DAL MESSAGGIO DI DOMENICA SCORSA ALL’IMPEGNO DELL’ITALCAVE REAL STATTE

MARZELLA: ‘NON SI DEVE CADERE NEL SILENZIO. LA NOSTRA ATTIVITA’ NEL SOCIALE SARA’ FORTE ANCHE IN QUESTO CAMPO’

Ci sono partite in cui non conta vincere o perdere ma diventa fondamentale parlare, esprimere il proprio pensiero anche in maniera forte. Evitare, quindi, di nascondere quel che si può provare, mettere da parte la vergogna per un evento drammatico ma diventare veri e propri sostenitori di una campagna che tocca da molto vicino il futsal in rosa.

L’Italcave Real Statte ha voluto essere vicino a un tema di una rilevanza importantissima come quello contro la violenza sulle donne. Il 25 novembre scorso è stata la giornata internazionale contro la violenza sulle donne indetta dall’Organizzazione delle Nazioni Unite. Ma, prendendo spunto da un tweet ufficiale su questo evento, il 25 novembre non deve essere solo un giorno ma deve essere tutti i giorni. Tante le associazioni che con messaggi, manifestazioni e incontri hanno voluto lanciare un messaggio al mondo intero.

Così come l’Italcave Real Statte ha fatto prima dell’incontro con la Pro Reggina: entrambe le formazioni sono scese in campo, arbitri compresi, con delle maglie che in maniera chiara dichiaravano ‘NO alla violenza’. Un disegno strano ma perfetto: coloro che lo scorso anno hanno dato vita alla finale scudetto hanno chiaramente dato un segnale all’intero movimento del futsal, non solo femminile, e allo sport italiano.

“E’ stato emozionante – spiega il tecnico dell’Italcave Real Statte Tony Marzella – poter vedere sul campo di gioco le migliori squadre d’Italia, così come dimostrato nella passata stagione, dare a tutti un messaggio di pace, solidarietà e contro qualsiasi tipo di sfruttamento delle donne. Da noi possono partire chiari segnali essendo il futsal in rosa un movimento in crescita ma soprattutto sano. Se poi guardiamo i dati solo di quest’anno c’è solo da aver paura. Basti pensare che le vittime sono 117, più della metà uccise dal proprio partner. Non possiamo dimenticare e non dobbiamo farlo. Il 25 novembre è stato solo un momento, tocca a noi poter continuare questa attività sociale che ben si unisce alle tante iniziative che assieme al nostro main sponsor Italcave portiamo avanti dalla scorsa stagione e quelle che la nostra società da ormai quasi 20 anni compie nel territorio di Statte. Dalle adozioni a distanza dal lontano 2000 al rapporto stretto col Centro Diurno e quello Sociale, senza dimenticare l’attività della nostra Scuola Calcio volta anche al recupero dei giovani disagiati. Le nostre vittorie sono queste: regalare un sorriso come quello di questa estate riguardante i bambini del Saharawi. Adesso ci sarà un impegno fortissimo anche nell’ambito della violenza sulle donne. Dobbiamo dire no e aiutare coloro che per paura magari non denunciano. Uscendo dal silenzio – conclude Marzella – tanti casi possono essere risolti. L’importante è parlare e non aver il timore di poter manifestare in tanti modi, così come domenica scorsa. Infine un ringraziamento alla Divisione Calcio a 5 che ha subito aderito alla nostra iniziativa così come alla Pro Reggina”.

L’ADDETTO STAMPA DEL REAL STATTE FRANCESCO FRIULI

Le foto sono state realizzate da Clementina De Rosa Ufficio Stampa Real Statte