LA LIU JO SI AGGIUDICA MERITATAMENTE IL PRIMO DERBY DELL’EMILIA

Dopo aver rischiato sul 2-0 per Piacenza, la Liu Jo Volley si accende e firma una grande vittoria al termine di un tie-break tiratissimo. E’ la partita di Tai Aguero, finalmente ad alti livelli dopo le prime due difficili gare, ma anche di Christa Harmotto che entra nel secondo set e sale in cattedra in alcuni momenti decisivi.

Risultato finale:

REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA 2

LIU JO VOLLEY MODENA 3

Durata dell’incontro: 2h 04min

Risultati parziali:

26 – 24

25 – 17

16 – 25

18 – 25

13 – 15

Primo arbitro: Diego Pol

Secondo arbitro: Patrizia Pignataro

Delegato Tecnico: Emanuele Caronia

CRONACA DELLA PARTITA

Primo set.

punteggio al primo time out tecnico: 4-8

punteggio al secondo time out tecnico: 15-16

In avvio di gara Cuccarini sceglie Valeriano per sostituire Partenio out per un problema agli addominali. Per il resto è confermato il sestetto classico di questo inizio stagione con, però, Ciabattoni in campo come libero vista l’assenza di Croce.

Piacenza, invece, a differenza delle sfide amichevoli di inizio stagione può contare anche su Turlea in diagonale con Dall’Igna. Pachale e Lehtonen sono le attaccanti di posto quattro, Leggeri e Nicolini le centrali con Mazzocchi libero.

A differenza della sfida della scorsa settimana, la Liu Jo Volley approccia bene l’incontro e prende subito il comando delle operazioni. 4-8 è il punteggio al primo time out tecnico, con le ragazze di coach Cuccarini che trovano buone soluzioni offensive soprattutto con Aguero e Paggi. Proprio l’italo-cubana sembra essersi scrollata di dosso le titubanze delle prime gare ed è la giocatrice in più di Modena in tutte le fasi di gioco. Piacenza, però, non intende lasciare nulla al caso ed in particolare con Lehtonen e Turlea tiene il passo rientrando subito a contatto. Il punto del 15-16, che sancisce il secondo time out tecnico, è l’ingresso ufficiale in partita di Rinieri. La schiacciatrice bianconera diventa il secondo terminale offensivo per coach Cuccarini e questo consente un allungo sul 17-20 che potrebbe risultare decisivo. Il time out di Piacenza, però, stoppa la fuga delle tigri bianconere e il finale di set è un arrivo in volata che sorride alle padrone di casa. Chiudono, fissando il punteggio sul 26-24, gli attacchi di Lehtonen e Pachale.

Secondo set.

punteggio al primo time out tecnico: 8-6

punteggio al secondo time out tecnico: 16-13

Sestetti confermati in avvio di secondo set, ma sul punteggio di 3-4 nella Liu Jo Volley fa il suo vero esordio stagionale Christa Harmotto che, nel set precedente, era entrata solamente per alzare il muro nel finale. La statunitense rileva Marinkovic e fa subito sentire la propria presenza con un attacco e un muro che valgono, rispettivamente, il 4-5 e il 6-6. Il gioco al centro sembra pagare anche con la capitana Paggi, ma per la Rebecchi ci pensa Pachale a compensare il calo offensivo di Turlea, mentre Lehtonen rimane il terminale principale a cui affidarsi. Si procede a braccetto fino alla metà del set, quando Cuccarini ferma il gioco dopo gli errori di Fernandinha e Harmotto che sanciscono il 14-12, ma non servirà. Piacenza prende il sopravvento in tutti i fondamentali, la Liu Jo Volley non riesce più a trovare soluzioni offensive efficaci ed il set va in archivio con il punteggio di 25-17 per le padrone di casa.

Terzo set.

punteggio al primo time out tecnico: 4-8

punteggio al secondo time out tecnico: 7-16

Parte forte la Liu Jo Volley nel terzo set. Harmotto torna a farsi sentire dopo il buon ingresso in partita e Aguero risale in cattedra come nel primo set. Per Piacenza si rivede una Turlea concreta, ma è 4-8 al primo time out tecnico. Le tigri bianconere sembrano entrate in campo con un altro spirito rispetto al parziale precedente e conferma ne è l’ulteriore parziale che dilata il vantaggio propiziato anche da una Harmotto dominante al centro. Modena raggiunge i nove punti di vantaggio al secondo time out tecnico e per Piacenza non bastano gli ingressi di Cella e Callegaro per Lehtonen, scomparsa dal campo, e Dall’Igna. L’ennesimo muro di Harmotto regala il 7-18, massimo vantaggio, poi le padrone di casa si aggrappano alla classe ed all’esperienza di Pachale per tentare la rimonta. Il tentativo riesce fino al 15-21, ma Modena mantiene la giusta calma e tranquillità portando in porto il set grazie a due punti di Paggi e all’errore in attacco di Kajalina sull’ultimo pallone.

