Trasferta in terra lombarda per le pantere
Dopo due incontri disputati in casa Spes, per le pantere è arrivato il momento della trasferta con destinazione Pala Ravizza a Pavia. Nell’ultima gara contro Modena, le atlete gialloblu, nonostante la sconfitta per 3 set a 1, hanno saputo dimostrare un costante miglioramento tenendo testa alla squadra avversaria e dimostrando una forza di carattere e determinazione, solo intravista prima della pausa di novembre in occasione della World Cup. La sensazione che molti hanno avuto è quella di avere di fronte una squadra in continua crescita e un gruppo molto affiatato ed unito, soprattutto nei momenti difficili.

Per entrambe le squadre c’è quindi un desiderio di riscatto, dopo le rispettive sconfitte con la Liu Jo e con Busto Arstizio, ed in particolare la voglia di dimostrare che anche una squadra giovane può dire la sua. La classifica vede la formazione coneglianese a 3 punti in nona posizione, con due punti di vantaggio sul team lombardo fermo in penultima posizione ad un solo punto.
Il team di mister Lotta può contare su giocatrici molto giovani, ma combattive e sulle buone Gennari (classe 1991) e Bramborova in particolare, che in totale hanno messo a segno 147 punti su un totale di 298 punti di squadra, con ben 16 ace per l’atleta slovacca. Da non sottovalutare nemmeno l’esperienza della Maricic, opposto serbo a servizio della squadra pavese.
Dall’altra parte del campo, troviamo una Spes molto agguerrita e con l’amaro in bocca, che si è vista sfuggire, nell’ultima settimana, punti molto importanti (con Chieri e con Modena), che probabilmente erano alla portata delle pantere. La squadra in partenza per Pavia ha vissuto una settimana piuttosto movimentata a seguito dell’infortunio della schiacciatrice rumena n°4, la Nemtanu; l’incidente in allenamento ha però spinto tutta la squadra a dare il massimo, motivandola ancora di più. La formazione a disposizione dell’allenatore è fortemente condizionata dagli infortuni, ma, tutto l’ambiente Spes, Gaspari in primis, non si nasconde dietro ad alibi: ora non si può più sbagliare. Alla squadra servono punti per assicurarsi un tranquillo posto in classifica e per questo obiettivo l’incontro di sabato 3 dicembre a Pavia ha un ruolo di fondamentale importanza. Il capitano Angeloni con tutta la squadra vuole vincere e non c’è dubbio che, con una prestazione come quelle delle ultime partite, i risultati si possono ottenere; se in campo scenderà la squadra che si è vista nelle ultime due uscite casalinghe, con una spumeggiante Nikolova e un trainante capitano, il ritorno a casa sarà dei migliori.

Negli incontri precedenti tra Spes e Pavia, le pantere hanno vinto 8 scontri diretti su 12 contro la squadra lombarda e solo in 3 casi si è arrivati al tie break. Risultato che non deve però far sottovalutare l’avversario, in quanto entrambe le squadre hanno una formazione giovane e nuova e sono coscienti dell’importanza della posta in palio. Fischio d’inizio alle ore 20.30 al Pala Ravizza di Pavia ed in diretta su Raisport2.

 

Ufficio Stampa
Spes S.s.d.p.a.  c/o Zoppas Arena