MECCANICA NOVA BOLOGNA – INTERCLUB MUGGIA  63-55 d.t.s.

Meccanica Nova Bologna: Nannucci 6, Zanoli 23, Ruffo, Denti 5, Crescenti 2, Leva 6, Cigliani 5, Cesnaviciute, Costi 16, Lambertini – All. Piatti

InterClub Muggia: Meola 3, Borroni 4, Cergol S., Cumbat 11, Primossi 4, Cergol J. 16, Filippas, Palliotto 8, Moratto, Gabrovsek 9 – All. Jogan

Parziali:
18-17;
35-28; 42-36; 50-50
Arbitri: Martino
Galasso (SI) Alessandro Costa (LI)
Spettatori:
250
Tiri
da due:

Libertas 18/41 (44%), Muggia 15/37 (41%)
Tiri
da tre:

Libertas 5/23 (22%), Muggia 4/18 (22%)
Tiri
liberi:

Libertas 12/17 (71%), Muggia 13/19 (68%)
Rimbalzi:
Libertas 39 (29+10), Muggia 44 (34+10)
Recuperate/Perse:
Libertas 30/21, Muggia 21/29
Assist:
Libertas 10, Muggia 11
Valutazione:
Libertas 77, Muggia 58

Giornata numero tre per la Meccanica Nova che dopo un supplementare riesce ad avere la meglio di una coriacea Interclub Muggia, arrivata a Bologna senza troppi timori reverenziali, pur se neo promossa, e capace sino alla fine di impegnare le rossoblù in un match a basso punteggio. La partenza è di marca bolognese (15-8 al 7′) grazie alle fiammate di Valeria Zanoli, autrice di di ben 12 punti nella partenza Libertas. Per le ospiti è Jessica Cergol a caricarsi sulle spalle il peso dell’attacco muggesano (per lei 16 pt alla fine con 21 tiri) e soprattutto Lara Cumbat, per la guardia/ala triestina una prestazione di grande versatilità: 11pt, 11reb, 5rec e 4ast. Soprattutto è lei ad insaccare la tripla del pareggio, sul 50-47 per le bolognesi che completa l’aggancio ospite e manda la partita ai tempi supplementari.

La squadra di coach Piatti all’overtime si squote, i canestri di Cigliani, Nannucci e Costi mandano i titoli di coda al match, con un 8-2 che non lascia repliche alle ragazze di Jogan. Una vittoria importante, con alcuni elementi non al meglio o assenti. Calabrese potrà tornare ad allenarsi da martedi, mentre Cesnaviciute ha stretto i denti, pur visibilmente frenata sul parquet. Spazio e minuti di qualità a Valentina Lambertini e Vanessa Crescenti, al proprio esordio in Serie A ed autrice di due punti in dieci minuti di utilizzo.

La classifica vede le bolognesi e Vigarano in vetta alla classifica in attesa del match delle Terme di Cervia dopo l’Opening di Serie A proprio in Romagna. Per la Meccanica Nova il prossimo turno sarà in trasferta ad Alghero per affrontare la Mercede, che nell’ultimo turno ha sbancato il campo di Borgotaro.