Nella terza giornata di campionato, il Romagna torna senza punti dalla trasferta sul campo del Rugby Brescia e dunque resta ancora ferma a zero in classifica: il match si è chiuso sul 34 a 25, punteggio che nega ai galletti la consolazione del punto di bonus difensivo, nonostante la buona tenuta della squadra per quasi tutto il match. Con tre mete per parte, a fare la differenza sono stati i calci di punizione, con 5 realizzazioni su 6 per i bresciani, mentre per il Romagna Marland ha centrato i pali in due delle cinque occasioni a disposizione.

 

 

Il match era iniziato bene per il Romagna, che già al primo minuto ha l’occasione di andare in vantaggio con un calcio di punizione. I primi punti arrivano dopo un paio di minuti con la meta di Cacciagrano, che come nel match con l’Udine ha inaugurato le marcature romagnole. La risposta del Brescia è immediata e nei cinque minuti successivi un calcio piazzato e la meta di Piscitelli ribaltano il parziale sull’8 a 5. I padroni di casa trovano la meta del raddoppio al 19’ con Azzini: Ciserchia trasforma e pochi minuti dopo trova altri tre punti da calcio di punizione per il 18 a 5. Al 29’ è ancora un calcio di punizione a dare al Romagna l’occasione di accorciare le distanze, ma Marland non centra i pali. Il momento è positivo per i galletti, che al 32’ trovano la strada della meta con Baroni e questa volta la trasformazione di Marland è precisa, così da riavvicinare lo score sul 18 a 12, punteggio su cui si va al riposo.

Nella ripresa due calci di punizione non a segno, uno per parte, lasciano il parziale invariato fino all’8’, quando il Brescia incrementa il vantaggio con la meta realizzata da Romano e ben trasformata da Ciserchia. Il Romagna resta agganciato agli avversari ancora grazie a Baroni, nuovamente in meta, e a Marland, a segno nella trasformazione e pochi minuti dopo da punizione per il 25 a 22. Il botta e risposta dei calci piazzati continua, con Ciserchia e Marland di nuovo a segno rispettivamente al 18’ e al 21’ per il 28 a 25. La superiorità numerica del Romagna per l’ammonizione al 21’ di Franceschini (espulso poi nel finale per doppio cartellino giallo) non favorisce i galletti, che al 27’rimangono a loro volta in 10 per il giallo a Cacciagrano. Con altri due calci piazzati guadagnati e ben eseguiti da Ciserchia al 24’ e al 40’ i bresciani indirizzano a proprio favore il match, assicurandosi la vittoria finale per 34 a 25 e i primi quattro punti della stagione.

Tabellino dell’incontro:

Campionato di Serie A1 2013-2014

III giornata, domenica 20 ottobre 2013 – Brescia

Rugby Brescia – Romagna RFC 34-25 (primo tempo 18-12; mete 3-3)

Rugby Brescia
15.Piscitelli, 14.Mambretti, 13.Bonari, 12.Franceschini, 11.Ferrari, 10.Ciserchia, 9.Festa, 22.Volpari, 7.Ferrari, 6.Romano M, 5.Pagani, 4.Reboldi, 3.Aluigi, 2.Azzini, 1.Cherubini
A disposizione: 23.Saviello, 17.Franzoni, 8.Baruffi, 24.Romano D, 21.Radici, 18.Miglietti, 20.Cogoli, 19.Faggiano

Romagna RFC

15. Donati, 14. Marzocchi, 13. Donattini, 12.Asioli, 11. Medri S, 10. Marland, 9.Baroni, 8. Fantini, 7. Cacciagrano, 6. Magnani P, 5. Mtya, 4. Cotignoli, 3. Colavecchia, 2. Cossu, 1. Gaeta A.
A disposizione: 18. Turroni (21’ pt) Gaeta, 17. Gaeta D, 21. Visani, 19. Sgarzi, 20.Gollinucci, 16. Magnani S, 23.
Righi, 22. Medri M

Arbitro: Roscini (Milano)

Marcatori
Primo tempo: 3’ m Cacciagrano nt Marland (0-5), 3’ cp Ciserchia (3-5), 7’ m Piscitelli nt Ciserchia (8-5, 19’ m Azzini t Ciserchia (15-5), 26’ cp Ciserchia (18-5), 32’ m Baroni t Marland (18-12)

Secondo tempo: 8’ m Romano t Ciserchia (25-12), 11’ m Baroni t Marland (25-19), 16’ cp Marland (25-22), 18’ cp Ciserchia (28-22), 21’ cp Baroni (28-25), 24’ cp Ciserchia (31-25), 40’ cp Ciserchia (34-25)

Cartellini

Cartellini gialli: 21’ st Franceschini, 27’ st Cacciagrano

Cartellini rossi: 36’ Franceschini per doppio giallo

Punti conquistati in classifica: Romagna 0 , Brescia 4