Bre Lannutti Cuneo-Andreoli Latina 3–2 (24-26, 25-23, 24-26, 25-23, 15-10)
Bre Lannutti Cuneo
: Ngapeth 15, Mastrangelo 8, Vissotto 35, Wijsmans 13, Fortunato 5, Grbic 4; Henno (L), Patriarca 1, Rossi, Baranowicz. N.e: Caceres, van Lankvelt, Pieri (L). All. Gulinelli

Andreoli Latina: Roca 20, Hardy-Dessources 11, Jarosz 9, Fragkos 2, Cester 1, Sottile 1; De Pandis (L), Gitto 8, Troy 16, Rivera 8. N.e: Guemart, Galabinov, Tailli (L). All. Prandi

Arbitri: Puecher e Sampaolo

Note: Spettatori 3100 per un incasso di 12.000 euro.

Durata set 29‘, 29‘, 32‘, 29‘, 18‘. Tot. 2h’17

Cuneo: vincenti 4, sbagliate 18, muri 14, errori 28, attacco 49%.
Latina: bv 1, bs 16, m 15, e 23, a 48%.

MVP: Vissotto

CUNEO – L’Andreoli gioca alla pari con la Bre Lannutti Cuneo e riporta a Latina un punto. Una gara molto equilibrata giocata sul filo del rasoio da parte delle due squadre. I pontini hanno dimostrato di essere più squadra con Prandi che ha utilizzato anche la panchina per trovare soluzioni vincenti. I piemontesi si sono affidati al solo Vissotto, 35 punti a fine partita a quattro punti dal record di Iakovlev del 2001-02, per risolvere il proprio gioco. Latina muove ancora la classifica, quattro gare a punti, Cuneo si conferma tra le grandi confermando l’imbattibilità.

La gara inizia con qualche errore di troppo, poi la Bre Lannutti allunga con il muro a più quattro (22-18), ma i pontini non demordono e recuperano anch’essi con il muro ed infine con due prodezze di Roca e chiudono 24-26. Gulinelli ruota la formazione ma è ancora all’insegna dell’equilibrio l’inizio del set 7-8, 11-11, 14-14, poi i locali con il muro allungano, Prandi prova a inserire Gitto e poi Rivera e Troy ma non riesce a colmare il gap e il parziale si chiude sul 25-23. Terzo set con i pontini subito avanti e si portano a più sette (10-17) grazie a cinque muri, dentro Baranowicz e Patriarca, ma è Vissotto in battuta a trascinare i suoi al recupero (18-19) e poi il brasiliano segna il sorpasso (23-22), ma i pontini non si demoralizzano e prima con Troy e poi con un muro di Gitto chiudono il set sul 24-26. Quarto set con l’Andreoli subito avanti con Troy 2-6, Grbic inizia a puntare su Vissotto che in tutti i fondamentali mette in difficoltà i pontini in un set molto equilibrato terminato sul 25-23. Tiebreak con l’Andreoli avanti 2-5, contestata la palla del contrattacco di Roca che poteva valere il 2-6), ma Vissotto prima e Wijsmans dopo, sempre in battuta, chiudono la gara sul 15-10.

Silvano Prandi propone Sottile in regia e Jarosz opposto, Hardy-Dessouces e Cester centrali, Roca e Fragkos schiacciatori e De Pandis libero. Flavio Gulinelli schiera Grbic al palleggio e Vissotto opposto, Mastrangelo e Fortunato al centro, Ngapeth e Wijsmans di banda con Henno libero.

Gara che si apre con quattro errori break: Grbic e Mastangelo non si intendono (0-2), Roca (2-2), Wijsmans (2-4), Sottile e Hardy non si prendono (6-6). Muri di Mastrangelo (7-6), Fortunato (11-9) e Hardy ed è ancora parità (15-15). Si riprende dal tempo tecnico con un muro di Wijsmans (17-15), spettacolare difesa di Roca che poi nell’azione successiva alza per Jarosz che riesce a chiudere il cambio palla (17-16), pipe di Ngapeth (19-16) e Prandi ferma il gioco. Ngapet vince un contrasto a muro con Cester 22-18 e pontini chiedono timeout. Contrattacco di Jarosz (22-20), muro di Hardy (23-22) e Gulinelli chiama tempo. Si riprende con Roca che mura la seconda intenzione di Grbic (23-23), errore di Mastrangelo 23-24 e Cuneo è costretto al tempo. De Pandis difende e Roca palleggia lasciando Jarosz con muro a zero che chiude il primo set 24-26.

