ricevuto nel corso del ‘1° Gran Galà’ del basket molisano alla presenza del Presidente della Federbasket Meneghin

Il D.G. Umberto Anzini “un degno riconoscimento

Premiata anche la Mens Sana Campobasso nel corso del 1° Gran Galà del basket molisano svoltosi, nel pomeriggio di venerdì, nella Sala della Costituzione dell’Amm.ne Provinciale di Campobasso alla presenza del presidente della Federbasket Dino Meneghin.

Il D.G. Umberto Anzini in rappresentanza dell’ASD MENS SANA CAMPOBASSO ha ricevuto dalle mani dell’arbitro internazionale Enrico Sabetta l’ambito riconoscimento per i successi conquistati nel corso della stagione 2010-2011. Un’anno ricco di soddisfazioni come l’oro e i due argenti raggiunti proprio da Anzini, in qualità di assistente di Alberto Bucci (anche lui nel novero della dirigenza biancoverde) nell’ultima edizione dei Campionati Mondiali di maxibasket disputati nel mese di giugno in Brasile, la partecipazione al Jamboree, alla finale nazionale del Join the Game con due formazioni (under 13 e 14), i titoli regionali nelle categorie esordienti, u13 e u17 e, infine, il quinto posto nel campionato nazionale di serie B dil (secondo la precedente denominazione) impreziosito dalla partecipazione alle Final Eight di Coppa Italia.

Un degno riconoscimento e una grande soddisfazione per tutti noi della Mens Sana Campobasso” ha esordito Umberto Anzini, al quale abbiamo rivolto alcune domande, appena uscito dalla splendida Sala cornice dell’evento, stracolma al punto che la numerosa delegazione biancoverde (erano presenti tanti ragazzi del settore giovanile con le rispettive famiglie insieme a tutta la prima squadra rappresentata da coach Di Pasquale e dal capitano Andrea Benassi) ha dovuto assistere in piedi per tutta la durata dell’evento.

Nel suo stile tutta concretezza, il Presidente Meneghin ha lanciato dei messaggi nei quali la Mens Sana si ritrova perfettamente, non trovi?

Abbiamo apprezzato molto l’invito che il presidente Meneghin ha rivolto ai tantissimi giovani cestisti presenti. Nello sport come nella vita le cose si conquistano lottando e sudando senza risparmio e senza dimenticare mai, sul campo, il rispetto per gli avversari, per i propri compagni di squadra e per lo studio. Il sacrificio nello sport, nello studio e nella vita di tutti i giorni premia sempre e noi vogliamo che la meritocrazia debba essere l’unico sistema riconosciuto e siamo pronti a difenderlo.

Il sacrificio e la voglia di lottare dunque premiano. Visti i tanti successi conquistati nella stagione scorsa, nella Mens Sana Campobasso si suda e si lotta tutti i giorni?

Certo,le vittorie non piovono mica dal cielo. Per mantenere in vita un movimento importante come il nostro facciamo grandi fatiche tutti i giorni. Dal minibasket alla serie B abbiamo schierati tanti ragazzi con le loro famiglie. Credo che questo importante riconoscimento appena ricevuto vada condiviso con tutti loro. Con la dirigenza stiamo organizzando un evento prenatalizio per gratificare e ringraziare tutti i ragazzi che indossano la divisa con i nostri colori e, in particolare, quanti hanno rappresentato la Mens Sana Campobasso e la Regione Molise, negli appuntamenti nazionali, per il loro senso di appartenenza e la dedizione con cui tutti i giorni si allenano e coltivano la passione per il basket. Lo meritano perché, lo ripeto, il trofeo ricevuto è di ognuno di loro. Voglio ringraziare anche tutti gli amici che fanno un lavoro incredibile, a volte non premiato dall’attenzione generale, per cercare di confrontare la nostra attività fuori dalla regione. Siamo convinti che il confronto faccia sempre bene. Sviluppa lo spirito critico interno e consente di migliorare quello che si fa.

Un augurio per il prossimo anno?

Sicuramente quello di raccogliere tante altre soddisfazioni. Di arricchire il nostro palmarès, magari con ancora qualche titolo in più.

I biancoverdi a Francavilla F.na per l’operazione “risalita”

Dopo la brillante vittoria nel turno infrasettimanale vs Potenza,

Benassi e compagni cercano il bis

I biancoverdi di coach Di Pasquale impegnati a Francavilla Fontana per il 14° turno di andata del campionato di DNB. I due punti conquistati giovedì nell’infrasettimanale hanno ridato lo smalto giusto per affrontare la trasferta in terra pugliese. Benassi e compagni cercheranno di dare continuità all’operazione risalita iniziata giovedì avendo superato con una prova di carattere, sul parquet del Vazzieri, la Innotec Potenza con 6 giocatori in doppia cifra.

La squadra di coach Olive ha lo stesso impianto di quella che nello scorso torneo ha spezzato i sogni di gloria campobassani nel primo turno dei play off. Partito il centro Di Marcantonio a sostenere il capitano Leo sotto i ferri è arrivato il brindisino Ferrienti. La cabina di regia è sempre occupata dai play Stella e De Bellis, le guardie Sarli e l’ex Labate e le ali Trionfo, Menzione e Musci. I pugliesi occupano il settimo posto con 12 punti (6 vinte – 5 perse di cui 2 in casa) e distano solo due punti dai molisani. Dirigeranno gli arbitri Petrone di Fisciano (SA) e Castaldo di Portici (NA)-

Ufficio Stampa

Maurizio Casaletto

MENS SANA CAMPOBASSO