Ancora un impegno in Spagna per gli azzurri che prenderanno parte all’European Nations Championship (5-8 marzo) in programma sul percorso del Real Club de Golf Sotogrande, nei pressi di Cadice. La squadra maschile è composta da Edoardo Raffaele Lipparelli, Guido Migliozzi, Renato Paratore e da Lorenzo Scalise ed è accompagnata dall’allenatore Alberto Binaghi, Fanno parte della formazione femminile Virginia Elena Carta, Martina Flori e Carlotta Ricolfi, che saranno seguite dall’allenatore Gianluca Crespi.

Entrambi i tornei si svolgono sulla distanza di 72 buche con classifica a squadre (validi tre risultati su quattro per i ragazzi e due su tre per le ragazze) e individuale.

INTERNAZIONALI DI SPAGNA: TITOLI A DANIEL BERNA E A LINNEA STROM, ESCE IN SEMIFINALE ENRICO DI NITTO – Enrico Di Nitto si è fermato in semifinale, battuto per 3/2 dall’austriaco Robin Goger, nello Spanish International Amateur Championship “Copa S.M. El Rey”, svoltosi sul percorso del Club de Golfe La Reserva de Sotogrande (par 72), a San Roque nei pressi di Cadice. Ha vinto lo spagnolo Daniel Berna, che in finale ha sconfitto lo stesso Goger per 3/2, dopo aver travolto in semifinale il connazionale Ivan Cantero (7/6).

Di Nitto ha disputato un ottimo torneo sin dalla qualificazione medal, dove si è classificato secondo con 140 colpi (73 67, -4) alle spalle dell’iberico Victor Pastor (139 – 73 66, -5). Ha avuto accesso tra i 32 ammessi ai match play anche Edoardo Raffaele Lipparelli, 18° con 147 (74 73, +3). Entrambi gli azzurri hanno superato il turno iniziale: il primo ha eliminato il francese Victor Veyret (3/1) e Lipparelli l’altro transalpino Ugo Coussaud, poi il tabellone li ha messi di fronte e ha prevalso Di Nitto (2/1). Sull’esito Lipparelli ha commentato: “Il match con il mio amico Enrico non è stato molto bello, ma sicuramente divertente e alla fine ha avuto ragione lui, più incisivo nei momenti chiave”.

Nei quarti il romano, tesserato per il Parco di Roma, ha estromesso lo spagnolo Tom Ferrer (4/3), quindi la finale sfumata nel pomeriggio della stessa giornata. “Ho affrontato Ferrer – ha detto Di Nitto – molto sicuro dei miei mezzi e con l’atteggiamento mentale giusto. Eravamo pari dopo nove buche, poi ho realizzato quattro birdie di fila che mi hanno portato sul 3 up e con un altro birdie alla 15 ho chiuso il match. Contro Robin Goger ho effettuato parecchi brutti colpi che hanno dato fiducia all’austriaco, il quale è stato meno falloso di me. Comunque sono contento di come mi sono comportato, dalla bella prova in qualifica fino al terzo posto pari merito.”

Non hanno superato la qualificazione: Teodoro Soldati, 34° con 150 (74 76, +6), Lorenzo Scalise, 53° con 152 (80 72, +8), Guido Migliozzi, 58° con 153 (78 75, +9), Jacopo Guasconi, 68° con 154 (79 75, +10), Luigi Botta (78 77) e Takayuki Matsui (77 78), 73.i con 155 (+11), e Jacopo Vecchi Fossa, 95° con 158 (78 80, +14).

Nel Trofeo delle Nazioni l’Italia B (Di Nitto, Scalise, Vecchi Fossa) si è classificata al secondo posto con 290 (+2) colpi davanti a Danimarca A con lo stesso punteggio. Al primo con 288 (par) Francia C (Thomas Le Berre, Joris Etlin, Mathieu Decottignies), al nono con 296 (+8) Italia A (Lipparelli, Migliozzi, Soldati). Ha accompagnato gli azzurri l’allenatore Gianluca Baruffaldi.

Nello Spanish International Ladies Amateur Championship “Copa S.M La Reina” il successo ha arriso alla svedese Linnea Strom, che in finale ha liquidato l’inglese Annabel Dimmock (2/1). In semifinale avevano sconfitto rispettivamente la francese Shannon Madeleine Aubert (2/1) e l’altra transalpina Anyssia Herbaut (3/2).

E’ entrata tra le 32 promosse ai match play Virginia Elena Carta con il 12° posto (152 – 76 76, +8) in qualifica dove la danese Nanna Koerstz Madsen ha avuto il numero uno nel tabellone con 144 colpi (69 75, par). L’azzurra ha poi battuto la scozzese Alyson McKechin (3/2), quindi ha lasciato strada all’olandese Dewi Weber (4/3).

Non hanno superato il taglio Lucrezia Colombotto Rosso, 43ª con 159 (78 81, +15), Roberta Liti, 49ª con 160 (83 77, +16), Martina Flori (88 80) e Camilla Mortigliengo (86 82), 84.e con 168 (+24).

Nel Trofeo delle Nazioni successo con 296 (+8) della Svezia (Linnea Strom, Emma Svensson, Christine Danielsson), che ha preceduto la Danimarca (297, +9) e la Spagna A (299, +11), al 12° posto con 312 (+24) Italia A (Liti, Carta, Flori) e al 19° con 327 (+39) Italia B (Mortigliengo, Colombotto Rosso). Ha seguito le azzurre l’allenatore Roberto Zappa.

Ufficio Stampa FIG