C’è un volto nuovo nella difesa dei Foxes. La società del capoluogo è intervenuta sul mercato, mettendo sotto contratto il 28enne terzino francese Kevin Hecquefeuille, il quale si allenerà per la prima volta con la squadra mercoledì ed esordirà in EBEL venerdì, nella difficile trasferta di Klagenfurt.

Kevin Hecquefeuille è nato ad Amiens, il 20 novembre 1984, e, con la squadra della sua città, ha mosso i suoi primi passi nell’hockey. Difensore dalle spiccate doti offensive, dotato di un’ottima pattinata, visione di gioco e gran tiro dalla distanza, Kevin Hecquefeuille ha iniziato la carriera da professionista nel massimo torneo transalpino, disputando due campionati con l’Amiens (2002/2003 e 2003/2004) e i successivi quattro tra le fila del Grenoble, aggiudicandosi, nel corso di queste esperienze, due titoli nazionali (2004 e 2007) più una Coppa di Francia (2007).

Nel 2008 il giocatore si trasferisce in Svezia, Allsvenskan, dove veste la maglia del Nybro IF, disputando 50 partite in un’annata, condite da 26 punti. L’anno successivo arriva la chiamata della DEL e precisamente dei Kölner Haie: qui i punti sono 17 in 54 match. La stagione 2010/2011 vede Hecquefeuille nuovamente protagonista con l’Amiens. In patria, il difensore disputa un grande torneo (38 punti in 35 incontri), tanto che un anno più tardi è la NLA svizzera a richiederlo. Hecquefeuille passa al Genève-Servette, risultando decisivo nel girone di relegazione, con 9 punti in altrettanti incontri. Queste prestazioni lo portano ad essere confermato nella rosa elvetica. Il difensore inizia così anche lo scorso campionato assieme al Genève-Servette, ma, dopo 21 partite (8 punti), si trasferisce in Svezia, ancora Allsvenskan, al Karlskrona: anche in questa nuova avventura sportiva il suo contributo risulta fondamentale per la salvezza della squadra in post season, realizzando 10 punti in altrettanti match.

Kevin Hecquefeuille, inoltre, rappresenta un pilastro della Nazionale transalpina: i numeri fatti registrare nelle varie competizioni internazionali, lo rendono infatti uno dei giocatori di maggior affidabilità della selezione francese.

Ufficio Stampa