Poggibonsi vs Arzanese 2-2
Campionato Nazionale Lega Pro
Seconda Divisione Girone B – 19^giornata:

POGGIBONSI vs ARZANESE 2-2

POGGIBONSI: Anedda, Tafi, Roveredo, Rebuscini, Checchi, De Vitis, Baldassin, Croce, Ferretti (81′ Scardina), Pera, Scampini (92′ Pupeschi).
A disposizione: Di Salvia, Tessari, Lellis, Moneti, Casucci.
Allenatore: Marco Tosi

ARZANESE: Fiory, Caso, Palumbo, Rizzo, Patti, Funari (39′ Ricci, 50′ Perna), Improta U., Ausiello (56′ Giannusa), Ripa, Sandomenico, Giacinti.
A disposizione: Sollo, Monaco, Castellano, Improta C.
Allenatore: Salvatore Marra

Arbitro: Sig. Armando Gentile della sezione di Lodi
Assistenti: Santoro di Roma1 e Torre di Chieti

Goal: 25′ Pera (P) su penalty, 45′ Checchi (P), 61′ Ripa (A) su penalty, 72′ Perna.  

Ammoniti: Fiory (A), De Vitis (P), Baldassin (P).  

Espulsi: al 72′ Pera (P)

Note: angoli 5-4, offside 4-2. Recupero 1′ e 4′. Spettatori 410 di cui 131 abbonati per un incasso di € 833,00. Espulso al 72′ il vice allenatore del Poggibonsi Stefano Argilli per proteste.

Poggibonsi vs Arzanese 2-2
Cronaca ed interviste post gara
La cronaca del match.

Poggibonsi ed Arzanese pareggiano per 2-2 in una gara che ha visto i Leoni dominare la prima frazione di gioco per poi subire nella ripresa la rimonta della squadra campana. 
I giallorossi di Mister Tosi schierano dal primo minuto il neo-acquisto Ferretti che funge da centravanti coadiuvato da capitan Pera. L’Arzanese di Mister Marra propone in avanti Ripa con Improta e Sandomenico a supporto della punta campana.
Con la cronaca del match andiamo al settimo minuto: percussione centrale del giallorosso Baldassin che entra in area e calcia, il suo tiro viene stoppato da Patti e la palla arriva sui piedi di Croce che calcia da posizione defilata e l’estremo difensore ospite Fiory si salva con l’aiuto della difesa. Passa solo un minuto e Rebuscini crossa sul secondo palo per Pera che di prima intenzione mette in mezzo per Ferretti che anticipa tutti ma ancora Fiory intercetta la conclusione di rapina del centravanti dei Leoni. L’Arzanese si fa vedere dalle parti di Anedda al 10′ ma la conclusione di Improta viene strozzata dalla difesa giallorossa ed il portiere giallorosso blocca con facilità il tiro. Pericolosi gli ospiti tre minuti dopo con una bella verticalizzazione di Improta per Ripa che calcia disturbato da Checchi e la sfera viene deviata con i piedi da Anedda che sventa il pericolo. I Leoni prendono in mano le redini del centrocampo, iniziano a chiudere nella propria metà campo l’Arzanese ed al 23′ la pressione del Poggibonsi viene premiata. Baldassin serve Pera che allarga il fronte d’attacco servendo Ferretti, Fiory esce a stende il numero nove giallorosso ed il direttore di gara decreta la massima punizione. Sul dischetto si presenta Pera che calcia e Fiory intercetta ma sulla ribattuta ancora Pera realizza l’1-0. Ma il Sig. Gentile di Lodi, per la presenza in area di numerosi giocatori al momento del tiro, fa ripetere l’esecuzione del penalty che lo stesso capitano giallorosso realizza con un bolide a fil di palo. I Leoni cercano di trovare subito il doppio vantaggio e prima ci prova Croce con una conclusione dai venticinque metri che finisce alta dopo sponda di Ferretti (36′) e poi sul finire di primo tempo con Pera che suggerisce per Ferretti che entra in area, Fiory intercetta il suo tiro e la palla arriva a Baldassin che di prima intenzione trova sulla linea di porta il neoentrato Ricci che salva l’Arzanese deviando il pallone indirizzato verso la rete. Dall’angolo seguente battuto da Croce, interviene in piena area di rigore Checchi che supera Fiory per la seconda volta e porta i Leoni al doppio vantaggio dopo i primi quarantacinque minuti.
Nella ripresa, al minuto 56′, ancora Poggibonsi pericoloso con Pera che servito da un cross di Ferretti anticipa il diretto avversario e di testa spedisce a lato di poco. Al 60′ la gara si riapre: su un cross in area effettuato da Sandomenico il direttore di gara punisce la trattenuta di De Vitis che atterra Ripa con lo stesso centravanti che su rigore supera Anedda e realizza il 2-1. L’Arzanese inizia a credere nella rimonta ed i Leoni indietreggiano pericolosamente il baricentro della propria azione. Al minuto 69′ Ripa fa sponda in area per il neoentrato Perna che conclude di prima intenzione di controbalzo facendo la barba al palo sinistro della porta giallorossa. Passano tre minuti e l’Arzanese trova il goal del pari proprio con Perna che appostato sul secondo palo mette in rete di testa una punizione dalla trequarti calciata da Giannusa. Dopo un minuto i Leoni rimangono in dieci per la frettolosa espulsione di capitan Pera dopo uno scontro con Rizzo sulla fascia destra. L’Arzanese cerca il goal vittoria ed i Leoni si difendono a spada tratta ma rischiano grosso proprio all’ultimo minuto di gioco quando Ripa va vicino alla doppietta personale con una rovesciata in bello stile. Al triplice fischio finale la gara termina con il punteggio di 2-2.
Le voci dagli spogliatoi.
Lorenzo Checchi (Difensore Us Poggibonsi): “Oggi ci è mancata quella cattiveria che sul doppio vantaggio doveva venire fuori per gestire meglio la gara. L’episodio del loro rigore ha riaperto una gara già chiusa, hanno preso coraggio e ci hanno messo in difficoltà. Certo è che se noi vogliamo arrivare tra le prime otto gare come quella di oggi non ce le dobbiamo lasciar sfuggire. Il risultato di oggi è arrivato soprattutto per nostri demeriti. Rimaniamo in zona playout e dovremo cercare in tutti i modi di fare punti a Teramo domenica prossima”.