Secondo set con sestetti invariati ma con Gulinelli che ruota la formazione. Errore di Vissotto (0-1), pipe di Ngapeth e muro di Mastrangelo (5-3), errore di Grbic e muro di Roca (6-7). Contrattacchi di Vissotto e Ngapeth, 11-9 e Prandi chiede tempo. Jarosz riporta la parità (11-11) e Hardy il sorpasso (11-12) e Gulinelli chiede tempo. Errore di Ngapeth (12-14), Mastrangelo mura e Vissotto per il sorpasso (15-14), dentro Gitto per Cester. Si riprende con due muri di Fortunato e Vissotto (18-15), dentro Rivera, dentro Troy sul 22-20, sul 24-22 Prandi ferma il gioco il set si chiude con un errore al servizio di Rivera sul 25-23. Terzo set con Prandi che conferma Gitto, Rivera e Troy. Contrattacco Ngapeth (1-0), muro di Troy che poi contrattacca e ancora muro di Gitto (1-4) e Gulinelli chiama tempo. Si riprende con un muro di Rivera (1-5) dentro Baranowicz al posto di Grbic, ancora muro di Rivera (1-6) dentro Patriarca per Ngapeth. Si riprende dal tempo tecnico con un ace di Rivera (3-9), muro di Vissotto (5-9), muro di Hardy (7-13). Si torna dal tecnico con un contrattacco di Troy (10-17), errore di Gitto (12-17), contrattacco di Vissotto (15-19) e Prandi chiede tempo. Si riprende con un quasi ace di issotto finalizzato da Wijsmans (16-19), il brasiliano poi fa l’ace del 17-19, errore di Roca (18-19), dentro Ngapeth sul 19-21, contrattacco di Troy (19-22) e timeout Cuneo. Mastrangelo di prima intenzione (21-22) e muro di Ngapeth (22-22) e timeout di Latina. Si riprende con Vissotto (23-22), Troy difende e contrattacca il 23-24, il set si chiude con un muro tetto di Gitto su Vissotto sul 24-26. Quarto set con dentro Grbic e rotazione del primo set. Contrattacco di Troy (0-1), muro di Gitto e Vissotto che pesta la seconda linea, 2-5, Gulinelli chiama subito tempo. Contrattacco di Troy (2-6), ace di Wijsmans (4-6), azione concitata chiusa da Vissotto (5-6). Muro di Vissotto (8-8), errore di seconda linea di Sottile (12-11), muro di Troy (12-13), dentro Rossi per Fortunato e Fragkos per Rivera in prima linea. Muro di Grbic (19-18) e i pontini interrompono Vissotto al servizio. Dentro Patriarca in seconda linea per Wijsmans sul 20 pari, Vissotto (23-21) e muro di Mastrangelo (24-21). Muro di Roca su Ngapeth, 24-23 e i piemontesi chiamano tempo, e il set si chiude con il servizio fuori di pochissimo di Gitto sul 25-23. Quinto set con rossi in campo, mentre Prandi sceglie Rivera. Grbic di prima intenzione (1-0), errore di Vissotto (1-2), contrattacco di Rivera (2-4) e timeout di Gulinelli. Si riprende con un errore in palleggio di Ngapeth (2-5), Vissotto chiude un’azione spettacolare che vale il 5-6 e si cambia campo sul 6-8. Vissotto in battuta e Wijsmans chiude di prima intenzione (9-9) e Prandi ferma il gioco. Si torna in campo con un ace di Vissotto (10-9), ace di Wijsmans (12-10) e tempo per i pontini. Si torna in campo con un altro ace di Wijsmans (13-10), contrattacco di Vissotto, il set si chiude con un errore in attacco di Troy sul 15-10.

Dario Simoni: –“è stata una gran bella partita dove abbiamo dimostrato un grandissimo carattere. Siamo riusciti a rimontare in alcuni frangenti che ci ha visto sotto nel risultato, dimostrando carattere contro una squadra molto forte. Ci eravamo promessi di affrontare la gara con agonismo e con la voglia di dimostrare la nostra forza, di non essere una squadra materasso che va a Cuneo solo per fare la presenza. E i ragazzi hanno risposto alla grande. Abbiamo alternato tutta la panchina avendo delle conferme da chi entra. Sono tredici persone disponibili con tanta voglia di fare. Dove andremo… non lo so ma per ora sono molto soddisfatto del gruppo”.

