Matematico per Molfetta l’accesso alla Coppa Italia, domenica alle 18 si concluderà il girone d’andata

La matricola terribile pugliese, stravolge le aspettative e chiude il girone d’andata con la matematica qualificazione, con una giornata d’anticipo, alla Coppa Italia. Molfetta sfiora il podio, con la sua quarta posizione, a -2 dalla terza Perugia. Com’è matematico l’accesso pugliese, così è in bilico l’accesso dei nostri prossimi avversari, la Energy Resources Carilo Loreto. Infatti, gli uomini di mister Emanuele Fracascia, sono bloccati in settima posizione, a quota 25, a -3 perciò dai molfettesi, e devono ben sperare in una vittoria al PalaPoli per raggiungere Molfetta e scalare qualche posizione valevole per rientrare tra le prime otto. Compito arduo per i marchig iani riuscire ad espugnare la fortezza molfettese, che ha ceduto solo per due volte, in questo girone d’andata, contro Città di Castello e Santa Croce, per giunta al tie-break.


Antonio Giordano, presidente della società biancoblù, rinforza notevolmente la sua schiera in quest’annata, che sulla carta meriterebbe un numero notevole di posizioni in più in classifica. Iniziando dalla diagonale, attendiamo al PalaPoli un roster di livello assoluto: Emiliano Cortellazzi, dalla Canadiens Mantova (A2), servirà magistralmente l’opposto Federico Moretti, 204 cm, veterano della serie A, con 10 annate alle spalle di esperienza maturata sui campi di tutta Italia. Il comparto di banda si arricchisce di due fiori all’occhiello della scena pallavolistica italiana. Janis Peda, lettone, classe ’85, arriva a Loreto dalla Bre Banca Lannutti Cuneo, con la quale, nel 2010, vince tutto o quasi (conquistate quell’anno, infatti, Coppa Cev, Supercoppa Italiana e Campionato Italiano), in linea con l’altro schiacciatore, Peter Janusek, slovacco, da 2 anni in Italia (prima a Isernia, poi alla CheBanca!Milano). Al centro è ben mescolata l’esperienza e il talento esplosivo: accanto al navigato Andrea di Marco, mister Fracascia mette alla prova il giovanissimo Simone Anzani, appena diciottenne, 203 cm, cresciuto nel vivaio firmato Sisley Treviso. Arriva dalla Lube Banca Marche Macerata il libero Matteo Cacchiarelli. Questa la probabile formazione titolare, alla quale si aggiungono i due giovani palleggiatori Aprea e Sarnari, il secondo opposto foggia no Michele Morelli, Gabbanelli e Koresaar di banda, centrali Paoli e Gulli.

Fischio d’inizio alle 18, arbitreranno Andrea Bellini da Foligno (PG) e Alessandro Oranelli da Baiano di Spoleto (PG).

Ufficio Stampa Pallavolo Molfetta