All’andata si giocò al PalaElettra di Pescara per la squalifica del PalaBCC, il ritorno si gioca al PalaCastrum di Giulianova perché al campo dei marchigiani sono rimaste le tre giornate di squalifica per quanto avvenuto nel derby con il Montegranaro. La struttura ha una capienza piuttosto limitata e a tutt’oggi non sappiamo ancora quanti tagliandi d’ingresso potranno essere riservati alla tifoseria vastese, anche se orientativamente si parla di non più di 40 o 50.

La vittoria dell’Elpiediese, con soli 3 punti di scarto (76-79) al suono della sirena finale, è conteggiata fra le sconfitte in casa, anche se si giocò in campo neutro con epilogo nei cinque minuti finali: vastesi avanti di 5(60-55), poi sotto di 6(64-70) con ancora cento secondi di gioco; finale molto concitato dove solo Durini e Fabi realizzarono dalla lunga distanza, mentre fino alla fine si tirò dalla linea della carità con 7/7 BCC e 6/8 per l’Elpidiense, Pozzetti (sul 76-77) insaccò i due liberi per così permettere a coach Marco Sciavi di incamerare l’itera posta in palio. Nel proseguo gli abruzzesi hanno sicuramente raccolto di più e si presentano al PalaCastrum con 22 punti, mentre i marchigiani sono fermi a 14 per essersi visti togliere i due punti conquistati nel derby. Le posizioni di classifica fanno pendere il pronostico a favore della BCC che giunge a quest’importante appuntamento con il suo roster al gran completo, ma gli avversari hanno voglia di riscattare quanto prima la loro falsa partenza nel turno di ritorno mettendo sotto canestro due elementi d’indubbio valore: Francesco Boffini, top scorer di squadra con 233 punti segnati con una media sulle 14 gare giocate di 16,6, e Riccardo Coviello, 225 e 16,1 di media. Coach Sandro Di Salvatore invece si ripete puntando sul collettivo che dopo lo starting five può mettere sul parquet rincalzi capaci di dare un contributo sostanziale con i 107 punti di Federico Durini e i 72 di Luca Di Tizio, aspettando capitan Vittorio Ierbs che potrà tornare utile nel proseguo di un campionato che, dopo la prima fase, vivrà ancora quattro giornate speciali in una fase ad orologio, giocando 2 gare in casa contro le due squadre che la seguono in classifica e 2 gare fuori casa contro le due squadre che la precedono. Classifica alla mano le prime otto accedono al tabellone play off e le vincenti dei quattro gironi si giocheranno nello spareggio promozione (18 e 19 giugno p.v.) i tre posti utili alla serie superiore (1° Campionato Dilettanti Silver), mentre per la quarta rimarrebbe aperto l’eventuale ripescaggio. A conti “fantabasket” potremmo ritrovarci a giocare la prima gara di spareggio, ironia della sorte, proprio con un “nostro passato”, ma da tantissimi anni perché sulla panchina dello Scafati, primo in classifica nel girone D, siede un certo Domenico Sorgentone parte integrante di tanta pallacanestro vastese di stagioni sportive addirittura del secolo scorso (per la cronaca Pall. Pescara vs Scafati 88-75: gara1 qualifica final four Coppa Italia). Ma tornando con i piedi per terra, anzi sul parquet del PalaCastrum, per domenica è quasi tutto pronto, la settimana si chiude oggi facendo il punto sugli avversari e ultimando le rifiniture di schemi e tattiche di gioco da mettere sotto canestro verso la conquista della quarta vittoria in striscia con all’orizzonte due impegni consecutivi al PalaBCC: il primo vs la Poderosa Montegranaro, assolutamente da non sottovalutare, e il secondo vs l’attuale capolista Latina Basket (sabato 8 febbraio ore 20:30) che domenica viaggia alla volta del PalaElettra.

Francesco Tomassoni / Addetto Stampa BCC Vasto Basket