ATLETICO VESUVIO HERCULANEUM-MUGNANO CITY 1-0

ATLETICO VESUVIO HERCULANEUM: Capece, Raia, Barbuto, Alberto, Amoruso, De Fenza, Russo (65′ Casonaturale), Logoluso, Ferrara (71’ Falanga), Franco (46’Laureto), Basso. A disp: Costagliola, Piscitelli, Altezza, Bianco. All. Ulivi

MUGNANO CITY: Castigli, Papi, Buonocore, Gaudino, Passariello, Tekari (46’ Grassi), Canditone (60’ Soumamoro) Cerullo (73’ Benedetto G.),, Germano, Chianese, Colesanti. A disp: Tornese, Pugliese, Benedetto S., Liccardo. All. Cipolletta

ARBITRO: Balbi di Caserta

RETE: Basso 8’.

NOTE: Presenti circa 150 spettatori. Espulsi: Logoluso al 70’ e Grassi al 92’ per doppia ammonizione. Ammoniti: Basso, Alberto, Gaudino, Colesanti.

Massimo risultato con il minimo sforzo per l’Atletico Vesuvio Herculaneum, che sul manto erboso del “Raffaele Solaro” supera di misura un buon Mugnano City e prosegue il suo cammino a punteggio pieno insieme al Campania Ponticelli. La gara al 6’ vede già i padroni di casa vicini al vantaggio con De Fenza, che sugli sviluppi di un calcio di punizione centra la traversa sottomisura su sponda aerea del compagno di reparto Amoruso; due minuti dopo però si blocca il risultato. Russo si avventa su una palla vagante e scambia con Ferrara che lancia in profondità Basso, abile a trovare un diagonale preciso che si infila nell’angolo basso alla destra dell’incolpevole Castigli. Poco dopo i granata hanno ancora l’occasione per raddoppiare con una bella azione di contropiede imbastita da Logoluso e Russo, ma il cross di quest’ultimo non trova nessuno pronto al tap in vincente a porta vuota; col passare dei minuti la gara cala di intensità con gli ospiti che provano a farsi vivi senza tuttavia impensierire più di tanto la retroguardia ercolanese. Nella ripresa, nonostante i cambi la musica non cambia: Ferrara ha la palla per chiudere il match al 65’ ma calcia debolmente su suggerimento del neo entrato Laureto, favorendo la parata del giovane Castigli. I padroni di casa controllano il match fino al 70’ quando Logoluso viene espulso per doppia ammonizione dall’inadeguato direttore di gara Balbi di Caserta che ravvisa una simulazione del centrocampista granata, che lanciato in profondità viene agganciato alle spalle da un avversario. Balbi invece seppur distante dall’azione opta per il secondo giallo al mediano ercolanese e costringe i padroni di casa all’inferiorità numerica. Il Mugnano prova ad approfittarne ma non va oltre qualche lancio lungo che diviene facile preda di Capece, il quale si rende invece protagonista di una ripartenza con il suo lancio lungo per il neo entrato Casonaturale che duetta con Basso: il capitano granata prova la gloria personale al 88’ ma manda a lato da buona posizione, ignorando però il ben appostato Laureto. Finisce 1-0 per i granata, che in campionato mantengono immacolata la porta difesa da Capece e mantengono l’imbattibilità stagionale dopo il pareggio nell’andata dei sedicesimi di Coppa Italia contro la Sibilla Bacoli.

Ufficio Stampa A.S. D. Atletico Vesuvio Herculaneum