È una Cedat 85 molto carica e concentrata quella che si appresta ad affrontare la Lavoro.Doc Pontecagnano nella gara del giorno dell’Immacolata. La formazione di coach Lo Re, nelle ultime uscite, ha mostrato grandi progressi e ha tutte le intenzioni di trasformare il buon lavoro svolto in punti che possano dar linfa alla classifica. Gli infortuni continuano a falcidiare il gruppo ma per giovedì la speranza è quella di recuperare tutte le effettive. Dopo la sconfitta del Pala Bertoni di Crema, in casa sanvitese c’è maggiore consapevolezza nei propri mezzi e questo sarà il punto di partenza per affrontare il Pontecagnano, con grande grinta e determinazione.

La compagine campana precede le pugliesi di quattro lunghezze e scenderà al Pala Macchitella con l’intenzione di fare punti. Coach Gianpaolo Marino nelle ultime gare ha cambiato spesso formazione, segno che è alla ricerca del miglior assetto. Nelle fila picentine militano due ex-biancoazzurre, la centrale Ylenia Vanni e la regista Giada Gorini. La punta di diamante è la Tsekova, atleta molto duttile, impiegata sia come schiacciatrice sia come opposta; le altre schiacciatrici sono il capitano Giusy Astarita e la bulgara di passaporto italiano Adriana Kostadinova. Al centro, oltre alla Vanni, c’è la giovane Ricciardi, mentre in regia coach Marino alterna la Gorini e la Cacace. L’altra straniera è la spagnola Collar, mentre il libero è la confermata Isabella Zilio. Le nostre avversarie hanno finora centrato tre vittorie e, dopo due successi consecutivi, domenica sono incappate in un passo falso al Pala Rota di Mercato San Severino.

Giovedì (fischio di inizio alle ore 18) si preannuncia battaglia per conquistare l’intera posta in palio ed i dirigenti sanvitesi sperano in un grande afflusso di pubblico per sostenere le ragazze in questa gara fondamentale per il prosieguo del torneo.

Arbitreranno l’incontro Gianluca Bertoletti di Milano e Marco Zingaro di Foggia.

Radiocronaca diretta, come di consueto, curata da Teleradio Sanvito, che la ripeterà anche in streaming sul proprio sito (ed in streaming audio-video sul sito www.arcobaleno.br.it).