Dopo l’abbuffata di punti realizzati all’esordio, 160 per chi avesse perso il calcolo nell’orgia di segnature dello scorso week end, è tempo di digiuno in casa Seamen in vista di un “doppio derby” che si consumerà tra giovedì sera, si gioca alle 20.00 al C.S. Aldiniana per la categoria College, e sabato quando alle 21.00 sarà di scena, nel medesimo impianto, la “ciurma” under 18. Prudenza e rispetto per l’avversario saranno quanto meno dovuti visto che la sfida con i Rhinos, il record con cugini è ancora immacolato dalla rinascita, rappresenta come sempre la gara per antonomasia in una regular season che vede marinai e Lions Bergamo comandare le operazioni nel proprio raggruppamento. Maurizio Vismara, comandante di vascello tra i più esperti che ben conosce i rischi connessi alla navigazione nel mare del football giovanile, saprà come di consueto caricare al meglio i propri ragazzi in vista di due gare tanto sentite quanto importanti in un torneo che, come di consueto, si consuma in una manciata di giornate senza fornire grandi opportunità di risalita in caso di passi falsi. Passi falsi nei quali i giovani Seamen non hanno alcuna intenzione d’incorrere essendosi presentati all’inizio del campionato in uno scintillante stato di forma, esaltato da un’intesa di squadra che non solo non pare soffrire dei nuovi innesti, ma che proprio dagli ultimi arrivi in maglia blue navy pare aver tratto il più grosso giovamento. Recuperato al meglio Alessandro Vismara, che ha solo bisogno di tempo per ritrovare la miglior condizione e con un Bonaparte dotato di motore da formula 1, ne siano testimoni gli esaltanti ritorni di kick off contro i Lakers, l’attacco milanese sembra già in condizione di sciorinare un buon football, come l’occhio vigile di Joe Avezzano, non si offendano gli dei del football, avrà sicuramente notato ed apprezzato. Con una difesa che poco o nulla ha concesso a Lugano e la novità Marco Colombo ad offrirle ulteriore sostanza la gara contro i rinoceronti, sconfitti all’esordio da Bergamo, fornirà sicuramente preziose indicazioni sul prosieguo di un campionato nel quale i Seamen cercano, e a memoria ci sembra un risultato mai raggiunto, il terzo titolo nazionale consecutivo. Grande interesse sarà concentrato anche sulla sfida di sabato sera quando la formazione under 18 dovrà confermare gli straordinari progressi offerti contro Cagliari. La scuola di flag football sembra aver donato al team nuovi, validi elementi che vanno ad  aggiungersi ad un roster già ricco in talento. La parola passa ora al campo e al “doppio derby” che come sempre segna un passaggio obbligato per alimentare i sogni e fugare le eventuali incertezze.

Ufficio Stampa

Roberto Rizza