AUTO SONIA AVEZZANO – AMATORI CATANIA = 23 – 21 (p.t. 16 – 13)

Avezzano: Sisso, Catonica (69’ Guanciale), Mari, Babbo Mau., Pallotta, Thomsen, Fidanza (57’ Taccone), Farina, Angeloni, Passalacqua, Calì (63’ Mancinelli), Cofini A., Bocchini, Cofini S. (53’ Burca), Babbo Mar. (65’ Comperti). A disposizione: Baiocchi, Marcanio, Lanciotti Allenatore: Alberto Santucci

Catania:. Camino, Strazzeri, Di Paola, Forte, Borina, Gorgone, Grasso, Palmieri, Rechichi, Delfino, Ferrara, Grimaldi, Leonardi S., Vinti, Guglielmino (Ardito). A disposizione: Battaglia, Gravagna, Messina, Leonardi V. Ruscica, Montedoro. Allenatore Giuseppe Puglisi.

Marcatori: I Tempo: 5’ c.p. Thomsen (3-0); 8’c.p. Borina (3-3); 14’ c.p. Thomsen (6-3) 15’ m tecnica Catania tr Borina (6-10); 19’ c.p. Borina (6-13); 26’ m. Catonica n.t. (11-13); 34’ m. Babbo Mar. n.t. (16-13). II Tempo: 42’ c.p. Borina (16-16); 57’ m. Farina tr. Thomsen (23-16); 77′ m Di Paola n.t. (23-21).

Arbitro: Salvi di Prato.

Assistenti: Palmerio dell’Aquila e Ciavarro di Sulmona

Spettatori: 250 circa.

Man of the match: Federico Angeloni

Note: al 21’ giallo a Strazzeri; al 55’ giallo a Ferrari.

Punti conquistati: Avezzano 4; Catania 1.

Dopo due sconfitte consecutive l’AutoSonia Avezzano Rugby torna alla vittoria davanti al proprio pubblico, nella gara valida per la decima giornata di andata del campionato di serie A2. La formazione marsicana ha avuto la meglio sul Catania con risultato finale di 23 a 21 e la gara è stata molto equilibrata e combattuta, con il risultato sempre in bilico.

L’Avezzano partiva bene e nei primi minuti di gioco riusciva a stazionare nel campo della formazione ospite. Al 5’ Thomsen centrava i pali con un calcio di punizione (3-0) a cui rispondeva all’8’ Borina (3-3). Al 14’ era ancora l’apertura avezzanese a centrare i pali su calcio da fermo (6-3), ma un minuto dopo l’arbitro assegnava una meta tecnica al Catania per un fallo di Sisso su un giocatore avversario ormai involato in meta; Borina trasformava (6-10) e poi al 19’ con un altro calcio di punizione portava i siciliani in vantaggio per 6 a 13. Nella parte finale del primo tempo, anche grazie alla superiorità numerica per via dell’espulsione di Strazzeri, l’Avezzano riusciva a segnare due mete, non trasformate: al 26’ con l’ala Alessandro Catonica (11-13) e al 34’ il pilone Mario Babbo (16-13).

Nella ripresa il Catania si riportava a giocare nel campo dei marsicani e al 42’ Borina pareggiava i conti con un altro calcio di punizione (16-16), ma al 57’ il giovanissimo Luca Farina riusciva a finalizzare la cassaforte giallo-nera e a schiacciare in meta per il 23 a 16 che riportava i marsicani a distanza di sicurezza. Nei minuti finali i tre quarti giallo-neri si facevano sorprendere da un’azione avanzante dei siciliani e il centro Di Paola si involava sulla fascia sinistra del campo e riusciva a depositare l’ovale in meta. Borina da posizione non troppo agevole mancava la trasformazione che poteva dare il pareggio alla formazione siciliana.

Da segnalare tra i marsicani l’ottima prestazione del flanker Federico Angeloni.

Quattro punti fondamentali quindi per l’Avezzano che, grazie a questa vittoria, si porta a quota 24 punti in classifica. Un solo punto per il Catania, formazione ben organizzata cha ha espresso un buon gioco.

Dopo le festività natalizie l’Avezzano tornerà in campo l’8 gennaio a Badia.

Serie A – Girone B – X giornata – 18.12.11 – ore 14.30

Autosonia Avezzano Rugby – Amatori Catania  23 – 21  (4-1)
Novaco Alghero – Santa Margherita Valpolicella   16 – 15  (4-1)
Romagna RFC – Zhermack Badia   15 – 05  (4-0)
Rubano Rugby – Unione R. Capitolina  18 – 18  (2-2)
Gladiatori Sanniti – ASD Rugby Milano  19 – 15  (4-1)
Gruppo Padana Paese – ASD Amatori Rugby Capoterra  20 – 15  (4-1)

Classifica: Unione Capitolina punti 32;  Amatori Capoterra e Rubano punti 31; Paese punti 28; Romagna punti 27; Avezzano punti 24; Valpolicella punti 23; Badia e Amatori Alghero punti 22;  Amatori Catania  punti 19; Asr Milano punti 8; Gladiatori Sanniti punti 6.

^ Gladiatori sanniti 4 (quattro) punti di penalizzazione per la mancata partecipazione all’attività obbligatoria per la categoria Under 14.

^^ Amatori Rugby Alghero 8 (otto) punti di penalizzazione a per la mancata partecipazione all’attività obbligatoria per la categoria Under 18 e Under 14.
^^^Attenzione la sanzione è stata ridotta a 4 (quattro) punti di penalizzazione dalla Commissione d’Appello Federale (CAF) con sentenza del 24 novembre 2011 che ha accolto il ricorso presentato all’Amatori Alghero avverso le due decisioni del Giudice Sportivo Nazionale.

Prossimo turno domenica 8 gennaio 2012
Amatori Catania – Paese; Asr Milano – Amatori Alghero; Valpolicella – Rubano; Badia – Avezzano; Capoterra – Romagna; Capitolina – Gladiatori Sanniti.