L’Assi Manzoni Brindisi ha conquistato la quinta edizione del “Memorial Raimondo Errico”.

La formazione brindisina, apparsa già in forma campionato (disputerà la B2) ha prima battuto la pari categoria Cutrofiano (2-1), poi, nell’incontro finale della manifestazione, ha sconfitto la Cedat 85 San Vito per 2-0 (25-20, 25-23). L’altro incontro del triangolare se lo era aggiudicato la Cedat San Vito ai danni del Cutrofiano (2-1).

Per la formazione sanvitese, alla prima uscita ufficiale dall’inizio della preparazione, un buon test. E’ servito, soprattutto, a cercare in campo, davanti ad un’avversaria, quegli automatismi di gioco sui quali coach Morales ha iniziato a lavorare in allenamento.

Il tecnico biancazzurro non ha potuto disporre dell’infortunata Cassone ed ha utilizzato tutte le atlete della rosa.

Nel confronto con il Cutrofiano (imbottito di ex biancazzurre, quali Della Rosa, Lanza, Gentile, Capuano e Fanelli), la squadra sanvitese si è ben comportata: dopo aver perso il primo set per 22-25, ha vinto ai vantaggi (26-24) il secondo e si è imposta nettamente nel set di spareggio (15-8).

Nel match che l’ha vista opposta all’Assi, invece, la Cedat 85 San Vito ha mostrato comprensibili limiti di tenuta (la preparazione è in pieno svolgimento). Coach Morales ha potuto comunque trarre utili spunti per proseguire al meglio la marcia di avvicinamento all’esordio in campionato, in programma il 19 ottobre sul difficile campo del Caserta (che gli addetti ai lavori indicano come la squadra favorita nella corsa verso la A2).