CALCIO A 5 – SERIE C1/VENTESIMA GIORNATA

HARBUR SPORTING CLUB – MASCALUCIA C5: 6-2

Sconfitta immeritata per il Mascalucia C5 contro la capolista

Il Mascalucia C5 perde anche sul campo della prima in classifica, ma stavolta la sconfitta è tutt’altro che meritata nonostante l’ampio divario tra le due squadre nel punteggio finale.

I biancazzurri infatti sono stati sconfitti 6-2 sul campo dell’Harbur Sporting Club, nella ventesima giornata del campionato di Serie C1 di Calcio a 5, ma il risultato del match è stato in bilico per buona parte della gara.

Nel primo tempo infatti i padroni di casa erano riusciti a scappare sul 2-0, ma avevano subìto immediatamente il ritorno dei ragazzi di Mister Uberto Previti, bravi a riagganciare il 2-2 grazie ad un goal di Walter Abate e ad uno di Bomber Gigi Marchese.

Nella ripresa l’Harbur iniziava ad attaccare a testa bassa, esponendosi alle ripartenze del Mascalucia C5, che andava vicino al sorpasso ancora con Marchese, protagonista di una punizione micidiale fermata solo dalla traversa. A quel punto i padroni di casa siglavano il 3-2 in contropiede, ma i biancazzurri non mollavano e stavolta Marchese beccava un doppio palo interno, vedendosi così negare ancora una volta dalla dea bendata la gioia del goal. Il Mascalucia C5 continuava il proprio assedio, ma l’Harbur era brava ad approfittarne e a trovare altre due reti, cogliendo di sorpresa gli ospiti ancora in contropiede. Mister Previti le provava davvero tutte, mettendo dentro Enzo Granata in porta come under per dare fiato ad un esausto e generosissimo Walter Abate e scegliendo quattro uomini d’esperienza per tentare la rimonta. Il giovane estremo difensore biancazzurro non tradiva le attese e i suoi compagni di squadra cercavano fino all’ultimo di ristabilire le sorti dell’incontro, che però era ormai compromesso e si chiudeva sul definitivo 6-2, in virtù di un fortunoso goal della capolista propiziato da un rimpallo.

Il commento del Presidente del Mascalucia C5 parte proprio dall’esordio positivo del giovane portiere biancazzurro e si conclude con affettuoso ringraziamento a Massimo Passanisi per la difficile scelta fatta dall’attaccante: “Anche se abbiamo perso – dice Nicola Caruso – stavolta sono contento della nostra partita. Siamo stati in corsa per quasi tutto il match e giocare con questa aggressività sul campo della capolista credo non sia cosa da poco. Ritengo positivo anche l’esordio di Enzo Granata, che ha subito dimostrato il proprio valore con qualche parata importante. Peccato aver preso tutti quei goal in contropiede, perché avremmo meritato sicuramente di più, ma penso che si sia capito ancora una volta quanto questa squadra abbia bisogno delle giocate di Marchese e Abate. Sabato affrontiamo Ispica e sarà un altra partita difficilissima, perché loro sono secondi ad un solo punto dal primo posto. Noi però ce la giocheremo e faremo di tutto per provare a riprenderci ciò che abbiamo lasciato per strada negli ultimi tempi, ben sapendo che tra poco il nostro calendario inizierà a diventare leggermente più agevole. Desidero invece ringraziare Massimo Passanisi, che ha deciso di rescindere il contratto con noi per i problemi fisici che non gli hanno mai permesso di entrare in condizione. Ha fatto un gesto eccezionale, riconoscendo di non poterci offrire quello che sperava di dare a questa squadra e preferendo chiudere il nostro rapporto consensualmente, per iniziare a pensare alla carriera da allenatore. Massimo ha dato tantissimo a questo sport da giocatore e sono sicuro che lo farà pure da tecnico. Anche se con noi non è riuscito a centrare l’obiettivo prefissato, lo ringrazio di vero cuore a nome di tutta la nostra società per l’umiltà con cui si è messo a nostra disposizione e per l’onestà e l’amicizia che ha mostrato nei confronti di tutti noi. Gli auguro le migliori fortune per la sua nuova carriera, certo che farà bene anche da allenatore”.
Il match tra Mascalucia C5 e Arcobaleno Ispica, valido per la ventunesima giornata del campionato di Serie C1 di Calcio a 5, si giocherà Sabato 1 Febbraio 2014 alle ore 17:00, sul campo del Palazzetto dello Sport di Mascalucia (CT).

Ufficio Stampa