DIMEZZATO LO SVANTAGGIO DELL’ANDATA, I CRU CRESCONO

La leadership degli orsi capitolini non viene mai messa in discussione, ma i crociati non sono più quelli teneri da tagliare con un grissino. In venti giorni il divario tra le due squadre si dimezza e questa di per sé è già una buona notizia per il coaching staff cagliaritano.

Il venticello di Terramaini soffia con una certa lena, ma in giornate calde come quella di ieri non può che ristorare i protagonisti. La prima vibrante azione della contesa porta la firma di Riccardo Pili che finalizza in corsa un drive dalla trama eccelsa. Potrebbe essere una segnatura storica perché mai in questo campionato i romani si sono trovati in svantaggio. Ma prima che il grande gesto venga consegnato alla storia ci si mette di mezzo la crew arbitrale che riscontra un holding di Riccardo Murgia. La reazione degli ospiti non si fa attendere e il loro gioco brioso, vario e molto tecnico colpisce alla distanza una difesa stremata dal doppio ruolo. Pesano eccome le assenze del qb Mattia Todde (influenzato), di Paolo Porcedda (che deve rimanere ritto sui banchi di scuola perché non gli si dà l’opportunità di uscire in anticipo) e di Fede Cavassa che si infortuna quasi subito. Rimangono una dozzina di effettivi che col coltello tra i denti evitano ai laziali di armeggiare col pallottoliere. Si va al riposo sul 20 a zero, ma anche dopo la ripresa, prendendo esempio dall’immenso Riccardo Cuccu, la retroguardia locale subisce solo altre due segnature. A fina gara i complimenti vanno anche al Riccardo offensivo (Pili) ma l’head coach non risparmia gli elogi al qb di riserva Aman Banger, classe 1997, che nonostante la giovane età si assume le responsabilità del ruolo con grande maturità. Dopo un riposo settimanale, i Crusaders torneranno in campo fra due settimane contro la Legio XIII.

CAMPIONATO ITALIANO UNDER 19

WEEK 4

MONSERRATO – Campo Eliseo Corona (Terramaini) – Via Cesare Cabras

26/10/2013 – Ore 12,00

CRUSADERS CAGLIARI 00

GRIZZLIES ROMA 34

1° tempo (00 – 20)

FLASH DAGLI SPOGLIATOI

Emanuele Garzia (presidente Crusaders): “Oggi si è potuto notare quanto i ragazzi stiano crescendo, abbiamo addirittura siglato un touchdown che purtroppo ci è stato annullato. Si sono viste azioni molto interessanti, specie nella prima parte del match: Sono scesi in campo appena quattordici ragazzi e nonostante tutto si sono comportati molto bene. Spero che nelle rimanenti due gare si possano vedere ulteriori miglioramenti”.

Luca Giraldi (head coach Crusaders): “L’uscita di oggi la reputo positiva, i ragazzi sono usciti dal campo a testa alta perché hanno lottato. Non potevo chiedere di più considerando che pure io ho commesso qualche errore nella proposizione degli schemi. Sostanzialmente i ragazzi hanno messo in pratica quello che era stato deciso nel pre partita. Il touchdown annullato non avrebbe condizionato l’andamento generale della gara, però, anche se non convalidato, rimane un bel drive, architettato bene in ogni dettaglio. Sulla forza dei Grizzlies non c’è da aggiungere molto a parte che si differenziano soprattutto per la tecnica, noi per adesso mettiamo solo molto cuore. In queste due settimane che ci separano dal prossimo incontro lavoreremo soprattutto su schemi e individualità.

Andrea Lianas (Difensive coordinator Crusaders): “Dai quasi settanta punti dell’andata ai 34 di oggi c’è una bella differenza. Qualche touchdown si poteva evitare, purtroppo sono pochi, giocano sempre in doppio ruolo, non si può pretendere che rimangano lucidi per tutta la partita. Della difesa l’elogio va a Riccardo Cuccu che rimane sempre un pilastro, ma anche Alberto Cannas non ha sfigurato a parte qualche eclissi parziale. La linea dovrebbe macinare un po’ di più perché funziona solo a tratti”.

CLASSIFICA: Grizzlies 8, Crusaders 2, Marines Lazio 2, Legio XIII 0

Ufficio Stampa