Domenica pomeriggio i Predatori ospiti dei Marines Lazio nel primo turno di playoffs

I Predatori secondi in classifica nel girone A vanno accedono ai playoff. Un risultato nemmeno immaginato ad inizio stagione dal clan arancione, ricco più di giovani inesperti che di giocatori anche solo con un minimo di esperienza. Eppure, nonostante qualche svarione durante la stagione (leggasi la sconfitta patita a Massa contro i Seahawks Versilia) i Predatori hanno raggiunto un successo che li premia di tutti gli sforzi fatti fino ad ora.

La (mala)sorte, “grazie” all’incredibile sconfitta proprio dei Seahawks Versilia contro i Pirates Savona che ha estromesso i toscani dalla fase finale del torneo, ha abbinato i tigullini non solo ad una delle squadre più forti in circolazione, ma anche una delle più distanti tra tutte quelle possibili, seconda solo ad Udine e per una manciata di km… I Marines hanno anticipato di mezzora il calcio d’inizio, cercando di venir incontro alle esigenze del team tigullino; di più non era possibile, visto che nello stesso campo, prima dell’incontro di Under 18, scenderanno in campo per i quarti di finale le formazioni Under 21 di Marines e Lions Bergamo.

Il ritorno è previsto per la tarda notte, sperando che questa sfacchinata non influisca troppo sulle esigenze scolastiche dei ragazzi. Sarà, in ogni caso, una trasferta indimenticabile per i piccoli Predatori, una trasferta che, vada come vada, servirà come ulteriore collante per l’amalgama di squadra già forte di suo.

Questi gli accoppiamenti delle wild cards
Warriors Bologna – Daemons Martesana
Draghi Udine – Hogs Reggio Emilia
Puma Bresso – Rhinos Milano
Marines Lazio – Predatori Golfo del Tigullio

Sergio Brunetti