3-0
(25-17/25-16/25-15)

BRE LANNUTTI CUNEO: Gonzalez 5, Casadei 8, Maruotti 11, Antonov 10, Kohut 13, De Togni 7, De Pandis (L), Marchisio (2L), Coscione, Rouzier, Rauwerdink 3. A disp.: Alletti, Picco. All. Piazza.
ALTOTEVERE CITTA’DI CASTELLO:  Corvetta, Van Walle 12, Fromm 15, Massari 4, Piano 4, Rossi, Tosi (L), Carminati 1, Dolfo 1, Marchiani, Franceschini 1. A disp.: Sartoretti, Lensi (2L).
Note: Cuneo (b.v. 3, b.s. 9, muri 13, errori 3), Città di Castello (b.v. 0, b.s. 7, muri 9, errori 4)
Purtroppo fi nisce come all’andata con Cuneo che festeggia il quasi sicuro quinto posto e l’Altotevere sconfitta in tre set che dovrà provare a guadagnarsi i play off nelle prossime due partite dopo la sosta per la coppa Italia.


Avvio in equilibrio per la partita con Fromm da una parte e Casadei dall’altra (4-4). Un muro di Kohut piazza il break (6-4); è Antonov l’attaccante più servito in questa fase per i padroni di casa mentre Corvetta cerca di mettere in partita tutti i suoi attaccanti ma è Casadei a siglare un altro punto di vantaggio (10-7). Cuneo va ancora avanti con Kohut a muro (11-8), risponde capitan Van Walle a muro sulla pipe di Maruotti (11-9). Alla sosta di metà set la Bre Lannutti conduce per 12-9 che diventa 13-10 nell’azione successiva.  Città di Castello lotta ma va sotto di quattro (16-12) sempre sul servizio di Antonov che poi contrattacca la palla del 18-13 (time out Radici). E’ sempre l’italo-russo a portare i suoi a quota 20 contro i 14 dell’Altotevere che soffre la pressione dei padroni di casa al servizio e a muro. Radici ferma ancora il gioco sul 22-15 ed ottiene un muro di Piano (22-16)  ma Maruotti porta i suoi al set ball. Un ace di Kohut chiude il set.

Si riparte nel secondo set sempre con una fase di punto a punto ma è ancora una volta la squadra di Piazza a murare con Maruotti per il primo vantaggio (6-4). Ma la Bre Lannutti in un batter d’occhio mette a segno altri tre punti che sterzano la frazione in direzione dei piemontesi. Andrea Radici ci vuole parlare su e chiama i suoi in panchina ma non ottiene molto perché la battuta di Cuneo è ficcante con Maruotti (12-6). Al rientro dal time out tecnico l’Altotevere recupera un paio di punti (12-8) anche se non riesce a riavvicinarsi ancora per tentare di invertire le sorti del set (14-9, punto di Fromm). Poi un errore di Casadei e un muro di Piano consentono alla squadra di Radici di accorciare le distanze (17-14 e time out Piazza) ma le difficoltà in ricezione continuano e Cuneo rimette a distanza l’Altotevere (20-14). L’allenatore biancorosso chiama ancora time out  ed inserisce Dolfo per Massari. Città di Castello commette un paio di ingenuità (23-15) e lascia strada a Cuneo anche per il secondo set.

In avvio di terzo set è ancora la ricezione dell’Altotevere ad andare in difficoltà: sul 4-0 Andrea Radici chiama subito time out mentre i tifosi giunti a Cuneo non smettono di incitare i propri beniamini che recuperano due punti (5-2). Va di nuovo in campo Dolfo per Massari, il trend del terzo set però è ancora da parte cuneese anche perché Antonov ferma Van Walle (11-6). C’è un mini recupero ancora di Van Walle (11-8) poi la Bre Lannutti si porta sul 13-8 col servizio di De Togni. Da parte Altotevere Christian Fromm è il più continuo e recupera tre punti (14-11). Cuneo purtroppo  non si lascia intimidire da questa fiammata e scatta ancora, sempre con il servizio ed il muro che lancia i padroni di casa sul 18-12. Entra anche Franceschini che si fa subito notare con un bel primo tempo (20-14) ma nemmeno il suo ingresso, con quello di Marchiani, inverte le sorti del set (23-15). Sul 24-15 la Bre Lannutti ha ben nove palle match: Rauwerdink chiu de al primo tentativo.

Altotevere Città di Castello Pallavolo

Ufficio stampa

Stefano Signorelli