LIVORNO. Nonostante alcune importanti defezioni, l’under 14 del Livorno Rugby, vista in campo a San Vincenzo, non ha demeritato affatto. Il confronto si è chiuso sul 22-17 per i locali del Rufus. Una sconfitta a testa altissima per i biancoverdi di Riccardo Squarcini. Si temeva un approccio morbido contro la formazione di casa, invece l’inizio gara ha fatto capire subito che i giovani ospiti se la volevano giocare fino in fondo. I primi punti labronici sono stati il risultato di una prevalenza territoriale e di aperture rapide fino alla meta che ha premiato i ragazzi biancoverdi già al 5′. Livorno si è fatta apprezzare con il proprio gioco, buon possesso ed attenzione, ma le azioni tentate sono state quasi sempre respinte da un’accorta difesa eretta dai giovanotti del Rufus.

 

 

Forti delle proprie velocissime frecce, i padroni di casa hanno sempre provato a fermare gli avanti biancoverdi ed a lanciare i propri velocisti, ma un intercetto a metà campo dava la possibilità ai biancoverdi di allungare e di portare a due le mete di vantaggio. Il risultato si assestava sullo 0-10 (le 2 mete non sono state trasformate). Il motivo della partita, nella seconda metà della prima frazione, non cambiava: i livornesi a proporre ed i padroni di casa a tentare placcaggi e rifornimenti ai velocissimi avanti. E così con azioni in fotocopia, in precedenza provate e riprovate, i sanvincenzini padroni di casa andavano a segno due volte; la seconda meta proprio allo scadere del tempo. Riposo sul 12-10 per i locali. Anche nel secondo tempo il copione non è cambiato. Il Rufus violava la linea di meta con i velocissimi avanti altre 2 volte ma sempre con azioni solitarie del solito italo-cubano che è stato il vero incubo della difesa biancoverde. Quando questi prendeva palla in velocità, non trovava praticamente opposizione: troppo veloce lui o troppo leggera la difesa su questo tipo di ripartenze? Peccato perché, come nel primo tempo, il comando del gioco, anche abbastanza ordinato, anche se poco ficcante, è stato del Livorno Rugby. Rarissime volte si è visto il Rufus San Vincenzo dalle parti della linea dei 22 degli avversari. Sotto 22-10, dimostrando anche una discreta tenuta, la formazione biancoverde si portava stabilmente nell’area dei 22 e riusciva a mettere a segno la meta dell’orgoglio all’ultimo secondo di gioco. Da rimarcare la sportività della società di San Vincenzo, cui vanno i complimenti per la vittoria, per la statura morale ed anche per aver organizzato un accogliente terzo tempo a base di cioccolata calda e crostata. Da rimarcare anche la sempre nutrita carovana proveniente da Livorno al seguito dei ragazzi in biancoverde, cui non ha fatto mai mancare il proprio appoggio. La formazione del Livorno Rugby under 14: Adamo, Piras, Cerisano, Gallo, De Libero, Campanile, Borghesan, Vitiello, Marmugi, Bitossi, Pirrone, Liguori, Manco, Larini, Zannoni, Romano, Menicucci

 

Ufficio Stampa

F. GIORGI