GIALLO NERE A “FORZA DIECI” SPAZZANO LE BABY DEL BIASSONO

La squadra di casa ottiene il risultato più rotondo della stagione

IL TERZETTO VISCONTI, YORDANOVA E PALMAS NE ACCUMULA 56

Saldamente al comando della Poule Retrocessione, la compagine campidanese può dirsi ormai salva. L’aver raggiunto il traguardo non fa cessare gli stimoli di coach Staico che chiede ulteriori miglioramenti con l’ausilio di tutta la rosa. La modesta formazione brianzola è stata travolta dalla velocità di Lussu e compagne che col il pressing e le rapide aperture per il contropiede hanno spiccato il volo (21 – 00). Quando mancano due minuti scarsi al termine del primo periodo arriva anche la segnatura ospite con Colombo che a fine gara risulterà la più pericolosa della sua squadra.

L’idea di far giocare tutte quante è dettata non solo dalla volontà di agevolare il processo di maturazione delle più giovani, ma si rende necessaria per non forzare troppo le titolari che fanno registrare acciacchi di ogni tipo. Anna Lussu gioca appena sette minuti, ma anche Greta Brunelli; Emanuela Tinti e Roks Yordanova preferiscono tutelare le zone contuse. Alessandra Visconti sembra la più tonica grazie alle sue molteplici segnature e alla leadership assoluta nei rimbalzi; a fine gara anche lei si lagnerà per i dolori alla schiena e alla caviglia. Pronta a dare il suo contributo si fa trovare Laura Palmas con un buon 67% dai tiri da due. Hanno tempo e modo di esibire le loro qualità anche le tre under Sara Angius, Claudia Canalis e Eugenia Dessì, coadiuvate sovente da Elena Nordio. Ora il campionato si ferma per una settimana e subito dopo il pallone accoglierà l’incontro più sentito dalla tifoseria selargina: il derby con la Virtus.

I COMMENTI DEL DOPO GARA

Fabrizio Staico (allenatore San Salvatore): “Come detto sin dall’inizio della Poule Retrocessione, stiamo giocando per dare un senso a tutto questo percorso. Si lavora in prospettiva futura cercando di dare possibilità a giovani e meno giovani di potersi esprimere ed essere sempre più protagoniste del nostro progetto. Ora ci attende la Virtus e come sempre ci terremo a fare bella figura. Non solo io ma anche le ragazze. E come sempre saremo supportati dalla grande famiglia del San Salvatore che in occasione dei derby ci segue numerosissima al punto da non fare distinzione tra gare interne e esterne. ”.

Mariano Contu (dirigente San Salvatore): “Non dobbiamo mai dare per scontato il risultato. Se poi in campo ci sono dei valori e la partita viene condotta con la testa e non con le emozioni, vengono fuori buoni risultati. Con l’inserimento di tre under in campo ne abbiamo potuto constatare lo stato di preparazione. Sono contento del loro rendimento perché significa che stiamo tirando su un buon gruppo che garantisce il futuro della società. Senza ombra di dubbio posso affermare che abbiamo dei gruppi giovanili molto interessanti. Ciò che ci preme come società è di dare continuità a questo movimento e dobbiamo continuare così, investendo in maniera oculata le nostre risorse”.

Alessandra Visconti (San Salvatore): “Sin dall’inizio siamo andate subito avanti. Col passare dei minuti Fabrizio si è tranquillizzato e ha lasciato spazio alle più giovani. E sono contenta di questa scelta perché le mie compagnette hanno potuto dire la loro giocando più minuti del solito. Sin dalla prima azione abbiamo voluto esprimerci in transizione perché il nostro allenatore ce l’ha chiesto esplicitamente. Mi pare che siamo riuscite nell’intento. Questo turno di riposo tra l’andata e il ritorno ci serve per recuperare un po’ le forze e arrivare tranquille per ricevere la Virtus. Sarà una delle partite più difficili e quindi vorremmo arrivare cariche.”.

Greta Brunelli (San Salvatore): “La gara è stata molto facile. Il Biassono è squadra formata da ragazze giovanissime che stanno intraprendendo un percorso di maturazione. Negli anni futuri probabilmente diventeranno valide atlete ma oggi ci hanno consentito di fare qualsiasi cosa. Brucia ancora la sconfitta subita dall’Astro Cagliari, forse le avevamo sottovalutate. L’aver perso con una squadra che punta più al divertimento brucia ancora di più. Nel girone di ritorno faremo il possibile per mantenere la vetta e controllare la situazione”.

Laura Palmas (San Salvatore): “All’inizio di questa partita Fabri Staico ci ha semplicemente chiesto di giocare coralmente in attacco e in difesa. Ha lasciato tanto spazio a chi generalmente entra per poco tempo, facendo riposare le altre come per esempio Anna e Greta. Tutto sommato è andata bene, anche se si può sempre fare meglio. Da questo finale di stagione ci aspettiamo solo di migliorare partita dopo partita”.

Claudia Canalis (San Salvatore): “Ormai sto giocando da diversi mesi con le senior e quando scendo in campo mi sento abbastanza tranquilla. Semmai un po’ di ansia c’è sempre prima che la gara cominci Posso contare sull’apporto di un allenatore e di compagne che mi somministrano la giusta dose di responsabilità. Diverso è quello che accade quando gioco nelle giovanili; in quei casi tendo spesso a trascinare la squadra prendendo l’iniziativa”.

Eugenia Dessì (San Salvatore): “Giocare in serie A mi dà l’opportunità di confrontarmi con giocatrici molto più esperte di me. Quello che sto trascorrendo con il San Salvatore è un bellissimo anno, sto crescendo tanto. La società è fantastica e le mie compagne sono splendide. Mi aiutano tanto in allenamento e durante le gare ufficiali mi invogliano a migliorare. E poi non di meno allenatore e dirigenti. Dopo la sconfitta nel derby con l’Astro abbiamo trascorso una settimana serena. Però il nostro allenatore voleva subito riscattarsi e quindi la pressione non è mancata, ma è positiva perché ci ha permesso di esprimerci bene oggi. Sono sicura che Fabrizio in questa seconda parte della Poule ci darà più fiducia e opportunità e io cercherò di sfruttarle al meglio”.

Stefano Fassina: (Allenatore Bk Femm. Biassono): “Questa gara non mi ha soddisfatto. La mia squadra si è presentata con un 2 su 25 al primo quarto. Non è stato un bel biglietto da visita soprattutto perché alle ragazze chiedo sempre di affrontare qualsiasi partita con molta concentrazione perché é importante sia per la loro crescita, sia perché in palio ci sono due punti che a noi servirebbero tantissimo. Abbiamo affrontato un’avversaria che si trova per caso in questa condizione di classifica ma che in realtà è un’ottima squadra. La differenza di valori e qualità tecniche, atletiche e fisiche si vedono, ma noi non abbiamo dato il 100%”.

IL TABELLINO:

SAN SALVATORE SELARGIUS – BK FEMM. BIASSONO 89 – 47

Basket San Salvatore Selargius: Yordanova 14, Lussu 7, Angius 5, Brunelli 8, Canalis, Palmas 14, Tinti 4, Visconti 28, Nordio 7, Dessì 2. Allenatore: Fabrizio Staico.

Bk Femm. Biassono: Ferrazzi 2, Iasenza, Fumagalli 10, Rossi 2, Frigerio 9, De Ponti 5, Sallustio, Ottolina 4, Colombo 15, Giorgi ne.

Allenatore: Stefano Fassina

Arbitri: Matteo Semenzato (VE) – Leonardo Furlan (PD)

Parziali: 29– 4; 46 – 22; 69 – 33