societarie, la cantera a cui attingere, i ragazzi da far crescere. Uno di questi si chiama Edoardo Di Somma, il più piccolo di tre fratelli, tutti pallanuotisti, lui è un talento, osservato speciale. Ci presenta il derby.

 

Come finisce la partita:-“Vogliamo vincere. Arriviamo da un periodo di carico, ci siamo allenati e preparati. Giocheremo in un campo difficile contro avversari tosti ma noi vogliamo fare bene”.

C’è ancora amarezza per il risultato dell’andata:-“Avevamo giocato alla pari, è finita più uno per loro, vogliamo prenderci la nostra rivincita”.

Tu li conosci molto bene, squadra giovane quindi avversari anche nelle altre categorie ma con alcuni compagno di Nazionale:-“Jacopo Alesiani, ’96 come me, in Azzurro insieme. E’ molto bravo ma non è l’unico. Ci sono giocatori tosti, considerati importanti nel panorama italiano. Un po’ come da noi”.

Tante battaglie:-“Come avversari, è un derby molto sentito. Squadra pesante: Bogliasco-Savona è partita storica”.

Come si fa ad accantonare tutto e in Azzurro diventare compagni di squadra:-“E’ bello giocare insieme, un onore soprattutto con Jacopo”.

Non sabato:-“Eh no”.

Te la vedrai con:-“Colombo, Damonte e Elez”.

Come sono:-“Nuotano tanto, ottimo portiere ma potrebbe capitargli di non essere in giornata. Noi però dobbiamo giocare con la testa e non avere fretta. Iniziare forte e far capire che la partita la portiamo a casa noi”.

Ufficio Stampa Rari Nantes Bogliasco