Divisione Nazionale C – Girone I – Stagione Sportiva 2011/2012

Terza vittoria consecutiva per l’Amatori Messina che supera al PalaTracuzzi il Racalmuto. Peloritani che sotto di 15 dopo otto minuti concedono poi solo 38 punti agli ospiti, vincendo in scioltezza.

Centorrino (21 con 10/13 da 2), Fazio 19 (6/7 da 2, 6/8 ai liberi con 5 assist), Vecchiet (15 con 3/4 da 3 e 9 rimbalzi) e Carnazza (14) i migliori marcatori dei nero-arancio che si portano a due punti dal secondo posto, mantenendo il quarto posto solitario.

È festa al PalaTracuzzi per la bella vittoria dell’Amatori Basket Messina che supera per 84-65 Racalmuto e si porta a due punti dalla seconda posizione occupata proprio dagli agrigentini e da Acireale, inanellando la terza affermazione consecutiva. Gli atleti di Anselmo dopo un inizio col freno a mano tirato vedevano gli ospiti portarsi nel primo quarto sul +15 per poi soccombere nei successivi tre parziali in cui i nero-arancio hanno interpretato al meglio la partita conquistando una vittoria importante per la classifica che ora diventa davvero lusinghiera.

Partenza da incubo per Messina che lascia troppo spazio al tiro dall’arco degli ospiti vedendosi costretta a rincorrere (0-8 dopo 3 minuti, 2-13 dopo 5, 9-23 dopo 7) a causa delle triple di De Bartolo e Giusti. Un tecnico per proteste e la successiva espulsione del presidente Centorrino consentono agli agrigentini di segnare 4 liberi con De Bartolo ma rappresentano anche la svolta sul piano mentale per l’Amatori che rientra in campo decisamente più concentrata e determinata a recuperare.

Emblematica della nuova attitudine è l’ottima difesa su Campi che consente a Carnazza sul successivo attacco di trovare la tripla che porta sotto la doppia cifra lo svantaggio alla prima sirena (18-27).

Ancora Carnazza da fuori e Centorrino da sotto trovano un parziale di 7-0 che rimette in carreggiata l’Amatori (25-29); la rimonta è nell’aria e una tripla frontale di Galletta fa esplodere un PalaTracuzzi totalmente gremito nonostante il turno infrasettimanale (33-33).

Due liberi di Adorno fanno registrare il primo vantaggio casalingo (35-34), De Bartolo dopo Giusti trova la seconda tripla che si impenna ed entra nel canestro dei padroni di casa, Messina mette ancora la testa avanti con Centorrino, ma Petrucci con un gioco da tre punti mantiene le distanze alla seconda sirena (38-40).

Vecchiet ruba palla e va a schiacciare, i tanti recuperi difensivi consentono a Centorrino di involarsi alla sua maniera, con un 9-0 di parzialechiuso proprio da una tripla del goriziano che manda in orbita i nero-arancio (47-40); l’Amatori è indiavolata e Arrigo (una tripla) e ancora Vecchiet (due triple) scavano quel solco che Racalmuto non sarà più in grado di recuperare (60-46 al 28′).

La zona di Cardillo viene ben attaccata da Carnazza, Arrigo e Fazio, con i peloritani che allungano fino al +20 (75-55 al 35′) mantenendo praticamente invariato il vantaggio fino alla fine (84-65).

A fine gara grandi festeggiamenti sotto lo spicchio degli Amatori Fans che hanno incitato a gran voce i propri beniamini e coach Anselmo che ha guidato con maestria i nero-arancio conquistando un successo di prestigio contro la formazione seconda in classifica.

Continua così l’ottimo momento di forma dell’Amatori che dopo l’opaca trasferta di Canicattì si sono riscattati con tre vittorie in fila e domenica andranno a Marsala per difendere la quarta posizione.

Prossimo turno per l’Amatori Basket Messina domenica 11 dicembre al Palazzetto dello Sport di Petrosino (TP) per la sfida contro il Marsala con inizio alle ore 18.

Tabellino:

Amatori Basket Messina – Virtus Racalmuto 84-65

Amatori Basket Messina: Adorno 4, Vecchiet 15, Centorrino 21, Arrigo 5, Carnazza 14, Galletta 3, Salvo n.e., Pistorino n.e., Fazio 19, Restuccia 3.

Allenatore: Anselmo

Virtus Racalmuto: De Bartolo 23, Giusti 13, Campi 6, Petrucci 18, Petrosino 3, Mazza, Sanicola 2, Toto, Manto n.e., Macaluso n.e.

Allenatore: Cardillo

Arbitri: Denny Lillo di Brindisi (BR) e Alessandro D’Elia di Grottaglie (TA).

Parziali: 18-27, 28-13 [38-40], 25-10 [63-50], 21-15 [84-65].

Uscito per cinque falli: Campi