E’ finito il girone di andata ed è tempo quindi di bilanci anche per Immobiliare Neve Diavoli Vicenza. I biancorossi sono terzi in classifica con 20 punti, alle spalle dei campioni d’Italia dell’Edera Trieste (primi a quota 27) e di Monleale (secondo a 22) con cui nell’ultima gara prima delle feste i vicentini hanno giocato un’ottima e combattuta partita terminata in pareggio (2-2).
“Il risultato contro Monleale è giusto, anche se forse abbiamo avuto qualche chances in più noi per segnare – commenta Luca Roffo, capitano dei Diavoli – Sono stati bravissimi tutti e due i portieri e quindi penso sia un punto d’oro che ci servirà nel nostro cammino”.
– Contro Monleale sei rientrato dall’infortunio, stringendo i tempi rispetto alle previsioni.

“Ovviamente non ero in forze, né psicologicamente tranquillo, ma penso sia anche servito vista l’assenza di Bortot. Ora sono sulla strada del pieno recupero e nel giro di un mese voglio tornare anche in forma. Rientrare così è stata dura, dovevo stare attento a non prendere botte, ma è andato tutto bene anche grazie ai miei compagni di linea che mi hanno permesso di giocare senza prendermi rischi”.
– Finito il girone di ritorno, qual è il bilancio per i Diavoli?
“Ottimo. Abbiamo una sola sconfitta contro Trieste (che ci stava) hanno giocato meglio di noi ed in quel momento è stata giusta così. Forse abbiamo perso punti nel pareggio interno con il Padova, mentre invece a Monleale il pareggio ci può stare. Ho visto comunque la nostra squadra crescere dall’inizio, peccato per gli infortuni, altrimenti sarebbe stato un girone di andata perfetto. Tenendo conto anche di questo possiamo dire di essere stati bravi, ma è il roster che ce lo permette, perché anche chi ha avuto meno spazio e i più giovani nel momento in cui sono stati chiamati hanno dimostrato professionalità e di essere pronti. E’ quindi una squadra che fa ben sperare per il 2012 che può essere un anno positivo se noi continuiamo a lavorare bene. Con l’arrivo di Ricky (Riccardo Mosele, ultimo arrivo, dal Padova, ndr) abbiamo proprio tutto: giocatori giovani ed esperti, gente che segna, gruppo unito, voglia di vincere, tutte cose che servono”.
– Obiettivo stagionale?
“Per prima cosa entrare nei play off, poi non diciamo nulla”
– E le avversarie, quali vedi più pericolose?
“Padova ha perso molto e cambiato volto e possiamo ben capire cosa stanno passando perché ci siamo passati lo scorso anno, le altre che possono entrare ai play off si sono rinforzate. Prima fra tutte Milano 24, Trieste che è sempre forte, ma forse un po’ meno di prima, Monleale che ha un ottimo portiere ed una squadra molto forte e cercherà di tenere la seconda posizione fino in fondo e poi ci sono i Vipers, un’ottima squadra che si troverà però contro squadre più forti”.
– Quale augurio per le Feste?
“Diciamo che più che un augurio dobbiamo fare un ringraziamento a chi ci ha permesso di arrivare a questo punto, quindi al nostro sponsor, Immobiliare Neve, e alla famiglia Pertile che è presente e ci dà la carica per il nuovo anno. Anche l’arrivo di Mosele è stato un segnale forte alla squadra, la volontà di fare sempre meglio e di essere vicini alla squadra e noi lo sentiamo. Diciamo che dopo un anno di sacrifici ci serviva e spero potremo tutti quanti essere ripagati degli sforzi. E’ un piacere e un orgoglio far parte di questa squadra che fra le sue caratteristiche ha proprio quella di sapersi sacrificare, di tener duro e di saper reagire di fronte alle difficoltà”.

 

Un ringraziamento va naturalmente anche a questo splendido gruppo di ragazzi e a tutti coloro che affiancano e lavorano con le squadre dei Diavoli, dalla senior alle giovanili, per far vivere tante belle emozioni.