Una magia di Andrea Saccaggi, a 4” dalla sirena, regala alla Paffoni la quarta vittoria consecutiva ed il primato in Divisione Nazionale A. La neopromossa Santarcangelo, che cede 84-82, esce tra gli applausi dello sportivissimo pubblico di casa.

 

 

Rossoverdi capolisti

Di Lorenzo: “2 punti, 4 vittorie, ma voglio mostrare bel basket”

Per almeno quattro volte la squadra di Padovano ha ripreso una partita che sembrava persa. E quando Palermo ha messo la tripla del pareggio a 5” dalla fine forse i romagnoli hanno addirittura pensato di giocare un brutto scherzo ai padroni di casa e ad espugnare il PalaBattisti. Per la squadra di casa superlativa la prestazione di Franco Prelazzi, che ha scritto a referto 16 punti e 10 rimbalzi ed è stato il vero leader della Fulgor. Bravi i giovani, che avevano contribuito al primo break rossoverde nel primo tempo. Nota di colore. In mattinata, in un pala battisti gremito sino all’inverosimle i giocatori della Paffoni Fulgor Basket si sono esibiti con il GSH Sempione 82 nel basket in carrozzina. L’esibizione, inserita nel programma della VI Giornata Nazionale dello Sport paralimpico è stata molto apprezzata dai tanti studenti e spettatori che non hanno esitato a chiedere foto ed autografi ai giocatori rossoverdi.

LA CRONACA

1° QUARTO

Si parte con Bertolazzi, Saccaggi, Raspino, Masciadri e Prelazzi per la Paffoni, Rivali, Bedetti, Broglia, Bonaiuti ed Ancellotti per gli ospiti. L’avvio è senza paura per gli Angels, che fanno il loro compito senza strafare ed approfittano degli errori dei lupi rossoverdi. Bedetti segna a ripetizione ed al primo riposo gli ospiti guidano 17-16.

2° QUARTO

Di Lorenzo, poco soddisfatto del rendimento dei suoi ragazzi, mischia le carte: cambi in stile hockeystico e dentro Paci, Tourè, Picazio e Casadei. Il giovane play del 92, arrivato dalla Robur Varese, diventa un fattore: in un amen mette 7 punti, recupera due palloni ed Omegna scappa sul 34-19 al 16′. Partita in ghiaccio? Nemmeno per scherzo: Santarcangelo si sveglia e ritorna sotto, complici anche due antisportivi fischiati ai locali. A metà gara il tabellone dice 42-33. Al termine del secondo quarto sfilata del Verbania Calcio, capolista del campionato di eccellenza che guidata dall’allenatore Emiliano Bigica, ex giocatore di Bari, Fiorentina e Napoli non chè capitano della nazionale under 21 che nel 1994 vinse il titolo europeo. Il presidente Ugo Paffoni ed il dg Walter Marchesa hanno ricevuto dal patron dei ‘biancocerchiati’ Enrico Montani’ e della presidente Francesca Pangallo un gagliardetto per suggellare questa amicizia. Da segnalare che tutti gli abbonati della Paffoni Fulgor Basket ed i possessori del biglietto della partita tra i rossoverdi e Santarcangelo potranno accedere gratuitamente allo Stadio Pedroli in occasione della sfida al vertice del campionato tra il Verbania e la Junior Biellese che si giocherà domenica alle 15.00

3° QUARTO

La Paffoni dorme ad inizio secondo tempo e non piace, la matricola gialloblu ne approfitta ed a metà del terzo quarto è addirittura avanti sul 52-51 con un tiro piazzato di Bonaiuti. Incomincia un’altra partita, con la Paffoni che prova ripetutamente a scappare e gli Angels a rintuzzare i tentativi di fuga. Il terzo quarto finiosce con la situazione ancora estremamente in bilico: 63-61 al 30′.

4° QUARTO

Nell’ultimo tempino la Paffoni Fulgor Basket scappa a +8 sul 75-67. Arriva una nuova reazione romagnola: i rossoverdi sprecano un paio di possessi ed è Palermo a confezionare il clamoroso pareggio a quota 82. Poi la magia di Saccaggi che segna il finale. Palla esterna per il giovane toscano che si gira di scatto e trova un tiro risolutivo che brucia la retina. Santarcangelo alza la classica invocazione al cielo che non viene ascoltata e la Paffoni fa poker centrando la prima posizione in campionato.

IL TABELLINO

Paffoni Fulgor Basket – Angels Santarcangelo 84 – 82

Paffoni Fulgor Basket: Bertolazzi 4, Picazio 11, Raspino 7, Casadei 13, Tourè 7, Masciadri 11, Paci 4, Prelazzi 16, Saccaggi 11, Scomparin ne. All: Di Lorenzo

Angels Santarcangelo: Bonaiuti 12, Pesaresi 3, Silimbani 8, Broglia 14, Rivali 10, Bedetti 12, Palermo 13, Italiano ne, Rinaldi ne, Ancellotti 10. All: Padovano

LE DICHIARAZIONI

Le dichiarazioni di Giampaolo Di Lorenzo dopo la vittoria con Santarcangelo: “Io sono uno che non riesce a fingere – dice con carisma il coach rossoverde – sono contento che abbiamo vinto 4 partite su 4, sono contento che ci siamo portati a casa due punti ma ci sono varie cose che non mi sono piaciute. Faccio i complimenti a Santarcangelo che questa sera ha fatto bene. Capitano partite del genere, dove una squadra giovane da tutto. Loro hanno saputo essere pronti più di noi. Probabilmente siamo scesi in campo con ancora in testa la partita di Matera e ci ha fatto male. Ci siamo continuamente accesi e spenti a sprazi e ci siamo trovati in difficoltà. Però devo dire di aver visto un po’ troppe facce scure. Vero che abbiamo fatto meno bene di altre volte, però abbiamo vinto 4 partite di fila e non è successo molte volte da queste parti, portandoci a casa i due punti”. Poi Di Lorenzo tesse le lodi degli ospiti: “Santarcangelo ma ha ricordato la mia Potenza neopromossa di qualche anno fa. Un gruppo di giocatori che probabilmente ora non conosce nessuno ma che presto tutti invece rispetteranno. Da parte nostra è stata ottima la gestione dell’ultima palla, vero che ci sono stati vari errori ma noi adesso siamo questi, lo dico da molto; dobbiamo ancora conoscerci bene. Prendiamoci la vittoria, anche se a me piace anche far vedere con la mia squadra un bel basket”.

PAFFONI FULGOR BASKET

Ufficio Stampa e Comunicazione

GIANLUCA TRENTINI

Nella foto i rossoverdi si cimentano nel basket iin carrozzina (foto Curti)