Primo appuntamento agonistico per i portacolori verdi della Mtb Santa Marinella-Cicli Montanini che con i campionati italiani di ciclocross a Orvieto (Terni) hanno aperto il lungo anno solare 2014 che la vedrà protagonista in tutte le discipline del ciclismo: dai prediletti settori della mountain bike e dell’endurance alla strada passando per il cross in fase conclusiva in questo mese di gennaio.
Ben 12 esponenti della formazione sanmarinellese si sono fatti onore nella rassegna tricolore umbra portando a casa risultati soddisfacenti. A cominciare da Giovanni Gatti che ha fatto ritorno nella categoria Elite, ma non è stato semplice fare ritorno in una corsa con i grandi nomi al via (Marco Aurelio Fontana, Enrico Franzoi ed Elia Silvestri su tutti che hanno composto il podio) e con alti ritmi ma ha sfoderato tutta la grinta possibile per chiudere al 19esimo posto in una disciplina a lui conosciuta solo da un anno e mezzo e che gli ha fruttato uno storico titolo italiano tra gli Elite master giusto un anno fa a Vittorio Veneto.

La parte del leone, o quasi, è stata appannaggio di Paolo Tempestini che è andato vicino al podio nella gara master 3 per soli 13 secondi dal terzo classificato Alberto Laloni dell’UC Petrignano. Ben tre i quinti posti ad opera di Marco Ciani Passeri nella gara master 1 e dalle donne del gruppo Elisabetta Dani (master 2) e la new entry del team Mariangela Roncacci (master donna 1) alla sua prima vera esperienza nella disciplina invernale delle due ruote.
Decisi a terminare la gara, hanno tenuto duro per tutta la giornata anche Andrea Ferrante dodicesimo tra gli Elite sport, Gianluca Marinucci (14esimo) e Giuseppe Cherubini (30esimo) nella master 4), Massimo Ubaldini (sesto), Luigi Onofri (14esimo) e Claudio Albanese (16esimo) nella master 5) ed infine il fresco Campione Intersud Vincenzo Scozzafava che ha colto la settima posizione nella gara master 6 over.

Ufficio Stampa
Luca Alò