CALCIO  A  5 – SERIE A2 – GIRONE A – 3^ GIORNATA

La squadra di Sau si scioglie nella ripresa dopo un buon primo tempo.

VILLORBA (TV) – Mal di trasferta. Il Comelt Toniolo Milano esce sconfitta anche dalla seconda uscita lontan o dalle mura di casa, tradita dalla poca capacità di gestire alcune situazioni favorevoli e da pesanti errori in difesa che hanno consentito agli avversari di allungare nella ripresa.
Eppure la squadra di Daniele Sau era riuscita a rimanere benissimo in partita, giocando a buon ritmo e con buone soluzioni offensive fino alla doppietta di Sacco, realizzata in trenta secondi, e all’espulsione di Maoski, per doppia ammonizione poco dopo la metà del secondo, fin quel momento uno dei migliori dei suoi.


La gara inizia con un copione molto chiaro: mentre il Toniolo parte subito in pressing asfisiante, il Villorba resta nella propria metà campo iniziando ad alzare la difesa al primo passaggio degli avversari. Due filosofie che rendono interessante la partita dal fischio d’inizio. Il Villorba prende subito l’iniziativa e al 3′ sblocca il risultato con Sacco bravo ad incrociare nell’angolino con Murdaca che riesce solo a sfiorare la sfera che lentamente s’insacca.
Col passare del tempo il Toniolo prende coraggio ed esce dalla morsa degli avversari. Al 7′ M’Bow scalda le mani a Morassi e, poco dopo, Maoski colpisce la traversa con uno splendido pallonetto a superare il portiere di casa uscitogli incontro. Al 9′ arriva lo splendido pareggio di M’Bow che, servito all’interno dell’area, si sbarazza con una finta di un avversario, per infilare Morassi con un preciso sinistro.
Il tempo di rifiatare e il Villorba torna in vantaggio dopo solo venti secondi, grazie al contropiede finalizzato da Guidolin. Il Toniolo reagisce subito subito con veemenza raggiungendo il pareggio con Peverini bravo a trovare lo spiraglio vincente con un diagonale rasoterra che s’infila nell’angolino imprendibile per Morassi. Il Toniolo si fa sempre più spavaldo e sembra prendere il controllo della gara quando a 47 secondi dalla pausa trova la rete del vantaggio con la splendida punizione di Maosky che bacia la traversa prima di entrare in rete.
I bianco verdi hanno però il demerito di non saper gestire gli ultimi istanti del tempo subendo la rabbiosa risposta dei padroni di casa, i quali in nemmeno venti secondi confezionano il pareggio di De Marchi chiudendo il primo tempo sul 3-3.
Nella ripresa il Toniolo parte col piglio giusto creando gioco ed opportunità, si rende pericoloso, colpisce un palo con Peverini ma non sfonda la porta avversaria. Sono i veneti invece a sfruttare le occasioni. All’8′ ancora Sacco realizza il nuovo vantaggio per i padroni di casa che allugano immediatamente dopo trenta secondi di nuovo con Sacco, realizzando una splendida tripletta, e incanalando la partita nei binari congeniali al Villorba.
La squadra di Sau cerca di alzare il ritmo per non farsi scappare la partita ma le cose non girano nel verso giusto per i milanesi. Maoski colpisce il terzo palo della giornata poco prima di farsi espellere per doppia ammonizione, abbastanza severa, e lasciare la partita. Il Villorba non sfrutta la superiorità numerica ma, appena tornati in equilibrio, trova la rete del 6-3 contestatissimo in quanto i veneti avrebbero continuato l’azione nonostante Ghezzi fosse a terra infortunato in un precedente contrasto in area del Villorba. Le proteste portano l’espulsione di mister Sau, quando mancano sul cronometro meno di quattro minuti al termine.
Con De Mello inserito come giocatore di movimento al posto di Murdaca, il Toniolo prova l’ultima mossa della disperazione che però provoca il secondo gol di capitan Campana dalla propria metà campo. Il Toniolo ha il merito di non mollare in una situazione che ormai è irrecuperabile, realizza ancora con Peverini il quarto gol (il giovane attaccante è andato sempre in rete in queste prime tre giornate) ma sul finale subisce il sigillo finale di Mazzariol che fissa l’8-4 final e.
Una sconfitta che lascia l’amaro in bocca per quello che si è visto in campo ma sopratutto per gli strascichi in vista dei prossimi impegni. Però la squadra c’è.

FUTSAL VILLORBA – COMELT TONIOLO MILANO 8-4 (3-3)

FUTSAL VILLORBA: Morassi, Sacco, Cocchetto, Zakouni, De Marchi, Baù, Campana, Mazzariol, Guidolin, Gnan, Peruzzo, Mazzocato. All. Frizziero.
COMELT TONIOLO MILANO: Murdaca, Vincenti, Arcuri, Martinello, Pisante, De Mello, M’Bow, Battaia, Maoski, Peverini, Tumino, Ghezzi. All. Sau
ARBITRI: Maggiore di Bologna e Adilardi di Collegno.
CRONOMETRISTA: Andriotto di Adria.
RETI: 2’30 Sacco (FV), 8’31 M’Bow (CT), 8’52 Guidolin (FV), 9’52 Peverini (CT), 19’13 Maoski (CT), 19’41 De Marchi (FV) del p.t.; 8’02 Sacco (FV), 8’32 Sacco (FV), 16’02 Campana (FV), 16’50 Campana (FV), 17’45 Peverini (CT), 19’40 Mazzariol (FV) del s.t.
AMMONITI: 18’09 Maoski (CT) p.t.; 16’38 Peverini (CT) s.t.
ESPULSI: 13’07 Maoski per doppia ammonizione.
NOTE: primo tempo 3-3; angoli 8-13; falli: 1T. 4-5 2T 3-5; Tiri liberi: Futsal Villorba 0/0, Comelt Toniolo 0/0.

Andrea Pavanello
Ufficio Stampa Comelt Toniolo Milno