Quarto set.

punteggio al primo time out tecnico: 6-8

punteggio al secondo time out tecnico: 13-16

Nel quarto set il tecnico di Piacenza riparte dal sestetto che aveva chiuso il parziale precedente, ad eccezione di Turlea che riprende il suo posto in zona 2, ed i buoni segnali che probabilmente erano stati percepiti vengono confermati. Servono un grande attacco di Aguero e l’errore di Pachale per regalare il 6-8 del primo stop tecnico, poi il punteggio si dilata ulteriormente a favore della Liu Jo Volley fino al 6-11. A questo punto Marchesi ritrova il suo sestetto base con gli ingressi di Dall’Igna e Lehtonen e Piacenza è ulteriormente rinfrancata dall’errore offensivo di Rinieri che chiude il parziale di 5-0. Pachale firma il rientro, ma Modena trova un nuovo piccolo strappo fino al 13-16 del secondo time out tecnico. Il tesoretto è fondamentale perché Piacenza rimane a contatto grazie agli errori delle bianconere, ma basta trovare una maggiore precisione per portare la gara al tie-break. A firmare lo strappo definitivo ancora una volta è Harmotto con un punto in attacco e due ace consecutivi che fissano il punteggio sul 14-19.

Quinto set.

punteggio al cambio campo: 8-7

Arrivo in volata per questa gara dopo i primi due set a favore delle padrone di casa e i seguenti a favore delle tigri bianconere. Come spesso succede in questi casi il tie-break viaggia sul filo dell’equilibrio e a trainare le due squadre sono da una parte Rinieri e dall’altra Turlea. Il cambio campo, manco a dirlo, arriva con lo scarto minimo sul punteggio di 8-7, poi Piacenza prova a vincere il match e trova un piccolo allungo, che a questo punto potrebbe anche diventare fondamentale, sul 12-9. La Liu Jo Volley, però, ha una grandissima reazione e confeziona un 5-0 di parziale firmato, per gli ultimi tre punti da Tai Aguero. Cella vanifica il primo match point della gara, ma alla seconda Rinieri fa esplodere la gioia delle compagne e dei tifosi che per tutta la gara hanno supportato alla grande la squadra.

COMMENTI ED INTERVISTE CONCLUSIVE

Miglior giocatrice in campo Liu Jo Volley: Taismary Aguero

Miglior realizzatrice Liu Jo Volley: Taismary Aguero – punti 27

Miglior giocatrice in campo Rebecchi Nordmeccanica Piacenza: Carmen Turlea

Miglior realizzatrice Rebecchi Nordmeccanica Piacenza: Carmen Turlea/Hanka Pachale – punti 17

SPAZIO INTERVISTE

Provato, ma ovviamente gioioso al termine del match il tecnico Cuccarini: “Voglio fare un grande ringraziamento alle giocatrici che in condizioni di emergenza hanno voluto dimostrare di non essere la squadra vista con Urbino, una squadra diversa, con grande tecnica, cuore e carattere. Solo una squadra con queste caratteristiche può vincere una partita così. Piacenza ha disputato un grande match, simile a quello disputato da Urbino e che avevamo molto sofferto. Ho aspettato a rischiare Harmotto, ma conosciamo tutti il suo talento fisico ed, inoltre, ho visto in questi due giorni che è ulteriormente migliorata sia per quanto riguarda l’attacco che per quanto riguarda la fase di muro. Per noi sarà una risorsa in più come tutte le altri e non dimentichiamoci anche Dragana che da due settimane sta convivendo con un problema fisico e per forza non può essere al meglio”.

Prime parole di questa nuova stagione anche per la statunitense Christa Harmotto: “Sono molto contenta di essere tornata. Piacenza è una squadra molto forte sia per ciò che riguarda le attaccanti di posto quattro, sia per quanto riguarda le centrali ed abbiamo sofferto molto la loro palla veloce in banda. Abbiamo combattuto duramente, poi nel terzo set siamo diventate più consistenti, abbiamo trovato una grande reazione e abbiamo portato a casa la partita. Lo stop per la World Cup. Per me sarà molto importante poiché ho bisogno di ritrovare la giusta alchimia con Fernandinha, ma anche con tutte le nuove compagne”.

PROSSIMO APPUNTAMENTO: martedì 22 novembre ore 20:30 quinta giornata di campionato presso il PalaCasaModena fra Liu Jo Volley Modena e Yamamay Busto Arsizio.

Andrea Lolli

Addetto Stampa