LIVORNO. Per il Livorno Rugby l’ultimo impegno agonistico del 2011 non si preannuncia facile. A Modena, al cospetto di una squadra, quella locale del Donelli, servirà una prova superba per ottenere il primo punto ‘esterno’ del torneo. La formazione emiliana, dopo le due promozioni di fila colte negli ultimi due anni, ha i mezzi per lottare per i play-off. Nelle prime nove giornate i gialloblù hanno conquistato 28 punti, frutto di un superbo cammino di sei vittorie e tre sconfitte. Il Donelli è attualmente quinto, con due lunghezze di ritardo dal San Donà, solo al secondo posto e con un solo punto in meno dalla coppia Firenze-Lyons Piacenza, appaiate sul terzo gradino. Compagine, quella emiliana, valida e completa, senza veri punti deboli. Squadra attrezzata sia in mischia sia nella linea arretrata. Livorno, a Modena, proverà a confermarsi sugli alti livelli di gioco espressi domenica scorsa nella sfortunata prova interna con la Pro Recco. Sono ancora fermi ai box, per i loro lunghi infortuni, i giovani trequarti Alberto Neri e Gabriele Esposito. Pressochè sicura l’assenza anche dell’esperto mediano di apertura Marco Milianti, che contro la Pro Recco ha rimediato un duro colpo alla spalla. Per il resto coach Diego Saccà può contare sul miglior quindici. Anche Lorenzo Citi e Matteo Bellini, che in extremis hanno saltato la gara dell’ultimo turno perchè colpiti da una noiosa forma influenzale, sono a disposizione. Azzardiamo un probabile quindici: Rea; Spolverini, Gambini, Citi, Tarantino; Brancoli A., Bellini F.; Cortesi, Pracchia, Brancoli G.; Montagnani, Vullo; Orabona, Artal, Goti. Il via alle 14,30, arbitrerà Smiraldi di Torino. L’incontro è valido per la decima giornata di A1. Poi il torneo si fermerà fino all’8 gennaio. Venerdì 23, antivigilia di Natale, appuntamento per numerosi tesserati biancoverdi (giocatori, allenatori e dirigenti) al centro trasfusionale di Livorno per donare, insieme, il sangue. Un gesto di grande generosità che dovrebbe coinvolgere anche altre realtà sportive, cittadine e non solo.