– Questo il bilancio del 2011 del direttore sportivo bianconero Bino Rizzuto. Un giudizio sulla sconfitta di ieri a Loreto (“Siamo mancati in lucidità nei momenti importanti”) ed un augurio per l’anno che verrà: “Nel 2012 vorrei ripetere il nostro girone d’andata”. –

PERUGIA – Partono i titoli di coda del 2011 per la Sir Safety Perugia. Con il match di ieri a Loreto, perso al quinto set dai Block Devils, si è infatti chiuso l’anno per quanto riguarda gli impegni ufficiali. I ragazzi di Kovac torneranno in campo il prossimo 5 gennaio 2012 per la seconda di ritorno nel match del Pala Evangelisti contro Genova. Saranno dunque i prossimi dei giorni di lavoro per i bianconeri che cercheranno di aprire il nuovo anno in maniera vincente. La chiosa al 2011 spetta però al direttore sportivo della Sir Safety Perugia, Bino Rizzuto. Partendo obbligatoriamente dalla sconfitta di ieri al tie break con Loreto. “Credo che l’incontro di Loreto sia il classico incontro con due chiavi di lettura. Quella positiva parla di un punto conquistato su un campo difficile, dell’undicesimo risultato utile consecutivo (con otto vittorie da tre punti e tre sconfitte al tie break, ndr) e del terzo posto consolidato con tre lunghezze di vantaggio sulla più vicina inseguitrice. C’è ovviamente anche una lettura negativa. Credo infatti che, al di là di un arbitraggio che sinceramente ci ha un po’ penalizzato in certi frangenti, siamo mancati in lucidità nei momenti importanti della gara. Sotto l’aspetto tecnico dovevamo fare meglio nella fase di cambio palla, ma in particolare bisogna essere più cattivi e cinici in certi momenti e sfruttare meglio le occasioni che ci creiamo per condurre”. L’obiettivo si focalizza su una stagione finora eccezionale. “Sicuramente si chiude un 2011 più che positivo. Abbiamo sempre giocato in ogni campo e contro ogni avversario a viso aperto ed alla pari e la nostra posizione in classifica rispecchia il giusto atteggiamento ed il valore tecnico della squadra e dello staff. Credo che il terzo posto in un campionato di alto livello ed equilibrato come quello di quest’anno sia un risultato provvisorio di grande rilievo, senza dimenticare la qualificazione in coppa Italia”. L’ultimo pensiero è per l’anno che verrà. “Propositi per il 2012? Beh, mi piacerebbe ripetere lo stesso girone d’andata, come gioco espresso e ovviamente come risultati. A differenza dell’andata, in questa seconda parte avremo molte gare importanti, in particolare molti scontri diretti, da giocare in casa e dalle quali cercheremo di tirar fuori il massimo. A partire subito da giovedì 5 gennaio quando al Pala Evangelisti arriverà Genova”.

UFFICIO STAMPA SIR SAFETY UMBRIA VOLLEY PERUGIA