Il ds bianconero Rizzuto dopo la vittoria di Avellino: “Buona partita, in particolare affrontata con il giusto approccio”. Un plauso ai medici della Sir: “Corsini sta molto meglio, merito del nostro staff sanitario che ha svolto un lavoro impeccabile”. Uno sguardo a domenica: “Corigliano è in grande condizione, ma sappiamo che la conferma del nostro buon piazzamento in classifica passa anche dalla vittoria con i calabresi” –

PERUGIA – Subito al Pala Evangelisti la Sir Safety Perugia. Appena il tempo di ritornare stanotte dalla campagna vittoriosa in quel di Avellino ed i Block Devils si sono messi immediatamente al lavoro per preparare il prossimo confronto che vedrà la Sir al cospetto del Corigliano domenica pomeriggio. Una seduta tecnica oggi pomeriggio ed un po’ di lavoro fisico per assorbire le fatiche di ieri con la lieta notizia del rientro in gruppo, sia pure non ancora al 100%, di Francesco Corsini, assente ieri sera per un problema fisico accusato nel match casalingo di domenica scorsa contro Molfetta. Opera di recupero, quella compiuta con la consueta professionalità dallo staff medico e fisioterapico bianconero, che non manca di sottolineare il direttore sportivo di Perugia Bino Rizzuto: “Corsini sta molto meglio rispetto a domenica – spiega il ds della Sir – nonostante il poco tempo trascorso dall’infortunio. Contiamo di averlo a disposizione, anche se ovviamente non al massimo, anche per dopodomani e per questo mi preme ringraziare ancora una volta il nostro staff sanitario che ha svolto un lavoro di recupero sul giocatore impeccabile”. Rizzuto approfitta per analizzare la vittoria di ieri sera ad Avellino: “Credo che abbiamo fatto una buona partita in particolare sotto il profilo caratteriale. Viste le diverse posizioni occupate in classifica, ci poteva essere il rischio di non avere il giusto approccio mentale al match, invece i ragazzi sono stati attenti e bravi a mantenere un discreto standard di rendimento per tutta la durata dell’incontro. Gare del genere sono scontate solo sulla carta, Atripalda ha giocato una buona partita ed alla fine l’importante è fare risultato. La squadra ha dato prova di maturità nel saper sopperire al meglio all’assenza di Corsini. Faccio i complimenti a Petric che ieri sera è stato bravissimo in fase conclusiva, ma tutti si sono ben comportati e soprattutto mi fa piacere vedere come tutti si sentano partecipi del nostro progetto. Questo grazie anche al nostro staff tecnico ed a Boban (Kovac, ndr) che tiene tutti i ragazzi sulla corda e li stimola continuamente a far meglio in palestra. Altro aspetto positivo è che continuiamo nella nostra striscia positiva di risultati”. I ritmi frenetici di questa fase di campionato non consentono però di cullarsi troppo. Dopodomani si scende nuovamente in campo ed al Pala Evangelisti arriva un avversario ostico come Corigliano. “Domenica ci aspetta una partita molto difficile contro una squadra che è chiaramente in grande condizione dato che, nelle ultime due giornate, ha vinto contro Genova e Castellana Grotte. Intanto ritroviamo con piacere Giacomo Tomasello che lo scorso anno ci ha dato una mano importante per raggiungere la salvezza. Quanto alla partita, certamente va affrontata con molta determinazione. Corigliano è una squadra composta dal giusto mix di esperienza e gioventù. Per quanto ci riguarda, sappiamo benissimo che la conferma del nostro buon piazzamento in classifica passa anche dalla vittoria con i calabresi. Il nostro obiettivo attuale è finire tra le prime quattro al termine del girone d’andata per poter poi affrontare in casa l’eventuale quarto di finale di coppa Italia. Certo, giocare ogni tre giorni non è semplice, ma questo è un discorso che riguarda tutte le squadre e sono convinto che siamo pronti per affrontare al meglio la gara”.

UFFICIO STAMPA SIR SAFETY UMBRIA VOLLEY PERUGIA