Salvatore Marra (Allenatore Us Arzanese): “Nel primo tempo siamo stati disattenti sulle due reti incassate mentre nella ripresa abbiamo avuto una reazione importante e penso che alla fine il pareggio sia meritato. Per noi il primo passo era quello di raggiungere chi ci precedeva e cioè il Gavorrano e questo primo passo l’abbiamo fatto. Continua la nostra serie positiva, come del resto quella del Poggibonsi e la gara è stata veramente pari su tutto, un goal su rigore per parte ed una rete su palla inattiva sia per noi che per loro. Per noi questo è un ottimo risultato arrivato contro una buona squadra come il Poggibonsi”.

Antonello Pianigiani (Presidente Us Poggibonsi): “Nel primo tempo ci stava addirittura stretto il 2-0 perché il Poggibonsi ha fatto una grande gara mentre nella ripresa penso che il nostro Mister abbia sbagliato nella gestione dei cambi perché eravamo in difficoltà e magari qualche forza fresca dalla panchina avrebbe fatto molto comodo. Ma è normale sbagliare ed il nostro tecnico, a mio parere, è la prima volta che lo fa dall’inizio della stagione. Resta il fatto che il punto di oggi purtroppo non serve a nessuno. Pera al Pontedera? Il Pontedera lo ha chiesto ma io mi auguro e spero che rimanga qua. Ferretti? Oggi ha dimostrato di essere un buon centravanti, ancora non ha i novanta minuti nelle gambe ma è stato sicuramente un buon acquisto. Per quanto riguarda la questione stadio dico solo che è una tipica situazione italiana al limite della barzelletta anche se penso che in occasione della prossima gara casalinga contro il Sorrento la tribuna coperta venga riaperta”.

Giuseppe Cianciolo (Direttore Sportivo Us Poggibonsi): “Non è mai semplice analizzare le gare a caldo anche se forse un po’ di centimetri in più male non ci avrebbero fatto visto che l’Arzanese per buona parte del secondo tempo giocava palle alte per i quattro attaccanti che erano in campo e che non sono gente qualsiasi ma giocatori con qualità come Ripa, Sandomenico, Improta e Perna. E’ vero, stiamo parlando di Pera con il Pontedera e c’è una trattativa in essere: capisco l’affetto per lui da parte dei tifosi ed anche da parte della società visto che è con noi da due anni e mezzo ed è il nostro capitano ma ognuno deve fare i propri interessi, Manuel (Pera, ndr) come calciatore e noi come società. Per quanto riguarda il mercato la nostra priorità

A cura dell’Ufficio Stampa dell’Us Poggibonsi srl