LEGA DUE

 

Nell’anticipo delle 20.45 di venerdì 21 ottobre, la Legadue riserva agli appassionati una gara tra le più attese: PRIMA VEROLI – ENEL BRINDISI. Una sfida che nel corso degli anni è sempre stata molto sentita da entrambe le tifoserie. L’ultimo incontro risale al marzo del 2010 quando il team verolano conquistò la Coppa Italia di categoria battendo i brindisini in finale. Ed anche se, quello che dalle premesse estive, doveva essere un confronto tra titani, allo stato attuale appare come una partita tra squadre di bassa classifica, non vi è dubbio che si assisterà ad un match appassionante. Per due compagini ancorate a soli 2 punti e reduci da insuccessi, si tratterà della gara della svolta: una vittoria che rinfrancherà il morale di chi la conquisterà ed aiuterà a riprendere il cammino verso le alte sfere della classifica. Una sconfitta, invece, potrebbe creare ulteriori malumori nell’ambiente della formazione che uscirà a mani vuote da questa impegnativa competizione.

Due antagoniste motivate, due gruppi con grande voglia di riscatto, due formazioni che lotteranno fino all’ultimo istante e che cercheranno di sfruttare ogni singolo pallone per conquistare la posta in palio. Veroli, Brindisi ed il loro percorso parallelo, le problematiche simili, le identiche aspirazioni. Si affronteranno venerdì e saranno chiamate a dimostrare tutta la determinazione e la grinta proprie di chi ha grandi ambizioni e di chi deve dimostrare di essere grande anche sul parquet e non soltanto sulla carta.

Sono le prime battute di un campionato ancora lungo e non è sempre vero che chi ben comincia è a metà dell’opera, perché si deve poi giungere fino in fondo con la giusta dose di energia mista ad entusiasmo: miscela necessaria per completare ad arte il lavoro. Hanno entrambe ancora la possibilità di risollevarsi e guardare avanti con ottimismo ed il primo passo, verso un futuro migliore, dovrà essere mosso il 21 ottobre proprio dal palazzetto di Frosinone. Entrambe le squadre arriveranno con qualche atleta non al top della forma: Lee e Ammannato sono in dubbio per la Prima Veroli, proprio come Ndoja per Brindisi, che in settimana non ha preso parte a tutte le sedute d’allenamento. Le condizioni di questi giocatori saranno valutate negli ultimi allenamenti prima del grande match. Ci sarà probabilmente il pubblico delle grandi occasioni in quel di Frosinone, anche se una nota di tristezza vela l’animo dei brindisini che non potranno far affidamento sulla presenza in panchina di Jimmie Lee Hunter volato in tutta fretta negli USA per la tragica scomparsa del fratello.

 

Donatella Schirra