A distanza di 5 anni ritorna il cross alle porte del capoluogo partenopeo con la prima edizione del Trofeo Ciclocross Città di Casalnuovo. Appuntamento a domani, domenica 11 dicembre, per merito di un pool di entità (il Comune di Casalnuovo di Napoli che ha dato il suo patrocinio assieme alla Pro Loco e all’Ascom Confcommercio di Casalnuovo), della società Sannio Bike-Team Santangelo e del supporto tecnico di Carmine Perna e Aniello Mozzillo che hanno permesso lo svolgimento della gara valevole come prova di campionato regionale sotto l’egida della Federazione Ciclistica Italiana nonché unica top class regionale per determinare le future griglie di partenza in vista dei tricolori assoluti di Bolzano in programma il 7-8 gennaio 2012.

La manifestazione, inserita nel programma delle attività del Natale Casalnuovese promosso dall’amministrazione comunale, si svolgerà nell’area campestre di Tavernanova antistante la Tenenza dei Carabinieri e la stazione Circumvesuviana di via Pigna

Le categorie ammesse alla competizione saranno i tesserati federali giovanissimi M/F, esordienti M/F, allievi M/F, juniores M/F, under 23-élite M/F, master e appartenenti agli enti della Consulta. Tutti i partecipanti avranno a che fare col circuito di circa 2500 metri con partenza su asfalto per 300 metri in via Gaudiosi. Dopo due single track molto tecnici e una collinetta con forte pendenza nel tratto iniziale, gli atleti troveranno un misto asfalto-sterrato per poi affrontare un rettilineo in terra battuta e gli ultimi 450 metri di nuovo in sterrato-asfalto che condurranno fino al traguardo.

Non solo gli atleti campani al centro dell’attenzione per contendersi le maglie di campione regionale: gli organizzatori hanno raccolto le adesioni di squadre provenienti da Lazio, Marche, Puglia e Basilicata.

Riferimenti per le iscrizioni: aniello.mozzillo@libero.it oppure telefono e fax della società organizzatrice 081-8421392.

 

PROGRAMMA DI GARA

Ritrovo: in via Nazionale delle Puglie presso il Bar Manna alle 8,00

Partenza: via Gaudiosi, nei pressi della caserma dei Carabinieri

ore 10,00 – prima partenza: G6 (25 minuti)

ore 10,40 – seconda partenza: esordienti, allievi, master 5-6-over e donne tutte (30 minuti)

ore 11,30 – terza partenza: élite, under 23, èlite sport, master 1-2-3-4-5 (60 minuti) e a seguire juniores (40 minuti)

 

I CAMPIONI CAMPANI FCI DI CICLOCROSS USCENTI 2010-2011

Esordienti uomini: Antonio Meccariello

Esordienti donne: Ilenia Palumbo

Allievi: Simone Perna

Juniores: Francesco Mozzillo

Under 23: Pasquale Sirica

Elite: Alessandro Avolio

Master 2: Antonino Terranova

Master 3: Ubremo Cardinali

 

LA PRO LOCO DI CASALNUOVO

Con il motto “Pro-Muoviamo il Territorio”, nasce 35 anni fa e l’obiettivo comune delle persone che si riunirono in associazione era, ed è tutt’oggi, lo sviluppo e la promozione del territorio casalnuovese. Aderisce all’UNPLI (Unione Nazionale Pro Loco d’Italia) ed è attualmente presieduta da Michele Piccolo. Collabora con le istituzioni locali e con le altre realtà associative di tutto il comprensorio e rappresenta, nell’ambito della provincia di Napoli, una delle associazioni di promozione sociale più longeva. Nel corso degli anni, oltre allo sviluppo territoriale, ha cercato di coinvolgere i cittadini casalnuovesi in svariate attività e di rispondere alle esigenze anche di un’utenza giovane e adulta: allo scopo, quindi, organizza non solo attività socio-culturali, prevalentemente volte alla conservazione e alla promozione delle tradizioni locali, ma anche sportive in quanto tali eventi consentono di dare impulso non solo al territorio ma incentivano allo stesso tempo le giovani generazioni a rendersi protagoniste nei loro luoghi e nei loro spazi.

 

NOTA DELL’ASCOM CONFCOMMERCIO CASALNUOVO

“Il binomio Sport&Commercio ha sempre avuto una sua valenza positiva, ma si parla soprattutto di calcio. Credo che mai sino ad ora uno sport nobile come quello del ciclismo ed in particolar modo il ciclocross sia mai stato accostato all’economia ed alla finanza. Noi l’abbiamo fatto ed abbiamo fortemente creduto e voluto questa manifestazione nell’ambito degli eventi del Natale Casalnuovese 2011. Un ringraziamento ad Aniello Mozzillo per l’impegno profuso ed alle organizzazioni che hanno collaborato per la realizzazione della manifestazione tra cui la ProLoco di Casalnuovo e L’UNPLI nazionale insieme naturalmente alla Federazione”.

 

CENNI GEOGRAFICI SU CASALNUOVO DI NAPOLI

Il nome ha un’origine abbastanza intuitiva dall’accostamento della parola “casale” con l’aggettivo “nuovo”. Il termine casale deriva dal latino casalis che nel medioevo assunse il significato di “insieme di case difese da mura”. Alla fine del Quattrocento nacque questo “Casale Nuovo”, da cui il nome. Istituito con regio decreto 25 febbraio 1929, n. 316, per scorporo dal comune di Afragola è situato a ridosso del capoluogo partenopeo, di cui anticamente costituiva un casale. La città sorge alla sinistra dell’alveo dello Spirito Santo, canale del torrente dei Regi Lagni, nati dalla bonifica del fiume Clanio, nel cuore della pianura campana, a nord-ovest del Vesuvio. Casalnuovo (50.000 abitanti) è di forma ellittica, esclusa Casarea, prolungamento meridionale del territorio. La parte nordoccidentale, è quella più urbanizzata, mentre quella orientale è quasi completamente dedicata al settore agrario. Licignano occupa le campagne orientali e le divide in due grandi zone, mentre Tavernanova e Casarea si trovano a sud, al confine con la metropoli di Napoli. Il territorio era precedentemente paludoso, ma in seguito alla bonifica borbonica ed alla costruzione del cosiddetto “Lagno dello spirito santo”, la zona è stata resa molto più abitabile. Casalnuovo si trova in piena pianura campana, tanto vicino agli appennini quanto al mare. Alcune delle sue zone arrivano addirittura a tredici metri sotto il livello del mare.

Ville e Palazzi: Palazzo Berlingieri Palazzo Salerno-Lancellotti di Durazzo (residenza dei Baroni dell’antico casale di Licignano), Villa Marra.

Chiese e altri edifici religiosi casalnuovesi: Cappella di San Giuseppe (eretta nel 1760 da Luca e Carlo Manna), Cappella di Santa Maria ad Nives, Cappella di San Giovanni Evangelista (cappella gentilizia dei Fontana), Chiesa di Santa Maria delle Grazie, Chiesa di Santa Maria dell’Arcora, Chiesa di San Nicola di Bari (in frazione Licignano fondata sotto il titolo dell’Annunziata), Chiesa di San Giacomo Maggiore (edificata nel ‘500 per volontà di Angiolo Como, Duca di Arcora e di “Casale Novo”), Chiesa del Sacro Cuore di Gesù.

Luca Alò