Per prima cosa devo, aimè, complimentarmi con la formazione della Fiorentina che si è aggiudicata, con merito, la 41° edizione del Trofeo Beppe Viola Arco di Trento, proprio a discapito della formazione della mia Società ACF Brescia Femminile. Non è stata sicuramente una bella gara, probabilmente molto sentita dalla due formazioni, vista l’importanza della posta in palio, ed alla fine il campo ha dato il suo verdetto premiando la formazione che ha saputo meglio concretizzare le occasioni propiziate trasformandole in goal.

Un’edizione che ha visto scendere in campo quattro formazioni, quella del Torino, la nostra del Brescia, quella della Fiorentina e infine la formazione dello Jesina. Tutte formazioni che hanno già guadagnato in passato il diritto a partecipare a questo prestigioso trofeo oltre che a vincerlo e che confermano il lavoro e l’investimento che queste società hanno fatto verso il settore giovanile, sia a livello di campionati che di pensiero e programma societario. Solo se continueremo ad investire nel settore giovanile, potremo far crescere il movimento del nostro calcio femminile sia a livello nazionale che internazionale.

Rinnovo quindi il mio plauso a tutte e quattro le formazioni che hanno partecipato a questo torneo, agli organizzatori, alla Rai che ha trasmesso la finale in diretta su Rai Sport 1e a tutte le giocatrici che sono scese in campo con passione e voglia di vincere, dimostrando una grinta e un attaccamento alle maglie che nulla hanno da invidiare al maschile. Volevo poi fare un elogio alle ragazze della mostra f ormazione che hanno guadagnato l’accesso alla finale per il secondo anno consecutivo (avevamo vinto la scorsa edizione) e che hanno lottato fino alla fine. A loro un in bocca al lupo per il prosieguo del campionato e chissà che non vada meglio alla prossima edizione.

Fabio Cimmino

Addetto stampa – Responsabile Comunicazione

A.C.F. Brescia Femminile