Spada: “L’etica della responsabilità in ogni evento”

 

Il G.S. Progetti Scorta, unitamente allo sponsor dell’iniziativa Aspiratori Otelli, ha scelto di assegnare il “Premio Sicurezza 2011” al G.C. Fausto Coppi Cesenatico, società organizzatrice della Granfondo Nove Colli.

Il premio, unico nel suo genere, nato 20 anni fa per dare riconoscimento alle persone e alle società che operano con particolare successo nel campo della sicurezza delle gare ciclistiche, vede i patrocini della Camera dei Deputati, Presidenza del Consiglio, Ministero dell’Interno, Ministero dei Trasporti, FCI, ed è concessione della medaglia del Presidente della Repubblica.

 

 

 

Tra le diverse candidature esaminate, la commissione istituita per l’occasione dal G.S. Progetti Scorta, ha scelto di assegnare l’ambito riconoscimento al G.C. Fausto Coppi Cesenatico per gli evidenti meriti che questo ha maturato nel campo della sicurezza delle Gran Fondo. Un genere di manifestazione ciclistica che per la sua complessità organizzativa e straordinario successo di partecipazione, merita un impegno del tutto particolare, al fine di realizzare adeguati standard di sicurezza oltreché di maggiore razionalità per il delicato impatto che questo ha con la normale circolazione stradale.

Un impegno cui Il G.C. Fausto Coppi Cesenatico, organizzatore della famosa Nove Colli, ha dato concretezza mediante convegni, lezioni, corsi ASA, corsi per moto staffette e scorte tecniche, con il coinvolgimento straordinario di gran parte dei suoi 500 soci.

Tutto questo ben riuscendo a mantenere una invidiabile attività nel settore giovanile, mediante le proprie squadre di Giovanissimi ed Esordienti – il G.C. Fausto Coppi Cesenatico è peraltro noto anche per essere la società che portò al dilettantismo Marco Pantani – con l’organizzazione di numerose gare, svolte con quella qualità che tutti conoscono per averla apprezzata nell’indimenticata edizione del “Meeting Giovanile 2004”.

 

“Siamo onorati di ricevere questo premio, – commenta Alessandro Spada, presidente della Fausto Coppi – perché giunge a riconoscimento di un importante percorso che ci ha visto sposare letteralmente l’etica della sicurezza, rendendolo un aspetto determinante nell’organizzazione dei nostri eventi. In tale contesto, abbiamo formato 150 addetti Asa (Addetti alle segnalazioni aggiuntive), 20 dei nostri motociclisti hanno ottenuto l’abilitazione a Scorta tecnica, inoltre ci siamo spesi con Prefettura e Provincia al fine di rendere più sicure le nostre strade in concomitanza con le gare. A questo si aggiungono altri importanti accorgimenti, quali l’aumento delle ambulanze sul percorso, 18, l’inserimento di 12 moto con personale sanitario, l’aumento dei tempi di sospensione temporanea del traffico, nonché la copertura assicurativa per chiunque partecipi alla manifestazione, sia atleta che volontario. Questa attenzione, tuttavia, non è riservata alle sole grandi manifestazioni: certo, per la Nove Colli, in considerazione dei 12mila partecipanti, questo aspetto è determinante, ma l’etica della responsabilità, piuttosto che la sicurezza come obbligo, è culturalmente parte dell’organizzazione di ogni evento, dal più piccolo, magari dedicato al segmento giovanile della Fausto Coppi, alla Nove Colli, come manifestazione maggiore.”

 

Il Premio Sicurezza 2011 sarà ufficialmente consegnato alla società in occasione della 20ª edizione del “Giorno della Scorta”, appuntamento nazionale, in programma a Faenza il 13 novembre prossimo.