Acqua&Sapone Umbertide – Lavezzini Basket Parma 69 a 59 (37-24)
Battuta d’arresto anche ad Umbertide per il Lavezzini Basket Parma che esce sconfitto dal campo dell’Acqua&Sapone con il punteggio di 69 a 59 e deve dire addio al quinto posto in classifica, lasciato a Venezia che a sorpresa ha sconfitto Ragusa. A fare la differenza nei primi minuti di gioco è la tripla iniziale di Putnina, ma brave sono Ngo Ndjock e Zanoni a recuperare e passare pure in vantaggio al quinto (10 a 11). Male però sul piano dei falli dove Parma ne commette troppi e finisce troppo presto il bonus a disposizione. D’altro canto le padrone di casa sfruttano alla grande i tiri liberi con grande precisione.

Quella precisione che, invece, decisamente manca alle crociate nel tiro da tre: al termine del primo tempo sarà un mesto 0 su 6. Ma torniamo al primo parziale che si chiude con Umbertide che compie il primo allungo nel finale dopo un buon testa a testa durato alcuni minuti: 18 a 14 alla prima minisirena. Macaulay è in campo, ma pochi minuti. L’atleta statunitense convocata per l’All Star Game di sabato prossimo non ha ancora recuperato la condizione migliore dopo l’infortunio della settimana scorsa ed all’inizio del secondo periodo trova spazi o subito Meschi che sostituisce Battisodo con già 2 falli a carico. Al 15’ l’Acqua&Sapone è avanti di 10 (28-18) e dopo il primo canestro su azione di Harmon al 16’, nel finale di tempo le umbre allungano fino a segnare al 19’ i massimo vantaggio sul 37 a 24. Allo scadere il canestro di Zanoni accorcia il gap e le squadre scendono negli spogliatoi sul 37 a 26. La ripresa incomincia nel segno delle umbre che accelerano e si portano al massimo vantaggio del match (+17) al 24’ sul 48 a 31 grazie soprattutto alle sue bocche da fuoco Black e Putnina. Mentre Parma continua a litigare col canestro sul tiro da tre e dalla lunetta. Ci pensa capitan Franchini a rinfrancare gli animi ed invertire il trand con una bella tripla che seguita dal canestro da sotto di Macaulay e l’azione da tre punti di Harmon riaprono il match: 48 a 39. Macaulay sorprende tutti con un’altra “bomba” ed il tiro di Battisodo prima del termine chiudono il terzo quarto sul 54 a 44. L’inizio dell’ultimo minitempo sembra la fotocopia di quello giocato a Venezia 8 giorni orsono. Harmon e Macaulay “sfondano” il tetto dei 50 punti e mentre Santucci commette il quinto fallo le ducali si trovano in un batter d’occhio a meno 3! 56 a 53 un punteggio insperato fino a pochi minuti prima, ma purtroppo evidentemente le gialloblù hanno dato tutto nella rincorsa e nei minuti non riescono nell’impresa seppur vicina. Il punteggio va via, via in un’unica direzione: 57 a 54 al 35’, 61 a 54 al 36’ e 64 a 59 al 38’. Poi il Lavezzini non segna più e Umbertide vince 69 a 59. Harmon, la migliore oggi segna 18 punti, Macaulay 12.

Turno infrasettimanale serale inedito per la stagione in corso per il Lavezzini che m ercoledì alle 20,30 ospita il Priolo al PalaCiti. D’obbligo il ritorno alla vittoria per una migliore griglia di partenza nei playoff oramai acquisiti.

Ufficio Stampa
A.S.D. Basket Parma