”La maglia Azzurra è il sogno di ogni calciatore!” chissà quante volte se lo è sentito ripetere, chissà quante volte ha immaginato di poter indossare quella speciale maglia che regala brividi e batticuore.
Ma questa volta Alice Tortelli non immagina, non sogna. Abbozzando sul proprio volto un sorriso, sprigionante un vortice di emozioni, prende atto che quel fantasticare è ormai diventato realtà, che il Mondiale in Costa Rica Under 17 è alle porte e che lei è lì, iscritta nella lista delle convocate.
Entusiasmo, carica, motivazione, emerge tutto ciò dall’intervista rilasciata dalla giovane promessa all’Ufficio Stampa viola, in vista di un’esperienza unica ed  irripetibile della propria vita..

Un Mondiale che ti aspetta, mille nuove sensazioni da vivere e provare in una sola ed indimenticabile avventura. Come si sente la nostra stella azzurra prima della partenza per il Costa Rica?
“Eh… non saprei spiegare. Agitata, presa dalla frenesia. Oltre ad essere una delle mie prime apparizioni in Nazionale andrò addirittura a giocarmi un Mondiale quindi penso che immaginiate come mi sento.
Sarà anche la prima volta che mi assenterò in maniera netta dalle mie abitudini e dalla mia routine…
Inutile dirlo: sono in gran fermento!”

Una parola per descrivere il tuo attuale stato d’animo.
” Non ne basterebbe una, ne servirebbero centinaia, migliaia, milioni. Non saprei: in questo momento si agitano dentro di me così tante emozioni che è difficile racchiuderle in una sola parola.”
Ad una giovane promessa tutta viola è logico chiederglielo: conoscendo le potenzialità della comitiva azzurra dove potrete arrivare in questo storico cammino?
”Non pongo né limiti né paletti. Sicuramente posso affermare, con estrema tranquillità, che questo gruppo arriverà alla rassegna per imporre il proprio gioco, poi sarà solamente il campo a stabilire il nostro percorso.
La speranza di noi tutte Azzurrine è quella di arrivare più in fondo possibile. Come sappiamo il Calcio può sempre riservare piacevoli sorprese…”

Ultima, ultimissima battuta… Il sogno…
“Il sogno? Non succede ma se succede… No, a parte gli scherzi, quando si parte per questo genere di avventure si parte sempre per vincere, mai per presenziare.
Per questo non tremo nel dire: Alzare la Coppa del Mondo al cielo del Costa Rica!”

Ufficio Stampa: Mattia Martini.