Stagione positiva: i Daemons mandano tre giocatori alle selezioni per la nazionale U.19

Niente da fare. I Daemons non riescono nell’impresa e devono cedere le armi contro i Warriors Bologna, nel primo turno di playoffs.

La partita, per i ragazzi di coach Molina parte subito in salita, grazie al ritorno del kickoff che Cirasola, il temibilissimo runner felsineo, riporta direttamente in end zone. E sul 6-0 per i padroni di casa si chiude il primo quarto di gioco. Nel secondo periodo i biancorossi agguantano il pareggio con una bella corsa di Logisci e le squadre vanno al riposo sul risultato di parità: 6 a 6. Nella ripresa i Warriors cambiano registro e nel terzo quarto segnano altre due volte, prima con Fantazzini che ricopre un fumble dell’offense lombarda in end zone, e poi ancora con Cirasola, che al termine di una corsa ubriacante (quasi) da una parte all’altra del campo, segna il td del 18 a 6. Per i Daemons l’ultima segnatura della partita, una safety nell’ultimo periodo che chiude la partita sul 18 – 8 finale.

Contento di come sia andata la stagione l’allenatore dei biancorossi Luca Molina: “Sono davvero felice di questo campionato. Arrivare ai playoffs con dei ragazzi che a settembre erano praticamente digiuni di football è una grande soddisfazione. Giocarsi (quasi) alla pari la partita contro i Warriors Bologna, che hanno una tradizione giovanile decisamente migliore della nostra non può che darmi fiducia per il futuro. Questo è un grande gruppo che farà tanta strada”.

E di strada, alcuni dei ragazzi di Molina ne faranno fin da subito, visto che tre atleti della giovanile parteciperanno alla selezione per la Nazionale Under 19 in programma al Vigorelli il prossimo 17 dicembre. Nel tempio del football made in italy andranno l’offensive lineman Alessio Brambilla, il linebacker Luca Vanni e il runningback Mattia Mondin.

foto del match, con l’attacco dei
Daemons imbrigliato dalla difesa dei Warriors (foto Giulio Busi, ufficio
stampa Warriors)

Sergio Brunetti