IL MUGELLO TEATRO DELLA SFIDA FINALE

Gerno di Lesmo (MB) 21 ottobre 2011 – Non poteva esserci finale più interessante quest’anno per Yamaha R Series Cup, il campionato monomarca dedicato alle supersportive 600 e 1000 tre diapason. Con le prove libere in programma oggi inizia infatti il sesto e ultimo weekend della stagione, che vedrà darsi battaglia tra le curve del Mugello, uno dei migliori teatri di MotoGp, ancora diversi piloti candidati ad iscriversi all’albo d’oro 2011 delle due categorie. Anche la penultima gara corsa a Vallelunga infatti non ha celebrato i nuovi campioni e ha confermato ancora una volta che l’anno in corso della R Series Cup è stato uno dei più combattuti ed imprevedibili di sempre. E quindi prepariamoci ad assistere a nuove gare tiratissime con duelli all’ultima staccata, bagarre ed emozioni all’ultimo respiro.

IN TVL’ultimo round al Mugello andrà in onda in differita sabato 29 ottobre alle ore 14.00 su Nuvolari TV (canale Sky 144 e Digitale Terrestre 222), all’interno della rubrica Nuvolarilive, uno speciale di circa 30 minuti che mostrerà in versione integrale Gara A di R6 Metzeler Cup e gli highlights della R1 Akrapovic Cup e di Gara B di R6 Metzeler Cup. In cabina di commento Giovanni Di Pillo.


AGNELLI PROVA LO SPRINT FINALE IN R6 – La R6 Metzeler Cup nello scorso round ha offerto il quinto diverso vincitore su cinque gare disputate finora. Non si è trattato di un nome nuovo, ma di fatto Danilo Paoloni ha raggiunto dopo tanta sfortuna  la prima vittoria di stagione, dopo tanta sfortuna. Il pilota laziale, veterano dei trofei Yamaha, sulla pista di casa ha dettato legge vincendo la gara e segnando il nuovo record del tracciato in 1’42.749. Ma la vera sorpresa di Vallelunga è venuta dall’opaca prestazione del leader di classifica Andrea Agnelli, condizionato da una brutta caduta in qualifica, che non gli ha permesso di andare oltre la 14esima posizione al traguardo. Ad approfittarne è stato soprattutto Kevin Caloroso che con il suo terzo posto, alle spalle di un ritrovato Biliotti, ha accorciato di molto le distanze dal leader. La classifica vede dunque Agnelli ancora in testa, ma tallonato con soli 37 punti di distacco da Caloroso. Segue Andrea Paoloni a -65 dalla vetta e con 100 punti ancora da assegnare per il vincitore del Mugello i giochi restano tutt’altro che chiusi.

CLASSIFICA DOPO 5 GARE: 1. Agnelli 348; 2. Caloroso 311; 3. Paoloni A. 283; 4. Biliotti 253; 5. Paoloni D. 229


BRUNELLI E LAUDATI ALL’ULTIMA CURVA IN R1 – Un nuovo vincitore non è mancato nemmeno nella R1 Akrapovic Cup, perché l’esperto e veloce Andrea Manici ha finalmente conquistato la sua prima vittoria nel trofeo, dominando con autorità l’intero weekend a partire dal superlativo 1’41.784 valso la pole position e continuando con la fuga solitaria in gara, mai impensierito dagli avversari. Anche in questo caso, però, non è stato il vincitore di gara l’unico ad esultare, poiché con un ottimo secondo posto Ugo Laudati ha ulteriormente accorciato le distanza dal leader Daniel Brunelli, quarto al traguardo, e ora ha solo 2 punti di svantaggio dal veronese, e in questo caso i punti da assegnare al vincitore sono 25, come dire che chi arriva davanti vince! Perde ancora terreno invece Daniel Sanca, protagonista di inizio stagione che accusa ora 18 punti di distacco a causa del settimo posto a Vallelunga.

CLASSIFICA DOPO 5 GARE: 1. Brunelli 99; 2. Laudati 97; 3. Sanca 81; 4.Manici 75; 5. Tocca 72


IL CIRCUITO DELL’ULTIMA SFIDA STAGIONALE – L’Autodromo Internazionale del Mugello misura 5.245 metri ed è uno dei tracciati più spettacolari e difficili del mondo. È caratterizzato da una serie di chicane e da un rettilineo di oltre un chilometro dove le YZF-R6 (in configurazione pressochè stradale) toccheranno punte velocistiche di circa 270 km/h. Il punto più difficile e spettacolare è la destra dell’Arrabbiata: è lì che si può spuntare un tempo d’eccellenza e fare la differenza.

 

IL PROGRAMMA DEL MUGELLO

R6 Metzler Cup: Domenica 23 ottobre ore 16.30 (GARA A) –  ore 17.10 (GARA B)

R1 Akrapovic Cup: Domenica 23 ottobre ore 11.00


ALBO D’ORO YAMAHA R SERIES CUP: 1999 Maurizio Gennari; 2000 Paolo Bentivogli; 2001 Mirco Ferrini; 2002 Ermanno Rossi; 2003 Massimo Roccoli; 2004 Franco Brugnara; 2005 Sebastiano Zerbo; 2006 Sebastiano Zerbo; 2007 Sebastiano Zerbo; 2008 Cristiano Erbacci (R6) Sebastiano Zerbo (R1); 2009 Stefano Casalotti (R6) Sebastiano Zerbo (R1); 2010 Riccardo Russo (R6)  e Maurizio Praticchizzo (R1).

Mattia Airoldi