ERA STATO UN ANNO FA A BIELLA PER L’ INAUGURAZIONE DEL PALAGINNASTICA LA MARMORA

LASCIA UN OTTIMO RICORDO IN TUTTO LO STAFF BIANCOVERDE LANIERO

Anna Miglietta ed io ne abbiamo conosciuti di segretari generali della F.G.I. (da Angelo Riva, Angelo Milli, Massimo Ceccotti, Luigi Cimnaghi, a Piero Quargnali), tutti, pur con doti e caratteristiche diverse, degni di essere ricordati, e qualcuno di essi anche con affetto. Ma Michele Maffei, pur nella sua non lunghissima attività di segretario della Ginnastica (dal 2004 al 2011), è quello cui siamo più affezionati, e non certo perché è l’ ultimo in ordine di tempo. E’ andato in pensione, subito sostituito da Roberto Pentrella che, come Luigi Cimnaghi, ha una carriera sportiva nella Ginnastica.

Maffei, oltreché bravo dirigente è stato un pregevole organizzatore, molto attento ed interessato alla vita federale che lo ha messo a contatto con uno sport molto diverso dalla sua Scherma, gran comunicatore, serissimo nel lavoro ed impareggiabile nei contatti umani.

Gran schermidore ha conquistato sul campo tanti di quei titoli da considerarlo quasi un alieno nel panorama agonistico italiano ed internazionale d’ eccellenza. Ha partecipato a otto Mondiali ottenendo l’ oro individuale (Vienna 1971), tre argenti a squadre, sei bronzi a squadre e individuale per un totale di dieci medaglie ! Non si può cancellare dalla memoria la mitica presenza a quattro Olimpiadi (Città Del Messico 1968, Monaco di Baviera 1972, Montreal 1976 e Mosca 1980) dove conquistò tre argenti di sciabola a squadra e soprattutto l’oro a Monaco, funestato dall’ assassinio di undici israeliani da parte di un commando di terroristi palestinesi. Quando, dopo aver assistito il 1° di ottobre 2010 con le autorità a tutta la suggestiva cerimonia dell’ inaugurazione del PalaGinnastica La Marmora ed essersi complimentato in modo non formale con la Società anche per la struttura con parole che ancora commuovono chi gli era vicino, al ristorante che accolse tutti i testimoni della giornata trionfale, il gestore, saputo per caso che si trattava di Michele Maffei, mostrò verso di lui ricordi entusiastici, non offuscati dai trentotto anni passati.

Da tutta Casa La Marmora va un grande applauso per quest’ uomo che ha arricchito chi lo ha frequentato.

Ufficio Stampa

Società Ginnastica La Marmora – ASD

Franco RUFFA