Tabellino:
Mammuth Latina – Immobiliare Neve Diavoli Vicenza (6-0) 17-3

Mammuth Latina: Pecchioli, Pieralli, Trinetti, Rossi, Mendes, Ingrao G., Cocino, Massimi, Santilli, Panella, Zacchi, Somavilla, Ingrao N., Magnani, Zolovkins, Verga.
All. Carlo Peris

Immobiliare Neve Diavoli Vicenza: Alberti, Guglielmi, Bellinaso, Corradin, Rigoni, Testa F., Valbusa, Agerde, Gamba, Pozzan, Roffo, Stevanoni, Maran.
All. Angelo Roffo

Arbitri: Liotta e Pioldi

Reti
PT: 11,53 Valbusa (V), 12,33 Valbusa (V), 15,54 Roffo (V), 16,24 Valbusa (V), 17,04 Roffo (V), 24,48 Fabio Testa (V);
ST: 25,51 Roffo (V), 27,40 Stevanoni (V), 32,48 Somavilla (L), 33,24 Valbusa (V), 34,15 Gamba (V), 35,37 Roffo (V), 37,32 Roffo (V), 41,15 Agerde (V), 44,10 Stevanoni (V), 44,28 Roffo (V), 47,05 Trinetti (L), 47,21 Trinetti (L), 49,31 Maran (V), 49,50 Fabio Testa (V).

 

Immobiliare Neve Diavoli Vicenza inizia il campionato con il botto e una pesante vittoria a Roma contro la neopromossa Mammuth Latina per 17-3. Assenti nelle fila dei Diavoli Bortot e Stefano Testa per impegni di lavoro, Bettello per motivi di studio, e Grigoletto per infortunio. In porta Alberti, sempre pronto e attento, e negli ultimi tredici minuti spazio anche per il secondo portiere Guglielmi che ha subito due reti, di cui una in doppia inferiorità numerica ed una in power play.
Buon inizio degli avversari che riescono a tenere il campo per cinque,sei minuti controllando bene i vicentini, in difficoltà a trovare spazi e la via della rete, ma poi la formazione berica comincia a spingere con maggiore convinzione e quando Valbusa sblocca il risultato intorno all’12esimo con due gol nel giro di un minuto, Latina cede e i Diavoli prendono in mano le redini del gioco senza più rischiare nulla. Presa confidenza con la rinnovata pista di Via Tito Livio a Roma, la squadra vicentina mette sotto pressione gli avversari e va in gol altre quattro volte chiudendo il primo tempo sul 6-0.
Nella seconda frazione di gioco la musica non cambia: i Diavoli vanno subito in rete con Roffo e poi con Stevanoni e gli avversari non riescono a reagire nonostante il gol di Somavilla. Alla fine da contare sei reti del capitano Luca Roffo, prima volta in carriera ad ottenere un bottino così pesante, quattro gol di Valbusa, doppietta di Fabio Testa, Massimo Stevanoni e reti anche di Gamba, Agerde e Maran al rientro dopo l’infortunio. Da registrare anche il leggero infortunio di Pozzan che si spera potrà essere in pista già dalla prossima gara. Gli avversari accorciano le distanze con Trinetti, doppietta nel giro di un minuto al 47esimo, a dimostrazione della volontà di non mollare, ma non c’è partita e il divario fra le squadre è netto.
“Al di là dei gol e di come è andata la partita possiamo essere soddisfatti sotto tutti i punti di vista – ha dichiarato a fine gara capitan Roffo, autore di sei gol – Hanno giocato tutti, sono andati in gol in tanti, anche Fabrizio Maran che rientrava in squadra dopo l’infortunio, ed ha giocato anche Damiano (Guglielmi, secondo portiere dei vicentini). Insomma è stata una giornata positiva perché alla lunga questi punti saranno importanti e ci faranno comodo. Si sono comportati tutti bene, con impegno e con rispetto degli avversari. Latina ha fatto bene nei primi minuti, chiudevano bene, ma alla lunga hanno ceduto. E’ stata una bella vittoria, ma non possiamo trarre conclusioni sulle nostre possibilità da questa gara, il primo test importante ce l’abbiamo sabato prossimo in casa contro Padova. Tra l’altro giocando in casa dovremo sfruttare il fattore campo per riuscire a fare punti. Oggi è stata comunque una prova convincente, in cui hanno trovato spazio tutti ed ho visto un bel gruppo, non solo in pista, ma anche in tutti i momenti di questa giornata”.

Sabrina Nicoli
Ufficio Stampa Diavoli Vicenza