Come di consuetudine di ogni fine d’anno, ogni Associazione Sportiva traccia un primo sommario bilancio su come si è concluso l’anno solare.

Da questo bilancio non può sottrarsi la neonata Associazione Sportiva Dilettantistica Grotte di Castellana Volley.

Il 2013 della Grotte di Castellana Volley può, anzi, deve essere ricordato come l’anno zero del volley in rosa castellanese.

“A qualche giorno dalla chiusura delle iscrizioni al Campionato di Serie C, ci siamo trovati di fronte ad una scelta: far morire definitivamente la pallavolo femminile a Castellana o provare a rianimarla – dicono quasi in coro i dirigenti della Grotte Volley. E così ci siamo guardati negli occhi (Massimiliano Ciliberti, Anna Tanese, Johnny Terrafina e Antonio Vernile, che insieme a Francesca Denovellis sono i soci fondatori) e non ce la siamo sentiti che lo sport più amato dai castellanesi rimanesse orfano di una squadra di pallavolo femminile. Eppure di motivazioni concrete c’è n’erano, a partire dalla grande crisi economica per finire con la mancanza di appassionati disposti a mettere la faccia.

Abbiamo costituito una nuova Società, la Grotte di Castellana Volley appunto, abbiamo acquisito gratuitamente il titolo sportivo e ci siamo iscritti alla serie C, senza tralasciare che abbiamo rinunciato al ripescaggio in B2.”

Con pochi euro da spendere, ma con tanta buona volontà, la dirigenza bianco-azzurra prova ad allestire una squadra che punterà nel corso della stagione a mantenere la serie e a far accrescere l’entusiasmo.

Anna Tanese, Nataly Renna, Antonella Longo, Antonietta Pinto e Mariangela Sibilia sono le prime ad accettare il progetto del sodalizio della Città delle Grotte, alle quali, nel corso del tempo si aggiungono Ilaria Polignano, Gennj Vittorione, Giusy Impedovo, Mariangela Addamiani, Silvia Lacatena, Alessia Esposito, per finire in ordine di tempo con la conferma di Lucrezia Neglia e l’acquisto di Katia Irlando.

L’attuale nona posizione in classifica, considerate le difficoltà iniziali nell’allestire la squadra, è da considerarsi abbastanza positivo.

Buone notizie sono giunte anche dal Settore Giovanile, dove una ventina di bambine, sotto la guida del Responsabile Vincenzo Quarato, si stanno cimentando nella pratica del Minivolley.

Nel corso del 2013 la dirigenza castellanese si è adoperata affinchè crescesse di settimana in settimana la presenza di nuove risorse economiche: a Assimoco Assicurazioni di Nicola Primavera, CI.DE. Consulting, Servizi Integrati & Consulenze, EcoPharma Servizi, Trasporti Speciali Fraccalvieri, Madogas, e Selpa, grazie ad un lavoro certosino dell’encomiabile Massimiliano Ciliberti, in questi ultimi giorni si sono avvicinati la Leoci Autotrasporti, la Mancini Iveco e la Cgf Recycle.

Obiettivo per il 2014? Mantenere la serie C sul campo e iniziare a pianificare la nuova stagione, poiché lo slogan della società è sempre lo stesso: Riprendiamoci il nostro sogno!

Ma il fiore all’occhiello di questo 2013 è la vicinanza della Grotte Volley verso l’Associazione Fiorire Comunque e verso l’Associazione Italiana Siringomielia e Arnold Chiari.

Ufficio Stampa Grotte di Castellana Volley