Il tennis aretino cresce insieme in ricordo di Carlo Pini

Ha preso il via il “Carlo Pini Progetto Tennis”, un progetto condiviso per la crescita del tennis aretino

Per tutto l’inverno i migliori tennisti di Ct Giotto, Ct Arezzo e Junior Tc Arezzo si alleneranno insieme

AREZZO – I tre circoli di tennis di Arezzo si uniscono per un progetto comune in ricordo di Carlo Pini. Il compianto maestro aretino ha sempre desiderato una collaborazione tra Ct Giotto, Ct Arezzo e Junior Tc Arezzo per favorire l’incontro e la crescita dei più promettenti agonisti del tennis aretino. Questo sogno è ora diventato realtà con il “Carlo Pini Progetto Tennis”, un percorso comune intrapreso dalle tre società che, per tutti i mercoledì fino al 19 febbraio, permetterà ai loro migliori atleti dall’Under12 all’Under16 di allenarsi insieme, confrontandosi con coetanei di valore e migliorando così il livello qualitativo della loro preparazione. «Questo progetto rispecchia pienamente il pensiero di mio marito – afferma Luisa Pini. – Carlo è stato un maestro con una grande apertura mentale che da sempre si è impegnato per la crescita dei ragazzi e dei loro maestri, con la speranza di superare le divisioni e di avviare uno sviluppo comune tra i tre circoli. La collaborazione avviata con questo progetto permetterà di proporre ai tennisti aretini la grande possibilità di avere uno scambio e un costante confronto con i migliori atleti e con gli istruttori degli altri circoli, per una positiva condivisione di capacità e di metodologie di allenamento che gioverà a tutto il movimento tennistico della città». L’innovativo progetto si svolgerà a turno nelle tre strutture del tennis aretino, con una rotazione settimanale che toccherà i campi dell’Arezzo, dello Junior e del Giotto. Sostenuto dalla famiglia Pini e dal comitato provinciale della Fit, il “Carlo Pini Progetto Tennis” si inserisce sul solco delle iniziative organizzate dai tre circoli per creare momenti di incontro e di condivisione tra i vari tennisti, confermando rapporti sereni e di collaborazione e dimostrando la comune volontà di superare le divisioni del passato. «Offriremo a tutti gli atleti la possibilità di arricchire la loro preparazione invernale con coetanei di pari livello – affermano all’unisono Jacopo Bramanti del Giotto, Max Dell’Acqua dell’Arezzo e Nicola Valenti dello Junior. – Siamo orgogliosi di onorare il ricordo di Carlo con un bel progetto che sicuramente permetterà un’ulteriore crescita dei nostri migliori agonisti. Questa collaborazione rappresenta una preziosa occasione per mettere insieme le forze e per garantire ai nostri ragazzi un inverno con tanti allenamenti di qualità e con un positivo scambio di esperienze. Siamo convinti che questo comune impegno garantirà un ulteriore sviluppo all’intero tennis della città di Arezzo».

Uffici Stampa EGV