LA GARA DEL QUARTO DI FINALE DI COPPA ITALIA

E’ arrivata a Latina la seconda vittoria consecutiva in campionato per la Bre Banca Lannutti Cuneo. Prestazione in crescita per i ragazzi di Piazza che sotto di due set hanno rialzato la testa, ripreso le redini del gioco e conquistato il tie break. Punti che fanno quindi morale e che confermano il settimo posto in classifica per Gonzalez e compagni.

Chiuso il capitolo Andreoli, non c’è molto tempo per festeggiare: occorre infatti voltare pagina e pensare all’impegnativo match di mercoledì sera. Domani sera andrà infatti in scena il turno di Final Eight della “Del Monte Coppa Italia” e, in base alla posizione ottenuta in classifica al termine del girone di andata, la Bre Banca Lannutti dovrà affrontare la Cucine Lube Banca Marche, sul campo del Fontescodella di Macerata.

Abbiamo contattato Aimone Alletti per una breve dichiarazione post-gara sull’incontro di Latina. Il centrale, chiamato in causa in tutti i cinque set disputati sabato pomeriggio, ha messo a segno 6 punti, con una percentuale di attacco perfetto pari al 67%. “Sabato siamo riusciti a raddrizzare una partita che stava girando a nostro sfavore. Ci abbiamo creduto fino alla fine, anche se abbiamo buttato via il secondo set. Siamo comunque rimasti lì con la testa, concentrati al massimo sulla gara. Infatti nel terzo e quarto parziale siamo riusciti a chiudere, anche se l’Andreoli era riuscita a riprenderci. Personalmente sono davvero contento di aver fatto qualcosa per la squadra, di aver dato il mio contributo. Anche Gonzalez è stato chiamato in causa, a seguito dell’infortunio di Coscione e anche lui ha saputo mettere in campo la grinta e la voglia di vincere. Ci siamo ripresi in mano la partita e abbiamo così portato a casa la seconda vittoria consecutiva”. L’atleta guarda immediatamente al prossimo match: “Lunedì ci siamo trasferiti a Macerata, dove mercoledì incontreremo la Lube nel match di Coppa Italia. Sappiamo che la formazione marchigiana sta attraversando un momento particolarmente difficile e sicuramente nell’ambiente ci sarà tanta pressione. Resta il fatto che comunque i favori del pronostico sono tutti dalla loro parte. Noi sappiamo di non avere nulla da perdere, giocheremo quindi con maggiore tranquillità: e poi sarà il campo a decidere quale sarà il risultato.”

La formazione marchigiana, capolista indiscussa della classifica, arriva da due brusche sconfitte subite la settimana scorsa. Impegnata nella Champions League, la Lube Macerata ha dovuto soccombere a Piacenza, nel match di ritorno dei Play Off 12 della prestigiosa manifestazione continentale. Fuori dalla competizione europea, la squadra di Alberto Giuliani, che ha portato a Cuneo lo Scudetto nel 2010, è rientrata sconfitta dalla trasferta umbra di domenica. La Sir Safety Perugia ha infatti portato a casa il tiebreak, seppur ai minimi vantaggi contro la prima della classe.

I cuneesi hanno al loro attivo due vittorie in campionato, in casa su Verona e a Latina. Cinque punti conquistati in due giornate, che danno ossigeno e maggiore tranquillità alla compagine di Roberto Piazza.

Il pronostico della gara del Quarto di Finale della “Del Monte Coppa Italia” è a favore dei padroni di casa della Lube, ma la formazione piemontese è comunque consapevole delle proprie capacità e sa che dovrà dimostrare sul difficile campo marchigiano quello che è in grado di fare. “Se vogliamo andare al Fontescodella per vincere, dovremmo disputare la nostra miglior partita possibile.” – dichiara Gabriele Maruotti – “Sarà fondamentale impiegare il maggior numero di energie che abbiamo a disposizione e cercare di fare del nostro meglio. Dobbiamo andare a Macerata con la consapevolezza di non avere nulla da perdere e giocare al massimo questa partita!”

DALL’ALTRA PARTE DELLA RETE: LA PAROLA A….Alberto Giuliani

“In questa sfida che mette in palio l’accesso alla Final Four di Coppa Italia dobbiamo ritrovare il nostro gioco, e soprattutto la tranquillità in campo che ci ha contraddistinto per gran parte della stagione finora affrontata. Siamo comunque consapevoli che questo incontro è molto difficile, specialmente per due motivi: la qualità dell’avversario e il fatto che si tratta di una sfida secca, da dentro-fuori, un aspetto che può nascondere grosse insidie.

Dal punto di vista tecnico i nostri obiettivi sono chiari, stiamo lavorando molto in questi giorni sugli aspetti da ritrovare, vale a dire una buona continuità al servizio senza calare di incisività, e anche nel cambio palla, un fattore che ci ha contraddistinto per tutto l’arco della stagione tranne che nelle ultime partite. Dall’altra parte della rete, invece, ci sarà un Cuneo che in campionato sta mostrando di essere una squadra in ripresa. Sono sicuro che il pubblico ci sarà vicino e ci aiuterà in questo fondamentale impegno con i piemontesi, così come per le prossime sfide di questa stagione, da affrontare insieme. Anzi, voglio ringraziare i tifosi per il sostanzioso numero delle loro presenze nelle trasferte di Piacenza e di Perugia”.

I PRECEDENTI: Con ben 73 precedenti, la gara di domani sera è diventata una “classica” del volley. I risultati degli scontri sono pressoché in parità: 38 vittorie per Cuneo, contro le 35 a favore di Macerata. L’ultima partita tra le due formazioni risale al girone di andata del campionato italiano, quando i marchigiani si imposero con un secco 3 a 0 sui cuneesi. La Bre Banca Lannutti superò l’ultima volta la Cucine Lube Banca Marche Macerata nel match europeo di Champions League, aggiudicandosi il tie break e poi il Golden Set, raggiungendo così la storica finale della più importante manifestazione continentale.

Ufficio Stampa

Piemonte Volley