GOLF – FRANCESCO MOLINARI E MATTEO MANASSERO ALL’HSBC CHAMPIONS IN CINA

Francesco Molinari, reduce dall’ottima prova con secondo posto nel BMW Masters, e Matteo Manassero proveranno a ritagliarsi un ruolo da protagonisti nell’HSBC Champions, quarto torneo stagionale del WGC (World Golf Championships) e secondo delle Final Series nel ciclo di quattro che concludono la stagione dell’European Tour.

Allo Sheshan International GC, di Shanghai in Cina, sarà ancora in campo l’élite mondiale, Tiger Woods escluso. Nel field gli statunitensi Phil Mickelson, Bubba Watson, Brandt Snedeker e Dustin Johnson, i nordirlandesi Rory McIlroy e Graeme McDowell, gli spagnoli Sergio Garcia, Miguel Angel Jimenez e Gonzalo Fernandez Castaño. gli inglesi Lee Westwood, Justin Rose, Luke Donald, Paul Casey e Ian Poulter, campione uscente, i sudafricani Ernie Els e Louis Oosthuizen, il tedesco Martin Kaymer, il giapponese Hideki Matsuyama e il thailandese Thongchai Jaidee.

Francesco Molinari torna sul percorso dove vince questa gara nel 2010, e che si addice alle sue caratteristiche, e pertanto appare particolarmente motivato. La scorsa settimana ha rimesso le cose a posto nel World Ranking, portandosi dal 49° al 37° posto e quindi riconquistando una posizione più sicura tra i “top 50”, ma vuole anche approfittare del momento favorevole per salire ancora. La settimana di riposo è costata invece tre passi indietro a Matteo Manassero (34°), che in questo finale di stagione ha l’obiettivo di ritrovare il suo gioco migliore.

Il montepremi è di 6.165.000 euro dei quali 1.012.145 euro saranno appannaggio del vincitore.

Il torneo su Sky – Il WGC HSBC Champions sarà teletrasmesso in diretta e in esclusiva dalla TV satellitare Sky, sui canali Sky Sport 2 e 2HD, con collegamenti da giovedì 31 ottobre a domenica 3 novembre dalle ore 4 alle ore 9. Repliche: giovedì 31, alle ore 19 (Sky Sport 3 e 3HD); venerdì 1 novembre, dalle ore 10 e dalle ore 0,30 ((Sky Sport 3 e 3HD); sabato 2, dalle ore 10 e dalle ore 18,30 (Sky Sport 3 e 3HD); domenica 3, dalle ore 19,45 ((Sky Sport 2 e 2HD).

CHALLENGE TOUR: A DUBAI SI ASSEGNANO LE ‘CARTE’ PER L’EUROPEAN TOUR 2014 CON PAVAN E CRESPI IN CORSA – Il Challenge Tour si conclude con la disputa del Dubai Festival City Challenge Tour Grand Final (31 ottobre-3 novembre) sul percorso del Al Badia GC by InterContinental a Dubai al quale sono stati ammessi i primi 45 classificati nell’ordine di merito compresi Andrea Pavan e Marco Crespi. Al termine verranno assegnate quindici ‘carte’ per l’European Tour 2014 ai primi della money list guidata al momento da Andrea Pavan, due volte a segno in stagione e che ha già vinto questo torneo nel 2011, al San Domenico Golf.

Il romano (E 132.081) ha un buon margine di vantaggio sullo statunitense Brooks Koepka (119.423), che però non sarà in gara poiché da tempo gioca nell’European Tour avendo conseguito tre titoli in stagione, e sullo svedese Johan Carlsson (E 103.111), ma essendo in palio una prima moneta di 56.650 euro, su un montepremi di 330.000 euro, possono, in caso di vittoria sorpassare Pavan, oltre a Carlsson, anche l’olandese Daan Huzing (E 102.619), lo spagnolo Adrian Otaegui (E 102.441), il finlandese Roope Kakko (E 97.213), e il portoghese José-Filipe Lima (E 94.272). Tutti, però dipenderanno dalla posizione in graduatoria dell’azzurro che con un secondo posto renderebbe impossibile il sorpasso a tutti, mentre con un terzo finirebbe in seconda posizione (occupata anche nel 2011) in caso di vittoria di Carlsson, Huizing, Otaegui o di Kakko.

Si gioca tutto Marco Crespi, che proprio domenica scorsa, al termine dell’Oman Classic, è scivolato al 16° posto della money list, ma ha almeno tre giocatori a tiro, nell’arco di poco più di mille euro, ossia lo statunitense Daniel Im (13°), l’inglese Sam Walker (14°) e lo spagnolo Nacho Elvira (15°). Per entrare tra i primi dieci, ossia tra coloro che avranno garantita stagione quasi piena nel circuito superiore, dovrà invece classificarsi tra i primi tre o anche tra i primi sei, ma in questo caso condizionato dai risultati degli altri concorrenti in corsa.

Oltre ai giocatori citati, hanno le carte in regola per imporsi nel torneo i francesi Victor Riu e François Calmels, lo svedese Jens Dantorp, l’indiano Shiv Kapur e l’americano Brinson Paolini.

Ufficio Stampa

Nicola MONTANARO