Candido Grande: -“sicuramente abbiamo giocato una buona partita, due set ce li siamo giocati, altri due li abbiamo regalati alla fine. Bravi a tutti che hanno fatto una buona partita”.

Leandro Vissotto (ex pontino, opposto di Cuneo): -“sto riprendendo il mio ritmo di gioco e attaccare ad alto livello per riprendere in fretta la forma. Era importante vincere e ci siamo riusciti. Noi dobbiamo ancora crescere e trovare ritmo di gioco, Ngapeth è il primo anno in Italia e ci vuole tempo per ambientarsi. Sono calato molto di livello in Brasile, per questo sono ritornato a giocare in Italia, perché questo è il campionato che mi ha fatto crescere e voglio riprendere il mio posto in nazionale”.

Molducci (ex tecnico di Latina commento tecnico di Raisport): “dal punto di vista tecnico Latina ha giocato meglio nel reparto muro-difesa e Cuneo si è appoggiata a Vissotto, Latina è una bella sorpresa di questo campionato ha messo su una squadra molto equilibrata con un ottimo tecnico e una panchina lunga che può dare ricambi importati durante la gara. Cuneo deve crescere”.

4a giornata Serie A1 Sustenium

Sabato, 15 ottobre 2011, ore 17.30

Bre Lannutti Cuneo – Andreoli Latina (diretta Rai Sport 1 – arb. Puecher-Sampaolo)

Domenica, 16 ottobre 2011, ore 17.30

Marmi Lanza Verona – Fidia Padova (diretta Rai Sport 1 – Prandi-La Micela)

Domenica, 16 ottobre 2011, ore 18.00

Sisley Belluno – Energy Resources San Giustino (Satanassi-Cipolla)

CMC Ravenna – Acqua Paradiso Monza Brianza (Padoan-Zucca)

Casa Modena – Copra Elior Piacenza (Gnani-Vagni)

Tonno Callipo Vibo Valentia – M. Roma Volley (Braico-Boris)

Lunedì, 17 ottobre 2011, ore 20.00

Itas Diatec Trentino – Lube Banca Marche Macerata (diretta Sportube.tv – Santi-Saltalippi)

Classifica: Cuneo 10; Modena e Macerata 9; Trento e Andreoli Latina 8; Vibo Valentia e San Giustino 5; Padova e Monza 3; Verona e Belluno 2; Piacenza e Ravenna 1; Roma 0.

Calendario Serie A1 Sustenium 2011-2012

1ª giornata – (25 settembre 2011 – 8 gennaio 2012) Belluno-Andreoli Latina 1-3
2ª giornata – (1° ottobre 2011 – 15 gennaio 2012) Andreoli Latina-San Giustino 2-3
3ª giornata – (9 ottobre 2011 – 22 gennaio 2012) Andreoli Latina-Verona 3-0
4ª giornata – (15 ottobre 2011 – 29 gennaio 2012) Cuneo-Andreoli Latina 3-2
5ª giornata – (23 ottobre 2011 – 5 febbraio 2012) Monza-Andreoli Latina
6ª giornata – (30 ottobre 2011 – 12 febbraio 2012) Andreoli Latina-Piacenza
7ª giornata – (5 novembre 2011 – 26 febbraio 2012) Roma-Andreoli Latina
8ª giornata – (8 dicembre 2011 – 4 marzo 2012) Andreoli Latina-Macerata
9ª giornata – (11 dicembre 2011 – 7 marzo 2012) Andreoli Latina-Vibo Valentia
10ª giornata – (18 dicembre 2011 – 11 marzo 2012) Modena-Andreoli Latina
11ª giornata – (26 dicembre 2011 – 18 marzo 2012) Andreoli Latina-Padova
12ª giornata – (29 dicembre 2011 – 25 marzo 2012) Ravenna-Andreoli Latina
13ª giornata – (5 gennaio 2012 – 1 aprile 2012) Andreoli Latina-Trento

n.b. le gare sottolineate sono state anticipate per ragioni televisive

Le date della stagione 2011-2012

Inizio stagione regolare: 25 settembre 2011

Fine stagione regolare: 1° aprile 2012

Playoff prima fase (12 squadre, le ultime due retrocedono in A2): 7,8 e 9 aprile
Semifinali: 12, 15 e 18 aprile

Finale: Milano (Forum di Assago), 22 aprile
Playoff challenge Cup: 12, 15 e 18 aprile, finale 21 aprile

SuperCoppa 1° novembre 2011 Trento-Cuneo

Coppa Italia: quarti 25 gennaio 2012
Final four: Roma, 18-19 febbraio 2012