Non è servita la diretta Rai Sport a dare la scossa al Cus, in partita fino al 61-62 contro una Geas guidata da una Crippa eccezionale. La giovane guardia ha messo a referto 24 punti, risultando la miglior realizzatrice dell’ottava giornata d’andata del campionato di A1.

 

Primo quarto equilibrato, con Sesto San Giovanni che tenta due volte l’allungo con Zanoni, prima  sul 9-16, con la tripla di Wabara a rispondere subito, poi con i liberi del 16-23. Il Cus grazie ai cinque punti di Plumley tenta di rifarsi sotto, ma dall’altra anche Halvarsson trova due volte la retina (23-27). Nel finale Wabara e Summerton mantengono invariato il distacco.

 

 

 

 

Seconda frazione aperta dalla bomba della piccola play americana, supportata dalla connazionale Darrett per il pareggio (30-30). Il Cus si rimette per due volte sul pari con Lukacovicova e Brunetti, fino a trovare il sorpasso proprio con l’ala cagliaritana e con Fabianova per il +4 (38-34). La capitana slovacca poco dopo ruba palla e serve ancora Brunetti, che aggiorna il massimo vantaggio sul 44-38. In chiusura Zanon trova la retina, mentre Giorgi fallisce l’ultimo tiro.

 

Al rientro dall’intervallo Summerton con 4 punti riagguanta il pareggio, poi Zanoni anticipa Arioli e rimette sopra le ospiti. La guarda milanese si riscatta con un coast to coast per il nuovo pari, a -3’ dalla fine del terzo quarto, e con i liberi (3/4) tiene a contatto il Cus, che chiude sotto di 1 (49-50).

 

Ultimo quarto aperto ancora nel segno di Arioli, che serve Fabianova per tripla del nuovo sorpasso (52-50), ma dall’altra sale in cattedra super Crippa: la numero 14 trova 9 punti che danno alla sua squadra il +4 (56-62). Il Cus non molla, ritorna sul -1 con Wabara e la bomba di Fabianova, costringendo Montini al time-out. Il rientro in campo è un disastro per le cagliaritane, che perdono ingenuamente palla e subiscono un parziale di 9-0. Sul +10 il ferro sputa i due tiri di Fabianova e quello di Wabara, Geas può amministrare e chiude con Summerton sul 63-75.

 

In classifica resta tutto invariato, con Alcamo sconfitto da Pozzuoli e Taranto che ha battuto Priolo. Saranno proprio le due dirette concorrenti le prossime avversarie del Cus, che dovrà cercare il successo pensando anche in chiave playout.

 

CUS Cagliari: Bergante 0, Lukacovicova 4, Giorgi 0, Fabianova 8, Plumley 10, Darrett 9, Oppo ne, Arioli 11, Brunetti 8, Wabara 13 (T2: 20/49, T3: 5/18, TL: 8/10, – PP: 16, PR: 26).

Bracco Geas Sesto San Giovanni: Haynie 13, Arturi 4, Pastorino ne, Halvarsson 4, Zanoni 9, Summerton 13, Zanon 4, Crippa 24, Michailova 4, Barberis ne (T2: 26/49, T3: 3/12, TL: 14/16, – PP: 23, PR: 19).

Parziali: 25-29; 44-40; 49-50.

 

Cagliari, 5 dicembre 2011                     

Andrea Lancellotti

Ufficio Stampa C.U.S. Cagliari Basket