3-0

(25-23/25-21/25-22)

GHERARDI SVI: Visentin 4, Giombini 12, Rosalba 7, Noda Blanco 10, Lehtonen 11, Piano 7, Romiti (L), Vigilante. A disp.: Marini, Di Benedetto, Dordei, Nardi, Lensi (2L). All. Radici.

PALLAVOLO MOLFETTA: Bacci 2, Uchikov 15, Mattioli 4, Al Nabhan 16, Giglioli 6, Botti 7, Cortina (L), Del Vecchio 2, Roberti 1, Bisci (2L), Illuzzi. A disp.: Caputo, La Forgia, Alomia Angulo. All. Lorizio.

Arbitri: Bartoloni (Treia-Mc) e Bertoletti (Rm)

Note: Castello (b.v. 2, b.s. 4, muri 13, errori 8), Molfetta (b.v. 0, b.s. 14, muri 8, errori 8)

Gran successo della GHERARDI SVI Città di Castello che regola in tre combattuti set la Pallavolo Molfetta e mette in mostra un gioco efficace, fatto di grande voglia di vincere, applicazione ed attenzione.

La coreografia della curva Nord “Seconda Giovinezza” è spettacolare come al solito: bandierine biancorosse e cappellini da Babbo Natale per incitare la squadra mentre i giocatori scendono in campo con le magliette dell’Associazione di Città di Castello “Amici del Cuore” a sostegno della prevenzione dei problemi di cuore.

I primi due punti sono della GHERARDI SVI, Rosalba e un errore di Al Nabhan, poi Visentin mura Mattioli (4-1) che sbaglia anche la palla del 6-3. Due punti di Al Nabhan portano in parità Molfetta (7-7) ma al primo time out tecnico i tifernati sono comunque avanti (8-7) con l’attacco di Giombini. La battuta insidiosa di Piano favorisce il break del 10-8, firmato da Rosalba sulle mani del muro pugliese, successivamente sul servizio di Giombini la palla out di Uchikov regala il 12-9 e Lehtonen picchia a terra un facile slash (13-9). Lorizio chiama time out e al rientro Uchikov mette a segno il 13-10 e favorisce con una bella battuta anche il 14-12 tra le proteste dei biancorossi. Poco male perché Piano e Visentin fermano a muro Mattioli e, al secondo time out tecnico, è 16-12 per Rosalba e compagni. La reazione dei molfettesi è veemente (18-17) tanto che Andrea Radici è costretto al time out. Noda Blanco trova il punto del 21-19 con una pipe devastante ma i pugliesi non demordono (22-21) con Uchikov e Mattioli poi il bulgaro non trova la misura del servizio (23-21 e time out Lorizio). Sul 23-22 entra Roberti in prima linea per Bacci ma Mattioli fallisce il servizio e Città di Castello ha due palle set. La prima non viene concretizzata ma Botti spara fuori il servizio ed è 1-0.  

Si riparte nel secondo set con gli stessi sestetti e Molfetta va subito sullo 0-2 con Al Nabhan, è Noda Blanco dalla zona sei a togliere il servizio agli ospiti (1-2) che mantengono però un break di vantaggio fino al muro a uno di Piano su Botti (5-5). Noda Blanco inchioda la seconda linea di Uchikov (6-5), Piano ferma ancora il bulgaro ed è 8-6 al primo time out tecnico. Uchikov riporta sotto i suoi (9-8), Piano lo mura di nuovo (10-8) e sul 10-9 gli arbitri prima danno palla a Città di Castello poi cambiano la decisione e sull’attacco successivo Al Nabhan pareggia (10-10). Molfetta passa avanti (10-11) ma ci pensa Visentin a muro a riportare avanti la GHERARDI SVI (13-12). Al Nabhan è una furia dalla zona sei (14-15), al secondo time out tecnico Piano (a segno già con tre muri nel set) ferma ancora Botti (16-15). Lehtonen sorprende la seconda linea ospite dal servizio (18-15) ma gli ospiti non si staccano (21-20). Visentin e Giombin portano la GHERARDI SVI sul 24-21, Lehtonen mura Giglioli ed è 25-21 e 2-0.   

Break tifernate in avvio di set firmato da una splendida parallela di Rosalba (2-0), break raddoppiato dal muro di Noda su Uchikov e dalla seconda linea di Giombini (6-2 e time out Lorizio). Un’interminabile azione, con due spettacolari difese di Rosalba e Romiti, è chiusa dal muro di Lehtonen (7-2) ed allora Lorizio toglie Mattioli per Del Vecchio ma la GHERARDI SVI è avanti 8-3 al primo time out tecnico. Sul servizio di Del Vecchio, Molfetta recupera un punto (8-5) poi ci pensa Noda a sorprendere il neo entrato con una bomba dalla zona uno (11-6). C’è ancora un muro a segno di Lehtonen (13-7) dopo un’altra azione lunghissima nella quale i biancorossi dimostrano grande attenzione in tutti i fondamentali. Il capitano Rosalba inchioda ancora Uchikov (15-8), l’errore al servizio di Giglioli manda le due squadre alla seconda interruzione tecnica sul 16-10. Sul 17-12 coach Lorizio prova il doppio cambio (Illuzzi e Roberti per Uchikov e Bacci), la mossa consente un recupero fino al 19-16 poi Giombini toglie la palla agli ospiti e sigla il 20-16. Il servizio di Al Nabhan consente a Del Vecchio il punto del 20-18 ed allora Radici chiama il time out. Lehtonen è implacabile con il primo tempo del 21-18 ma gli ospiti sono ancora lì e non si staccano (22-20). Il finale è tutto biancorosso: Uchikov sbaglia la battuta (23-20), Visentin mura Bacci (24-20) e, dopo due palle set non concretizzate, Piano chiude set e partita.

Nella foto: Giombini in attacco

CITTA’ DI CASTELLO PALLAVOLO  Soc. Coop. S.D. a R.L.

Ufficio Stampa

Stefano Signorelli